ELETTRICA 2.0 Vi sveliamo un segreto, Volkswagen si è innamorata dell'elettrico. Scherzi a parte, la progressiva elettrificazione della gamma è oggi per Wolfsburg una priorità, e il trend è sotto gli occhi di tutti. Al Salone di Francoforte tocca anche alla piccina e-up!, sfilare in passerella e mostrare i passi avanti in chiave autonomia. Nessun intervento estetico, o quasi. La novità è sotto il pianale, e si misura in chilowattora. 

LASCIA, NO RADDOPPIA L'edizione di Volkswagen e-up! che sarà in vendita dal 2020 si equipaggia dunque di batterie di maggior capacità, 32,3 kWh anziché gli odierni 18,7 kWh. All'atto pratico, significa che la citycar elettrica tedesca matura un'autonomia fino a 260 km, maggiore cioè di circa 100 km che non adesso. Non è tutto: si contraggono anche i tempi di ricarica, visto che da stazione da 40 kW di potenza, e-up! fa il pieno di energia (o meglio, ripristina l'80% della carica) in soli 60 minuti. Invariate invece le specifiche del motore elettrico, un modulo sempre da 61 kW (83 cv) in grado di proiettare l'utilitaria deutsche da 0 a 100 km/h in 11,9 secondi. Velocità massima di 130 km/h: ok per città ed extraurbano, un po' meno per la marcia in autostrada.

UP AND DOWN La notizia migliore giunge però dall'ufficio vendite Volkswagen. In equipaggiamento standard, nuova e-up! costerà (in Germania) 21.975 euro, sensibilmente meno dei 27.000 euro necessari in passato per acquistare un esemplare qui in Italia. Dal 18 settembre al 31 ottobre 2019, in offerta un leasing da 159 euro al mese, spese extra escluse. Basterà tutto ciò ad attirare l'attenzione?


TAGS: volkswagen auto elettrica volkswagen e-up! citycar francoforte 2019