WEC: Peugeot svela i primi dettagli dell'Hypercar
WEC

WEC: Peugeot svela i primi dettagli dell'Hypercar


Avatar di Marco Borgo , il 14/12/20

11 mesi fa - Il marchio francese svela la base tecnica della vettura che gareggerà nel 2022

Il marchio francese svela la base tecnica della vettura che gareggerà nel 2022
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PRIMI DETTAGLI La Peugeot ha rivelati i primi dettagli della vettura con la quale ritornerà a gareggiare nel FIA World Endurance Championship. Dalla prossima stagione la serie mondiale vedrà una nuova base tecnica per la categoria assoluta dei prototipi, con le Hypercar che prenderanno il posto delle LMP1 impiegate finora. Anche Peugeot Sport ha scelto di sviluppare un'Hypercar per gareggiare nella nuova classe LMDh. Quest'ultima sarà mossa da un motore twin-turbo V6 da 2600cc che lavorerà in accoppiata a due motori elettrici da 200kw che forniranno la trazione all'asse anteriore.

peugeot sport hypercar peugeot sport hypercar

MOTORE DA 670 CAVALLI La Power Unit della vettura ibrida, la prima di Peugeot sport che fino al 2011 corse con una LMP1 convenzionale, sarà in grado di erogare una potenza di 680 cavalli. La trasmissione sequenziale robotizzata avrà sette rapporti. Il propulsore termico avrà un peso di 135kg. La parte ibrida vedrà l'impiego di una batteria da 900 volt capace di sprigionare 200kw.

PARTNERSHIP DI LUNGA DURATA La collaborazione che dura ormai da 25 anni con TOTAL ed il coinvolgimento di Saft, marchio controllato da Peugeot, porterà alla creazione della nuova vettura. Peugeot svilupperà telaio, propulsore ed elettronica, quest'ultima in collaborazione con Saft che si concentrerà più sulla parte elettrica per trazione e recupero di energia in frenata. Total invece si occuperà della parte relativa non solo al carburante ma anche alla parte dei lubrificanti e di raffreddamento.

TRAZIONE ELETTRICA IN CORSIA BOX La componente elettrica nella trazione interverrà - per regolamento - solamente al di sopra dei 120 km orari, 140 in caso di pista bagnata. Tuttavia la trazione ibrida verrà fornita anche al di sotto solamente nel caso di transito in pit lane in cui il motore termico sarà quindi spento. La vettura dovrà essere in grado di partire solamente grazie alla spinta del motore convenzionale. Le batterie saranno ricaricate con un sistema esterno plug-in prima della corsa. Successivamente la vettura si ricaricherà con l'energia cinetica recuperata in frenata. In gara il motore termico sarà limitato a 300kw per permettere l'intervento della componente elettrica che trasformerà la vettura in una trazione integrale. Quando quest'ultima sarà scarica il motore ritornerà ad erogare piena potenza e la vettura passerà alla sola trazione posteriore.


Pubblicato da Marco Borgo, 14/12/2020
WEC
Logo MotorBox