L'ACO apre alle GT3, sostituiranno le GTE nel 2024
WEC

L'ACO apre alle GT3, sostituiranno le GTE nel 2024


Avatar di Marco Borgo , il 21/08/21

1 mese fa - Con l'arrivo di molti marchi nella classe Hypercar, la categoria GT potrebbe essere riservata ai privati

Con l'arrivo di molti marchi nella classe Hypercar, la categoria GT potrebbe essere riservata ai privati
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CONTINUA EVOLUZIONE Il FIA World Endurance Championship, dopo dieci anni di gestazione, sembra veramente arrivato al punto di svolta per diventare grande e rinverdire i fasti di un tempo. Dopo un iniziale periodo in cui nella classe LMP1 vi erano addirittura tre marchi a competere per la vittoria (Audi, Porsche e Toyota), da alcune stagioni la classe assoluta vede in pista solo il marchio nipponico al via unito a qualche privato con chiare possibilità ridotte di imporsi. Dopo un lavoro di osservazione dei campionati concorrenti o alternativi ad esso, finalmente il mondiale si è modellato accogliendo esigenze ed aspettative degli addetti ai lavori, case automobilistiche e squadre corse.

LE MANS HYPERCAR La nuova piattaforma per la classe assoluta non è che una mediazione tra l'Automobile Club de l'Ouest che voleva delle vetture esclusive, le Hypercar, e la concezione lanciata dall'IMSA in America dove vetture costruite da terzi corrono sotto le insegne ufficiali del marchio che fornisce propulsore e trasmissione. Gli attuali DPi, infatti, confluiranno nel WEC con il nome di LMDh. I costruttori hanno subito sposato questa filosofia, più gestibile economicamente e che permette di accedere alle gare americane. Si sono quindi fatte avanti Audi, Peugeot, Porsche e Ferrari in primis che entreranno nei prossimi anni. La Lamborghini si dice stia per decidere a brevissimo se unirsi alla compagnia condividendo il telaio comune con i marchi fratelli in seno al gruppo Volkswagen (Audi e Porsche, ndr). Entro la fine dell'anno anche l'Alpine potrebbe deliberare un programma superiore andando così a spiegare l'impegno con una 'vecchia' Rebellion LMP1 nella classe assoluta con le insegne di Alpine Endurance Team. Percorso inverso invece, lo ricordiamo, per l'Acura che arriverà dall'America con delle nuove LMDh.

CLASSE UNICA GT3? Con le classi prototipi che costituiranno una grossa fetta dello schieramento di partenza (le LMP2 non sembrano destinate a diminuire, ndr), molte idee sono state valutate per il futuro delle classi GT. Da Le Mans hanno finalmente varato l'accesso alle vetture GT3 a partire dal 2024, anno in cui le GTE - esclusive dei campionati targati Le Mans - andranno a morire. Oltreoceano è di fatto già successo. La Corvette è l'unico competitor rimasto in pista dopo il graduale abbandono dei rivali e l'organizzatore si è affrettato a modificare dal 2022 la classe GT LE MANS in GT3-PRO (la classe 'Am' si chiama GT Daytona e ammette già le vetture GT3). Questo apre le porte a Le Mans a quei costruttori che finora non avevano una GTE, ma una GT3. Vedasi Audi, Mercedes, Lamborghini, Bentley, e Honda. Si potrebbe anche assistere al ritorno di marchi che solo qualche stagione fa erano al via del WEC, come Aston Martin e BMW. Se da Le Mans hanno fatto sapere che nella nuova classe non potrà esserci il supporto dei marchi in forma ufficiale si ipotizza che il futuro del GT possa confluire in un una unica classe: una sorta dell'attuale GTE-Am, ma per vetture GT3.


Pubblicato da Marco Borgo, 21/08/2021

Tags
WEC
Logo MotorBox