Pubblicato il 21/02/2020 ore 11:50

RIVALI DA SEMPRE Fin dalle categorie minori, la rivalità tra Esteban Ocon e Max Verstappen è stata molto accesa. Nel 2014 i due chiusero rispettivamente primo e terzo nel campionato di F3 europea e, ricordando quella stagione, Ocon ammise: ''Ci siamo odiati per tutta la stagione, ma fuori dalla pista era tutto ok''. Giunti entrambi in F1, la tensione si è un po' allentata per via della diversa competitività delle rispettive monoposto, ma è nuovamente esplosa nel GP Brasile 2018, quando Verstappen perse una vittoria che aveva in pugno dopo un contatto con l'allora pilota della Force India, autore di un tentativo di sdoppiaggio.

F1, GP Brasile 2018: l'incidente tra Max Verstgappen (Red Bull) ed Esteban Ocon (Force India)

MANO TESA A MAX La stagione da pilota di riserva della Mercedes di Ocon ha permesso alle acque di calmarsi e, complice forse la presenza del sempre sorridente Daniel Ricciardo, martedì mattina i due rivali si sono riappacificati. Il tutto è avvenuto quando i piloti si sono trovati tutti affiancati per le foto di gruppo. Le coppie Red Bull e Renault erano vicine e, a un certo punto, Ocon ha proposto una stretta di mano a Verstappen, subito ricambiata dall'olandese: ''Come piloti professionisti, l'importante è non creare problemi - ha commentato Ocon - Quello che è successo in pista l'ultima volta è ormai successo e ora dobbiamo fare diversamente''.

F1 Testing 2020: Perez, Stroll, Ricciardo, Ocon, Albon, Verstappen e Hamilton scherzano prima della foto di gruppo

PACE MOMENTANEA? Dopo l'incidente in Brasile, Verstappen spintonò pesantemente l'avversario durante le operazioni di peso a fine gran premio. Un gesto che gli costò anche una punizione da parte della FIA. Ocon è ora un pilota Renault e difficilmente in questa stagione i due si sfideranno per gli stessi obbiettivi, ma non è detto che in futuro non tornino a contendersi vittorie e titoli: ''C'è stata una certa tensioni nei giorni in cui abbiamo gareggiato molto vicini, ma abbiamo sempre avuto rispetto tra di noi e questo è importante'' ha concluso il francese.


TAGS: barcellona f1 verstappen interlagos ocon