Le Mans 2023: anche Cadillac è della partita
WEC

Le Mans 2023: anche Cadillac è della partita


Avatar di Marco Borgo , il 25/08/21

4 settimane fa - Anche il marchio americano sbarca nel mondiale endurance con una LMDh

Anche il marchio americano sbarca nel mondiale endurance con una LMDh
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CADILLAC A LE MANS Anche la Cadillac farà il suo ingresso nel FIA World Endurance Championship a partire dal 2023. Le voci e i rumors che si rincorrevano da tempo, soprattutto dopo l'ingresso del team Ganassi nella serie nord-americana proprio con un telaio Dallara-Cadillac in classe DPi hanno trovato conferma nell'annuncio fatto ieri (lo si attendeva nel classico venerdì di Le Mans, ndr): il marchio d'oltreoceano si impegnerà con una nuova vettura sia nella serie statunitense che nel mondiale endurance, e quindi a Le Mans.

cadillac action express cadillac action express

LMDh CONVINCENTE Ad attrarre così tanti costruttori nella nuova classe assoluta del WEC, denominata 'Hypercar' ma che al suo interno comprende da quest'anno vetture LMH (come l'attuale Toyota) e LMDh, è appunto quest'ultima base tecnica, derivata da quanto impiantato nella serie americana da un paio di stagioni: un telaio sviluppato dalla LMP2 costruito da un fornitore esterno a cui la casa ufficiale monta trasmissione e propulsore appoggiandosi per la gestione in pista a team privati. L'abbattimento di costi derivante ha avuto il suo successo attirando diversi competitors. Si rinnova quindi la partnership con Dallara, costruttore della vettura che finora ha conquistato due titoli in America e quattro vittorie consecutive alla 24 ore di Daytona. Nel primo release della nuova vettura emerge subito una caratteristica in comune con Peugeot, particolare che sembra destinato a caratterizzare le forme dei prototipi del futuro di Le Mans: l'assenza di alettone posteriore. A seguire le attività in pista dovrebbero essere Ganassi in primis, e forse Action Express, con il primo che sarà probabilmente orientato nel WEC viste le precedenti esperienze con Ford ed il secondo che curerà l'impegno nell'IMSA.

cadillac lmdh cadillac lmdh

TOYOTA NON PIU' SOLA Il 2022 sarà dunque l'ultimo anno in cui la Toyota non avrà dei rivali all'altezza delle proprie prestazione con cui battagliare per la vittoria assoluta alla 24 ore di Le Mans. Nei mesi scorsi hanno confermato il loro impegno marchi quali Audi, Peugeot, Porsche, BMW, Acura e Ferrari. Ma questo potrebbe non essere tutto: all'atteso annuncio di Cadillac faranno probabilmente seguito quelli di Lamborghini e Alpine. Audi e Porsche hanno fatto sapere che potrebbero condividere lo stesso telaio Multimatic, costruttore che ha preparato le attuali Mazda DPi e ne gestisce l'attività in pista dopo che il team Joest si è sganciato dall'impegno americano e ora segue Glickenhaus nel mondiale.


Pubblicato da Marco Borgo, 25/08/2021

Tags
WEC
Logo MotorBox