Torna l'accoppiata Porsche-Penske
WEC

Torna l'accoppiata Porsche-Penske


Avatar di Marco Borgo , il 04/05/21

6 mesi fa - La squadra americana scelta per il programma ufficiale LMDh nel WEC e nell'IMSA

La squadra americana scelta per il programma ufficiale LMDh nel WEC e nell'IMSA
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PORSCHE RITORNA NEI PROTOTIPI Dopo appena tre anni di stop al suo ultimo impegno agonistico nell'endurance con le LMP1, la Porsche ha annunciato nei mesi scorsi il suo ritorno nell'endurance targato Le Mans sposando la nuova base tecnica che ora piace molto ai costruttori. Il marchio tedesco si schiererà a partire dal 2023 nella classe Hypercar, con una vettura rispondente al regolamento tecnico delle LMDh, concept importato dall'America dove le vetture di punta sono telai fonriti da costruttori esterni a cui il marchio di turno fornisce propulsore e trasmissione.

porsche rs spyder lmp2 porsche rs spyder lmp2

CONNUBIO PENSKE-PORSCHE Anche se manca ben più di un anno prima che le vetture tedesche scendano in pista, tutti i marchi che finora hanno annunciato di voler ritornare a battagliare per la vittoria assoluta a Le Mans (Peugeot, Audi, Porsche e Ferrari) stanno pian piano svelando le proprie carte. Nel caso della Porsche si ricostituirà un connubio già rodato nel mondo degli sport-prototipi: nel triennio 2006-2008 il reparto corse della Porsche ed il team di Roger Penske avevano già collaborato schierando due vetture LMP2 al via dell'American Le Mans Series. L'esperienza fruttò il titolo di classe in tutte e tre le stagioni. L'anno successivo tentarono il salto nella categoria superiore della Grand-Am, con un Daytona Prototype motorizzato Porsche. L'esperienza positiva - almeno in LMP2 - ha lasciato delle ottime basi perché le due realtà si ritrovassero.

porsche penske porsche penske

QUATTRO VETTURE La Porsche, così come l'Audi, ha confermato di voler sfruttare appieno la base tecnica che consentirà ad una stessa vettura di competere sia nella serie mondiale che in quella nord-americana, partecipando così a tutte le grandi classiche mondiali dell'endurance. Lo staff di Roger Penske curerà quindi i due progetti con due sedi, una in America dove seguirà la serie a stelle e strisce, ed una in Europa dove verrà gestito l'impegno nel mondiale. Rimane ora da capire chi curerà la progettazione e la costruzione del telaio. L'ultima avventura della Porsche nel WEC, dal 2014 al 2017, vide il coinvolgimento anche della Dallara, player al momento ancora libero. E' stata inotlre ventilata l'ipotesi di girare dei telai anche a dei team clienti fin dalla prima stagione rincorrendo quell'idea della 'terza vettura' a lungo proposta in Formula 1, dove un team di seconda fascia potrebbe beneficiare dall'avere in uso una vettura identica ai team ufficiali.

roger penske roger penske

LE PAROLE DI PENSKE ''Questo è un giorno di cui essere veramente orgogliosi in seno al team Penske - ha dichiarato il team owner americano, la cui ultima esperienza nei prototipi nell'IMSA è stata con Acura dal 2018 al 2020 vincendo due titoli - abbiamo collaborato con Porsche sia in pista che in altri contesti per più di sessant'anni. Le esperienze ed i successi che abbiamo raccolto insieme non hanno eguali nella storia dell'automobile. Non vedo l'ora di iniziare questa collaborazione e curare i programmi sportivi a livello mondiale di Porsche''.


Pubblicato da Marco Borgo, 04/05/2021
Gallery
WEC
Logo MotorBox