Autore:
Luca Cereda

SMALLVILLE Futuro incerto, quello delle citycar come la Citroen C1 di fronte ai cambiamenti in atto nel mondo dell'auto. Le piccolissime – segmento A, per intenderci – hanno visto il proprio mercato ridursi di molto negli ultimi anni; per tacere dei margini di chi le costruisce, spesso costretto a mettersi a braccetto di un concorrente per riuscire a sostenere i costi, come nel caso della joint venture PSA-Toyota (per costruire la C1, appunto, e le sorelle 108 e Aygo) o anche di Daimler e Renault, unite nel progetto Smart ForFour-Twingo.

SERVE LA BATTERIA Fare squadra, però, potrebbe non essere più sufficiente. Le prospettive appaiono più del tipo: o si cambia, o si muore. Per questo la nuova Citroen C1, attesa intorno al 2020, “potrebbe diventare un'auto elettrica”, come suggerito dallo stesso CEO di Citroen, Linda Jackson, a margine del salone di Parigi 2018. Sottolineando la necessità, per auto di questo tipo, di un'evoluzione. Facilmente pronosticabile in chiave elettrificata.

ANCHE RIALZATA? Detto questo, fondamentale sarà anche il ruolo di Toyota: PSA e i giapponesi valuteranno entro i prossimi 12 mesi l'opportunità di portare avanti questa partnership. Per farlo dovranno raggiungere un accordo sulla formula, e cioè su come indirizzare l'evoluzione di queste piccole. Non solo in termini di propulsione, ma anche di carrozzeria. Per aumentare l'appeal nei confronti dei clienti, infatti, Citroen C1 &CO. potrebbero diventare delle mini crossover (nella foro vedete il bozzetto di una piccola elettrica Citroen immaginata dal designer Stefano Airoldi).

QUANTE SE NE VENDONO Negli ultimi tre anni Citroen C1 e Peugeot 108 hanno venduto, in Italia, poco più di 7.000 pezzi l'anno (dati UNRAE); un target alla portata della C1 anche per il 2018 (6.225 esemplari nei primi 9 mesi), mentre la 108 (più cara) appare in flessione (4.860 unità). Ma la bestseller, tra le tre, è la Toyota Aygo, nonostante prezzi di listino allineati a quelli della Peugeot 108. La giapponese viaggia a oltre 13.000 esemplari l'anno e nel 2018 è già a quota 10.500. Facile immaginare che, una volta diventate elettriche, ne vedremo in giro un po' meno...


TAGS: citroën citroen c1 auto elettriche