Autore:
Lorenzo Centenari

LAND SHOCK Cambiare tutto affinché non cambi nulla, o meglio. Nuova Land Rover Defender passa per una Defender al 100%, ma le contaminazioni delle moderne correnti di design sono evidenti, e non lasciano indifferenti. Nel bene e - pensiamo ai tradizionalisti - nel male. Al Salone di Francoforte 2019 ecco dunque la quinta generazione del fuoristrada più simbolico di tutti, del Vecchio Continente almeno. Due varianti di carrozzeria al lancio di inizio 2020: Defender 90 (432 cm di lunghezza, 259 cm di passo, abitacolo a 5/6 posti) e Defender 110 (479 cm di lunghezza, 302 cm di passo, interni a 5/6/7 posti). Dal 2021 anche Defender 130: lunghezza di 510 cm, stesso passo di Defender 110, fino a 8 posti a sedere.

COME È FATTA FUORI Come in parte già anticipato nel corso dei mesi da foto spia, foto leaked e apparizioni in set cinematografici, l'impatto con lo stile di nuova Defender suscita reazioni forti. Inalterato il classico aspetto verticalizzante, con superfici squadrate, altezza da terra da fuoristrada puro (29,1 cm) e ruota di scorta a sbalzo sul portellone. A staccare col passato è tuttavia il progetto stesso del veicolo, costruito attorno a una monoscocca in alluminio anziché ad un telaio separato dalla carrozzeria. A tutto vantaggio di rigidità strutturale, e con ogni probabilità, anche di comfort di marcia in ogni condizione. Esteticamente poi spiccano sia il musetto ingentilito (niente "calandrona", al suo posto una sottile feritoia orizzontale), sia i passaruota ora integrati nelle fiancate. Il look è completato dai gruppi ottici a Led, un vezzo che Defender vecchio stampo si sognava.

COME È FATTA DENTRO Stesso discorso per gli interni, un ambiente da sport utility di classe premium anziché da offroad da mission nel deserto. Dominano la plancia di nuova Defender il quadro strumenti digitale da 12,3 pollici e il display centrale a sfioramento da 10 pollici, più altre soluzioni come sedili in pelle e leva del cambio in posizione rialzata che contribuiscono a forgiarne la personalità. A proposito di trasmissione: di serie cambio automatico a 8 rapporti con anche marce ridotte e trazione integrale permanente (of course) con Terrain Response 2 e funzione ClearSight Ground View, che sfrutta le telecamere sistemate su griglia anteriore e specchi retrovisori per riprendere la strada ai lati e al di sotto del cofano. Un plus anche le sospensioni ad aria con molle regolabili, per alzare o abbassare a piacimento il pianale.

PROPULSORI Gamma motori composta inizialmente dal diesel 2.0 SD4, potenze di 200 cv o 240 cv, inoltre dai benzina 2.0 Si4 da 300 cv e 3.0 6 cilindri in linea i6 da ben 400 cv e sistema mild hybrid 48 Volt. Defender plug-in hybrid? Tranquilli, arriverà ma non adesso. Nuova Land Rover Defender 110 già ordinabile a un prezzo di partenza (in Gran Bretagna) di 45.240 sterline, equivalenti a 50.460 euro. A stretto giro di posta apriranno le prenotazioni anche di Defender 90, cifre a partire da 40.000 sterline (44.600 euro). Il prezzo per mettersi in garage una leggenda.


TAGS: land rover Land Rover Defender 2020 francoforte 2019