Autore:
Dario Paolo Botta

RESTYLING É stata svelata al Salone dell’auto di Shanghai lo scorso aprile, ora è pronta a fare il suo debutto in Euorpa. Parliamo della nuova versione plug-in del SUV BMW X1 xDrive25Le. In concomitanza con il restilyng di metà carriera, la Casa bavarese, lancia sul SUV compatto il nuovo motore xDrive 25e, propulsore simile a quello già montato sulla BMW Serie 2 Active Tourer, che non a caso condivide proprio con X1 il pianale. Per quanto riguarda le specifiche si parla di cambiamenti consistenti, che andranno a migliorare consumi ed efficienza. Il Marchio bavarese ha adottato infatti soluzioni all’avanguardia in grado di aumentare l’autonomia complessiva del veicolo, garantendo allo stesso tempo un incremento dell’efficienza del 72%.

CUORE HIGH TECH La differenza sta tutta nelle batterie. Il nuovo pacchetto agli ioni di litio garantisce prestazioni d’eccellenza, portando fra l’altro un risparmio in termini di peso di circa 2.5 kg. Al propulsore turbobenzina tre cilindri da 125 CV è abbinato un motore elettrico da 95 CV collegato direttamente alle ruote posteriori, che porta la potenza complessiva della X1 a 220 CV. Tanta tecnologia al servizio della sportività, un aspetto certamente non trascurabile. Il cambio automatico a sei rapporti consente infatti alla BMW X1 xDrive25Le di scattare da 0 a 100 km/h in soli 7.4 secondi, percorrendo fino a 50 km in modalità elettrica.

ARRIVA IN EUROPA BMW X1 ibrida plug-in - peraltro in versione a passo lungo - era fino a questo momento un'esclusiva del mercato cinese. In Europa il debutto della BMW X1 xDrive25e è previsto per gli inizi del 2020. la nuova BMW X1 sarà ordinabile anche nella variante diesel 1.5 litri da 116 CV e 2.0 litri da 231 CV, oltre al benzina 2.0 litri con potenza analoga alla versione xDrive25d. La svolta elettrica di BMW per il SUV compatto sfutta la modularità della piattaforma di Mini Countryman SE e di BMW Serie 2 Active Tourer XE, entrambe con schema a trazione anteriore.


TAGS: bmw bmw x1 suv ibridi bmw x1 ibrida