Pubblicato il 19/07/21

LA PRIMA DI MONZA Non sfugge alla Toyota la terza vittoria consecutiva nella 6 ore di Monza, prima gara italiana del FIA World Endurance Championship andata in scena domenica. Sul circuito lombardo, nonostante i problemi tecnici che hanno assillato entrambe le vetture, è stata la volta di Kamui Kobayashi, José Maria Lopez e Mike Conway ad imporsi in gara dopo i due successi nei due round precedenti della vettura gemella. I tre hanno preceduto di un minuto l'Alpine schierata dal team Signatech mentre ha brillato, salvo poi chiudere staccata di quattro giri, la prima delle due Glickenhaus. Presente a ranghi completi, la scuderia di James Glickenhaus ha brevemente preso il comando della corsa quando la Toyota nr. 8 è finita in fondo e la nr. 7 ha incontrato i primi problemi.

UNITED AUTOSPORT SUL PODIO Ancora fortissima ed imbattibile la scuderia inglese di Zak Brown. Il team United Autosport è salito sul podio ufficiale con la vettura guidata da Phil Hanson, Filipe Albuquerque e Fabio Scherer. I tre hanno dominato sopravanzando il team WRT che aveva siglato la pole position. Terzo di classe il Team Nederland che alla vigilia della gara ha dovuto sostituire Giedo Van der Garde con Nyck De Vries a causa della positività al COVID del primo. Bene InterEuropol che precede la vettura dello Jota Sport, incappata in una botta contro le barriere in qualifica ad opera di Stoffel Vandoorne.

PORSCHE SU FERRARI In terra italiana la Porsche è riuscita ad imporsi in classe GTE-Pro dopo una battaglia serrata tra Kevin Estre - in equipaggio con Neel Jani - e Alessandro Pierguidi affiancato sulla Ferrari da James Calado. Porsche anche sul gradino basso del podio con l'italiano Gimmi Bruni terzo sulla 911 condivisa con Richard Lietz. A seguire Daniel serra e Miguel Molina.

RISCATTO FERRARI IN GTE-AM Nella classe per team privati si è assistio alla rincorsa del team AF Corse. Dopo aver rimediato una squalifica che li ha visti partire dall'ultima posizione, Alessio Rovera, Francois Perrodo e Nicklas Nielsen hanno superato tutti i rivali andando a cogliere il successo sulla pista di casa. Alle loro spalle le due Aston Martin di Prodrive e D'Station mentre non sono riusciti a salire sul podio Egidio Perfetti, Matteo Cairoli e Riccardo Pera sulla prima 911 al traguardo. Problemi per Iron Lynx e Cetilar, attardati con le altre Ferrari.

6h Monza, Gara (top-five di classe)

Pos. Classe Equipaggio Auto/Team Gap
1 Hypercar Conway/Kobayashi/Lopez Toyota Gr010 hybrid 204 giri
2 Hypercar Negrao/Lapierre/Vaxiviere Alpine/Gibson Team Signatech 1'00.908
4 Hypercar Dumas/Mailleux/Westbrook Glickenhaus 007  4 giri
33 Hypercar Buemi/Nakajima/Hartley Toyota Gr010 hybrid 43 giri
- Hypercar Derani/Menezes/Pla Glickenhaus 007  114 giri
3 LMP2 Hanson/Scherer/Albuquerque Oreca/Gibson Team Un. Autosport 4 giri
5 LMP2 Frijns/Habsburg/Milesi Oreca/Gibson Team WRT 4 giri
6 LMP2 Van Eerd/Chatin/De Vries Oreca/Gibson Team Nederland 4 giri
7 LMP2 Smiechowski/Van der Zande/Brundle Oreca/Gibson Team InterEuropol 5 giri
8 LMP2 Gelael/Vandoorne/Blomqvist Oreca/Gibson Team Jota 5 giri
15 GTE-Pro Estre/Jani Porsche 911 RSR Team Manthey 14 giri
16 GTE-Pro Pierguidi/Calado Ferrari 488 Team AF Corse 14 giri
17 GTE-Pro Bruni/Lietz Porsche 911 RSR Team Manthey 14 giri
18 GTE-Pro Serra/Molina Ferrari 488 Team AF Corse 14 giri
19 GTE-Am Perrodo/Nielsen/Rovera Ferrari 488 Team AF Corse 17 giri
20 GTE-Am Dalla Lana/Farfus/Gomes Aston Martin Vantage Team Prodrive 17 giri
21 GTE-Am Hoshino/Fuji/Watson Aston Martin Vantage Team D'Station 17 giri
22 GTE-Am Perfetti/Cairoli/Pera Porsche 911 RSR Team Project1 17 giri
23 GTE-Am Ried/Evans/Campbell Porsche 911 RSR Team Dempsey 18 giri

TAGS: toyota porsche ferrari monza WEC Kobayashi Conway Lopez united autosport