Autore:
Massimo Grassi

INVASIONE DI CAMPO Prima il CES di Las Vegas e ora l’MCW (Mobile World Congress) di Barcellona: le Case auto stanno sempre più entrando nel mondo delle fiere dedicate alla tecnologia. L’ultimo esempio in ordine di tempo è la Seat eMii, la piccola spagnola che alla fiera della tecnologia di Barcellona diventa 100% elettrica e pronta per il car sharing.

COME LA UP! Le caratteristiche tecniche della Seat eMii sono praticamente le stesse della Volkswagen eUp!: motore elettrico da 82 cv alimentato da batterie che garantiscono un’autonomia massima di 170 km. La ricarica richiede circa 9 ore tramite una linea di corrente normale o 30 minuti per l’80% della capacità, ma solo tramite una linea di ricarica rapida.

LA PICCOLA CONDIVISA Se la eMii diventerà un modello di serie o meno non lo sappiamo, ma grazie alle parole di Luca De Meo (presidente di Seat) sappiamo che la Casa spagnola lancerà nel 2019 un’auto 100% elettrica (probabilmente sfruttando la piattaforma MEB di Volkswagen) mentre la piccola presentata al Mobile World Congress verrà prodotta in 10 esemplari che comporranno una mini flotta per un nuovo servizio di car sharing. Le eMii infatti saranno a disposizione dei lavoratori del Metropolis:Lab, situato presso il Pier01 di Barcellona, sede del polo tecnologico della città catalana. Per accedervi non ci sarà bisogno di chiavi fisiche ma ci sarà un sistema di Digital Access.

SALTO TECNOLOGICO Se la Seat eMii rimane dunque destinata a pochi e chissà se diverrà di serie, per il grande pubblico Seat ha in serbo altre novità. Tra il 2018 e il 2019 i sistemi di infotainment di Ibiza, Leon, Ateca, Arona (futuro suv più grande rispetto all’Ateca) & co. saranno sempre più avanzati e connessi. Situazione del traffico, previsioni del tempo, punti di interesse e suggerimenti su luoghi da visitare sulla base delle preferenze del guidatore sono solo alcuni esempi delle tecnologie a disposizione degli occupanti. 


TAGS: seat barcellona auto elettriche seat mii mobile world congress mwc