Logo MotorBox
WEC

6h di Spa: Toyota fa doppietta, Ferrari terza all'ultimo giro


Avatar di Marco Borgo , il 29/04/23

1 anno fa - Polemica per il bando alle termocoperte causa di diversi incidenti nel freddo delle Ardenne

6h di Spa: Toyota fa doppietta, Ferrari terza all'ultimo giro

Polemica per il bando alle termocoperte causa di diversi incidenti nel freddo delle Ardenne
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

TOYOTA DOMINA Dopo la pole position di ieri, soffiata alla Ferrari a causa di un'infrazione nei 'Track Limits', oggi la Toyota si è imposta agilmente nella 6 ore di Spa, terzo round del mondiale WEC. Ma proprio i limiti del tracciato potrebbero vedere un cambiamento nella classifica finale. Nelle ultime battute di gara vi è stato uno scambio di posizioni tra le due vetture, con Mike Conway, José Maria Lopez e Kamui Kobayashi che hanno sopravanzato la vettura gemella quando quest'ultima è sbucata dal box a gomme fredde passando al di fuori della pista. Nulla è ancora stato deciso dalla direzione di gara. I giapponesi nelle ardenne hanno imposto il loro ritmo anche se le Ferrari hanno provato a farsi vedere in avvio. A condizionare la corsa delle rosse è stato lo stop, violento, di Antonio Fuoco. L'italiano è stato uno dei tanti piloti incappato in un uscita di pista. Salva dunque il risultato James Calado che proprio nel giro finale è riuscito a riagguantare la Porsche superstite e a scipparle il gradino basso del podio.

POLEMICA TERMOCOPERTE Come si temeva, dopo le due gare calde a Sebring e a Portimao, a Spa è emersa tutta la criticità del bando delle termocoperte introdotto quest'anno e che lascia molti punti interrogativi anche in vista della prossima 24 ore di Le Mans. Moltissimi sono stati i testacoda e le uscite di pista fin dai giri di formazione a causa della pista bagnata e della temperatura molto bassa che caratterizza la pista belga. In avvio di gara è stato addirittura inserito un ulteriore giro di formazione a causa delle molte vetture che finivano in testacoda e perdevano contatto dal gruppo. Poi, l'incidente che ha visto Antonio Fuoco schiantarsi contro le barriere appena uscito dalla corsia box. La gara ha vissuto molti altri incidenti: spettacolare l'uscita di Renger van der Zande sulla seconda Cadillac portata per l'occasione dall'America in preparazione di Le Mans. Botto violentissimo ad Eau Rouge ma pilota incolume. Toccate e testacoda hanno visto coinvolto anche Jacques Villeneuve sulla Vanwall con la Ferrari di Francesco Castellacci di AF Corse. Uno stop anche in casa Porsche con Laurens Vanthoor fermatosi per problemi tecnici proprio sul rettilineo del traguardo.

WRT BATTE UNITED In classe LMP2 si è assistito alla solita gara intensa. Questa volta il team United Autosport è stato battuto dalla compagine locale WRT. La lotta si è risolta nell'ultimo pit stop in simultanea a dieci minuti dal termine quando gli inseguitori con una sosta più veloce sono riusciti a saltare davanti agli inglesi. Il successo dunque va a Rui Andrade, Robert Kubica e Louis Deletraz. Ci ha provato ancora la Prema ma a rovinare la gara dell'equipaggio di punta di Caldarelli-Bortolotti-Pin è stato uno stop and go di 3' per abuso dei limiti della pista che ha aperta la strada al podio all'Inter Europol.

WADOUX PRIMA VINCITRICE Festeggia la Ferrari invece in classe GTE-Am dove dopo dodici anni una donna si impone quale vincitrice di una tappa della serie endurance mondiale. E' il caso di Lilou Wadoux che ha condiviso la Ferrari 488 marchiata Richard Mille (AF Corse) con Luis Perez Companq e Alessio Rovera. I tre sono riusciti a stoppare la striscia vincente di Corvette tagliando il traguardo con quasi venti secondi di vantaggio sugli americani, impegnati a difendersi dagli attacchi dell'Aston Martin. A segurie le due Porsche di Proton e Iron Dames. Non ha potuto prendere parte alla gara Matteo Cairoli in quanto la sua 911 è andata distrutta nella giornata di ieri.

Classifica


Pubblicato da Marco Borgo, 29/04/2023
Tags
Gallery
WEC