Autore:
Luca Cereda

SPECIE A RISCHIO Volkswagen e PSA rinunceranno alle loro piccole. Stando alle dichiarazioni e alle mosse dei rispettivi vertici, Up! e Peugeot 108 non avranno una nuova generazione, a meno che qualcosa non cambi nel panorama delle segmento-A: auto sempre più costose da produrre e meno redditizie da vendere.

IL CALO CONTINUERA' Non che i costruttori (soprattutto i generalisti) abbiamo mai fatto granché margine con i modelli “base”. Ma almeno a sostenerle c'erano i volumi, ora in netto calo: nel 2021 saranno meno di un milione gli esemplari venduti contro il 1.140.000 del 2017, secondo le previsioni di LMC Automotive. Senza contare che, per rendere le piccole più pulite, e quindi in linea con le future normative in materia di emissioni, le Case dovranno equipaggiarle di tecnologie più moderne, aumentando così i costi di manifattura. Costi che andrebbero a riversarsi su un prezzo finale fuori mercato.

IPSE DIXIT Herbert Diess, numero uno di VW, aveva fatto un esempio chiaro giusto poche settimane fa al salone di Detroit: secondo i suoi calcoli, la Volkswagen Up! dovrà aumentare il prezzo (oggi a partire da circa 11.000 euro nel listino italiano) di 3.500 euro per compiacere le regole in vigore dal 2030. Davvero tanto per una city-car.

LE MOSSE FRENCESI PSA ha invece una partnership con Toyota per la produzione e lo sviluppo congiunto dei modelli Peugeot 108, Citroen C1 e Toyota Aygo. Tutte e tre vengono assemblate nello stabilimento di Kolin, in Repubblica Ceca, che però a partire dal 2021 diverrà di proprietà esclusiva di Toyota. Una conseguenza – secondo quanto riportato da Automotive News Europe – dell'intenzione dei francesi abbandonare il segmento, anche se la fabbrica continuerà a lavorare per entrambe le società. Intanto PSA – proprietaria dal 2017 del marchio Opel – ha già stoppato la produzione di Karl e Adam.

COME SI CAMBIA? Una seconda giovinezza per le auto di segmento A potrebbe iniziare con l'elettrico: Linda Jackson, CEO di Citroen, aveva già paventato in passato un'evoluzione in questo senso della C1. Ma un rilancio non sarebbe possibile alle condizioni attuali. I costi delle auto elettriche sono ancora molto alti, basti pensare che un Up! elettrica da 82 cv è prezzata oggi a 27.000 euro di listino. Ciò nonostante, nel 2019 vedremo debuttare anche la sua gemella Skoda Citigo alimentata a batteria.


TAGS: peugeot volkswagen peugeot 107 volkswagen up! city car