BMW MAXI TOURER A EICMA Il caleidoscopio di EICMA 2019 sta per accendere i riflettori e quella che promette essere una delle rassegne più scoppiettanti degli ultimi anni è pronta a rivelare le moto che vedremo sulle nostre strade nel corso del 2020. BMW è tra le più produttive sotto il profilo delle novità e con il debutto della nuova S 1000 XR rilancia la sfida alle maxi sportourer grazie a un modello ampiamente rivisto. Fermo restando l’estrazione “globetrotter” per viaggi veloci e divertenti sgroppate, la nuova quattro cilindri bavarese si presenta con ottime credenziali per insidiare le rivale più gettonate.

BMW S1000 XR 2020: la versione grigia

MOTORE DELLA S 1000 RR Partiamo dal motore, ovvero il 999 cc prelevato direttamente dalla catena di montaggio della “cugina arrabbiata” S 1000 RR e opportunamente rivisto per adattarsi a una guida vivace ma più fluida. Diciamolo subito: è privo del sistema di fasatura variabile ShiftCam, però pesa 5 kg in meno rispetto alla vecchia unità, il che contribuisce alla diminuzione complessiva della massa di 10 kg (la moto pesa ora 226 kg a vuoto). La potenza è di 165 CV/11.000 giri per una coppia di 114 Nm/9.250 giri. La curva di erogazione è stata modificata rispetto alla supersportiva, per privilegiare i medi regimi e la fluidità nella guida. Le ultime tre marce hanno una rapportatura più distesa per ridurre il regime motore, i consumi e il rumore.

SOSPENSIONI ELETTRONICHE E RIDING MODE La nuova S1000 XR monta oggi l’ultima generazione delle sospensioni elettroniche Dynamic ESA (di serie) o Dynamic ESA Pro (optional), che agiscono su una forcella a steli rovesciati da 45 mm di diametro e sul monoammortizzatore infulcrato al nuovo forcellone. Inoltre la parte elettronica è stata aggiornata grazie all'inedito Riding Mode, che interagisce con la piattaforma inerziale a 6 assi. La sportourer di Monaco dispone, infatti, di quattro setup: Rain, Road, Dynamic e Dynamic Pro, che intervengono su assetto, erogazione motore, controllo di trazione/impennata e gestione Cornering ABS. Per la prima volta sulla S 1000 XR, la modalità Dynamic Pro è completamente personalizzabile dal guidatore.

BMW S1000 XR 2020: le sospensioni elettroniche Dynamic ESA

SICUREZZA PRIMA DI TUTTO Molto importante a livello di sicurezza anche la presenza del pulsante SOS per la chiamata di emergenza in caso di caduta o incidente. Altra chicca che troverete a bordo di questa nuova BMW sono i proiettori Full LED di serie. In opzione con il più evoluto sistema Headlight Pro la BMW S 1000 XR viene equipaggiata con il dispositivo cornering light per una migliore visibilità notturna e più sicurezza nelle svolte strette.

NUOVO STILE E CRUSCOTTO DIGITALE Il design del nuovo doppio faro, diviso dalla presa per l’air box, contribuisce a definire lo stile della S 1000 XR 2020 che, pur derivando dal precedente modello, è oggi più moderno in virtù delle inedite colorazioni grigia e rossa oltre alla rinnovata veste grafica. Nuova anche la strumentazione, che si adegua allo standard BMW con un display TFT da 6,5” a colori. Completano il pacchetto tecnico/elettronico di serie, o in optional, il nuovo impianto di scarico, più leggero e predisposto per la normativa Euro 5, il cambio elettroattuato up&down e il cruise control. Non ci resta che attendere qualche giorno per vedere dal vivo la nuova maxi sportourer a EICMA e magari conoscerne anche i prezzi di listino.        


TAGS: bmw eicma 2019 bmw s1000xr nuova bmw s1000xr bmw s1000xr 2020 nuova bmw s1000xr motore bmw s1000xr eicma