Pubblicato il 20/09/20

TOYOTA AVANTI DI DUE GIRI La tanto attesa pioggia che doveva raggiungere la pista di Le Mans nella tarda serata di ieri non si è vista e allo scoccare della 12° ora di gara la Toyota conduce indisturbata la 24 ore. Le due vetture del marchio nipponico sono al comando fin dalla prima tornata ed entrano nella seconda metà della corsa con un distacco di un giro tra loro. Al comando la nr. 7 di Kamui Kobayashi, Mike Conway e José Maria Lopez. Giù di due giri la Rebellion che vede la seconda vettura attardata di un'ulteriore tornata. Appena dopo la 12° ora la vettura al comando ha soferto dei prblemi al turbo ed è stata tirata dentor al box dove è rimasta per una decina di minuti.

ABISSO UNITED AUTOSPORT Anche in LMP2 troviamo due vetture della stessa squadra al comando con il team inglese che ha messo tra sé e gli inseguitori oltre un minuto di vantaggio. Ad inseguire è la vettura dello Jota Sport dopo che l'altra macchina, schierata con i colori di Jackie Chan, è stata squalificata per essersi fermata lungo il tracciato ed aver ricevuto assistenza da un proprio meccanico che ha passato un componente al pilota.

ferrari 488 le mans 2020

FERRARI #51 SOLA AL COMANDO In classe GTE-Pro è rimasta solamente la Ferrari 488 nr. 51 a comandare la categoria dopo che la vettura di Sam Bird è incappata in una foratura che l'ha fatta sprofondare in classifica. Sale quindi al secondo posto dietro alla vettura leader di Pierguidi, Calado e Serra, l'Aston Martin nr. 95, in ritardo di un giro. Un passaggio più indietro la seconda Aston Martin mentre non riemerge la Porsche che ha la prima macchina in quinta posizione. In classe GTE-Am Aston Martin sempre regina con il TF Sport che è ritornata dietro al team Prodrive. Scivola giù dal podio la Porsche del Project1 di Matteo Cairoli che vede davanti a sé una delle Ferrari di AF Corse.

Le Mans, classifica 12° ora


TAGS: toyota ferrari le mans 24 ore WEC united autosport