Pubblicato il 19/09/20

TOYOTA PRONTA A TUTTO Mentre scende l'oscurità sul circuito di Le Mans dove è in corso la celebre 24 ore, gara clou del FIA WEC, la Toyota allunga sugli inseguitori. Le due vetture al comando al termine della quinta ora di gara hanno portato a oltre due minuti il gap con la Rebellion che insegue. Con la pioggia attesa tra circa un'ora la squadra nipponica non vuol farsi cogliere impreparata e, forse per fronteggiare anche eventuali imprevisti, ha deciso di diversificare la sequenza dei pit stop e la strategia tra le due vetture che girano a distanza di meno di un minuto l'una dall'altra. Al comando abbiamo al momento la vettura nr. 7 avvantaggiata anche da una foratura lenta deella nr. 8 nella prima ora di gara.

JOTA CEDE A JACKIE CHAN In classe LMP2 passa davanti la vettura dello Jota Sport di Ho-Pin Tung seguita dall'Aurus del G-Drive. Subito dietro le due vetture dell'United Autosport che avevano preso il comando nelle prime due ore di gara. Da segnalare il lungo di Vincent Capillaire con la vettura del team Graff e il testacoda della seconda G-Drive che è stata poi tamponata dalla Porsche del Project1 di Felipe Fraga che ha riportato diversi danni all'anteriore.

ferrari 488 rigon le mans

CONTINUA IL DUELLO ASTON/FERRARI Continua anche con il calare delle tenebre - che quest'anno con la gara spostata a settembre occuperanno più tempo rispetto alla luce del giorno rispetto a quando si correva a giugno - il duello tra l'Aston Martin e le Ferrari. Allo scollinamento della quinta ora di gara le due vetture di AF Corse sono passate davanti dopo molteplici tentativi e staccate al limite di Davide Rigon. Dietro alle due Aston Martin troviamo la Ferrari del Risi competizioni mentre le due Porsche sono scivolate indietro. La vettura nr. 92, inoltre è stata molto tempo ferma ai box per problemi di servosterzo. In classe GTE-Am comanda l'Aston Martin del TF Sport seguita dalla Ferrari del team Hubauto. Scivola invece in terza posizione l'Aston Martin di Paul Dalla Lana che tuttavia è vicinissimo ai primi due. Botta per Duncan Cameron su una delle Ferrari di AF Corse che molto lentamente ha raggiunto i box. Dopo la quinta ora alle curve Porsche Alexander West ha sbattuto pesantemente con un'altra delle vetture del team italiano e la sua gara sembra compromessa. E' entrata così in pista per la prima volta la safety car.

Le Mans, classifica 5° ora


TAGS: toyota ferrari le mans aston martin 24 ore WEC Rebellion