A VOLTE RITORNANO Il primo prototipo del Kymco CV3, lo scooter a tre ruote della casa taiwanese, era stato presentato già due anni fa all’EICMA 2017. Nonostante l’assenza di informazioni ufficiali a riguardo, eccezion fatta per le immagini di questa galleria, il CEO di Kymco Allen Ko ha però assicurato che il tre ruote dovrebbe entrare in produzione nel corso del 2020. La doppia ruota anteriore, la sella confortevole e l’elevata capacità di carico ne fanno un mezzo dalla spiccata indole turistica

Kymco CV3: visuale laterale

UNO SCOOTER MODULARE La struttura del CV3 è “modulare”, con il sistema Multi Fit proprietario di Kymco: la sella può essere monoposto, ideale nella guida sportiva, oppure più tradizionale con la possibilità di ospitare comodamente un passeggero; disponibile anche un seggiolino per bambini. Nel capiente sottosella trova spazio un casco, ed è anche possibile montare due borse laterali. Il cruscotto con schermo TFT ospita il sistema di connettività Kymco Noodoe, mentre i comandi al manubrio consentono, tra le altre cose, di regolare le funzioni di guida dello scooter. 

Il cruscotto del Kymco CV3

IL MOTORE Del resto, il modello presentato in queste immagini appare pressoché definitivo: il motore dovrebbe essere il due cilindri da 550 cc del Kymco AK da 51 CV a 7.500. Le sospensioni anteriori sono due bracci a parallelogramma, mentre il pedale del freno è sulla parte destra della pedana. Il telaio è un monotrave in alluminio, mentre l'impianto frenante è firmato da Brembo. Metzeler gli pneumatici di primo equipaggiamento. Rimaniamo in attesa di date e prezzi.


TAGS: tre ruote eicma 2019 kymco cv3 multi fit