THE KING IS BACK Lo scettro dei maxi scooter sportivi è sempre suo, dello Yamaha TMAX. Per consolidare la leadership nel segmento la Casa dei Tre Diapason rinnova il suo best seller a EICMA 2019. Arriva in due versioni: la base, TMAX 560, e la ricchissima Tech Max adatta anche al turismo, entrambe spinte da un nuovo motore da 560 cc più prestazionale ed ecologico. Ecco tutti i dettagli. Guarda il nostro video live da Eicma 2019. 

560 CC Il motore del nuovo TMAX è stato aggiornato per ottemperare alle richieste delle normative Euro5. Uno dei trucchi dei progettisti per rimanere ecologici senza sacrificare le prestazioni è l’aumento di cilindrata, strada intrapresa anche da Yamaha che aumenta l’alesaggio del pistone di 2 mm passando da 530cc a 560 cc. Grazie ai cc extra, a bielle ridisegnate e pistoni in alluminio forgiato, il nuovo TMAX 560 non solo è più ecologico ma anche più performante. I valori di potenza e coppia incrementano del 3,5% e 6,5% salendo ora a 48 cv (limite massimo per la guida con patente A2) e 56 Nm di coppia massima.Yamaha TMAX 560 2020: 3/4 anteriore

NUOVO SCARICO Sempre all’insegna dell’ecologia è stato modificato anche l’impianto di scarico, dotato di convertitori catalitici anteriore e posteriore. Oltre che per il contenimento delle emissioni, gli ingegneri hanno avuto un occhio di riguardo anche per il sound, reso ora più gradevole e armonico grazie ad uno studio specifico.

COMANDO ELETTRONICO Nuovo motore, vecchie modalità di gestione. Sul nuovo Yamaha TMAX 560 sono stati confermati di l’acceleratore elettronico – che in Yamaha chiamano YCC-T (Yamaha Chip Controlled Throttle) e i riding mode: uno per la città dall’erogazione smussata, uno più sportivo per sfruttare al massimo le prestazioni brillanti del motore, sempre in sicurezza, aiutati dal traction cotrol, migliorato nel funzionamento per il 2020.

ADEGUAMENTO CICLISTICO Lo schema ciclistico del TMAX, vero ingrediente che ne ha sancito il successo ormai quasi ventennale, è confermato: telaio motociclistico, forcella a steli rovesciati con doppia piastra di sterzo e mono ammortizzatore posteriore monocross. Per meglio adeguarsi all’aumento delle prestazioni il setting delle sospensioni è stato ottimizzato per mantenere inalterato il piacere di guida e migliorare il confort.

Yamaha TMAX 560 2020: la forcella a steli rovesciati

PIÙ SNELLO Ancora  in ottica confort, i designer Yamaha hanno riprogettato la parte posteriore del TMAX, rendendola più snella, per facilitare la salita e la discesa del passeggero. Il nuovo posteriore integra il riprogettato faro, ora con design a T che ricorda quello delle sportive della famiglia R. La cura rastremante non ha intaccato la buona capacità di carico dello scooter, nel sottosella ci stanno sempre un casco integrale con spazio per ulteriori oggetti.

FULL OPTIONAL Per gli inguaribili del full optional, dei viaggi e della connettività Yamaha ha messo a disposizione la versione Tech Max, ricca di accessori che migliorano l’esperienza in sella. Per fronteggiare il freddo c’è un parabrezza regolabile elettronicamente abbinato a sella e manopole riscaldate, per i lunghi viaggi, magari in coppia, risultano utilissimi invece il cruise control e la sospensione posteriore regolabile per adeguare il setting alle differenti esigenze. Peculiarità della versione Tech Max sono anche la livera dedicata Tech Camo e la forcella color oro e la possibilità di connetersi con lo smartphone.

Yamaha TMAX 560 2020 Tech Max con livrea camo

PREZZI I nuovi TMAX 560 arriveranno nei concessionari a dicembre 2019. Il listino attacca a 11.999 euro per la versione base, servono invece 13.799 euro per la ricca versione Tech MAX.   


TAGS: yamaha tmax tech max eicma 2019 yamaha eicma 2019 yamaha tmax 2019 yamaha tmax 560 yamaha tmax prezzo