ATTO QUARTO Qualità, tecnologia, potenza, con un occhio di riguardo alla coscienza green. La quarta generazione di Skoda Octavia debutta al Salone di Francoforte 2019 ricca di contenuti estetici e dinamici. E pazienza se l'etichetta di "Golf boema" spetta ora a Skoda Scala: Octavia resta un brand prezioso e anzi, ora esiste la possibilità di lasciarsi andare a qualche capriccio, senza l'assillo del contenimento costi. In attesa di vederla in veste definitiva, ecco il render del designer russo Nikita Chuiko. Non può aver mancato il bersaglio, se non in piccoli dettagli.

UPGRADE La ricostruzione grafica di Chuiko prende infatti le mosse dalle foto spia raccolte i mesi scorsi durante i test preproduzione. Skoda Octavia 2020 sarà lunga 4 metri e 70, conserverà le proporzioni di sempre, ma carrozzeria ed interni mostreranno un grado di attenzione a stile e qualità ben superiore alle edizioni precedenti. Calandra Skoda più imponente, interni ora votati interamente al digitale, sia quadro strumenti che display navigazione.

PLUG-IN SKODA La novità maggiore, nuova Skoda Octavia (a Francoforte sia in formato berlina che in versione Wagon) la nasconde tuttavia sotto la superficie. Oltre alle classiche motorizzazioni diesel e benzina (tra cui la RS...), in gamma per la prima volta anche l'alternativa plug-in hybrid. Base di partenza il 1.5 TSI turbo benzina, accoppiamento a motore elettrico, ricarica batterie anche da presa esterna, autonomia a zero emissioni indicativamente di 50 km. Adepti del metano, niente panico: Octavia continuterà ad esistere anche in edizione G-Tec. Ancora pochi giorni, poi il reveal.


TAGS: skoda octavia wagon skoda skoda octavia 2020 francoforte 2019