R FACTOR A EICMA 2019 la star dello stand BMW è sicuramente la nuova crossover sportiva S 1000 XR, al suo fianco però c’è anche la nuova versione della roadster di media cilindrata della Casa di Monaco di Baviera: la nuova F 900 R. La nuova F 900 R, al pari della nuova F 900 XR, sfrutta il rinnovato bicilindrico parallelo frontemarcia da 892 cc, ma il motore è solo l’inizio di una serie di novità succulente.

CAVALLI IN PIÙ Tutti gli addetti del settore erano pronti a rinominare la nuova naked di media cilindrata come F 850 R, quei volponi tedeschi, però, hanno sparigliato le carte – in realtà non troppo a sorpresa – aumentando la cilindrata del loro bicilindrico parallelo. Il nuovo propulsore, che ha tanto in comune con il suo predecessore, eroga 10 cv in più con la potenza massima che sale a 105 cv a 8.500 giri/min e la coppia a 77 Nm. Proprio la coppia, in confronto al precedente bicilindrico Rotax ma anche al nuovo 850, è più elevata e meglio distribuita lungo tutto l’arco del contagiri.Nuova BMW F 900 R: tutta nuova la naked a EICMA

PRESTAZIONI Traducendo in prestazioni si ottiene una velocità massima superiore ai 200 km/h e un tempo sullo 0-100 km/h di 3,7 secondi. L’aumento di prestazioni è stato raggiunto aumentando l’alesaggio e utilizzando pistoni forgiati. I tecnici BMW promettono sound ed erogazione simili a un V di 90° grazie agli scoppi a 270/450°, senza compromettere il piacere di guida e il confort utilizzando un doppio contralbero di bilanciamento.

CICLISTICA Il nuovo motore è sfruttato come elemento stressato da parte del telaio in acciaio, riprogettato per garantire maggior rigidezza e precisione di guida. La grande rivoluzione rispetto alla vecchia F 800 R è il posizionamento del serbatoio – realizzato in materiale plastico con 13 litri di capienza – è posizionato in maniera tradizionale, davanti al busto del pilota, per ottimizzare la centralizzazione delle masse. Parlando di masse il peso in ordine di marcia è di 211 kg. Il comparto sospensioni prevede una forcella a steli rovesciati da 43 mm con 135 mm di corsa utile non regolabile, mentre il mono ammortizzatore, imperniato al forcellone in alluminio, è regolabile in compressione e nel precarico molla.

Nuova BMW F 900 R: il Dynamic ESA è optional

SEMI ATTIVE OPTIONAL Disponibile come optional il rinomato sistema Dyanamic ESA che controlla in maniera elettronica il comportamento della sospensione posteriore. Completano il pacchetto ciclistico l’impianto frenante Brembo con pinze ad attacco radiale a mordere dischi da 320 mm all’anteriore, pinza flottante e disco da 265 mm al posteriore, controllato dall’ABS (ABS cornering disponibile come optional) e i cerchi da 17 pollici in misura 120/70 all’anteriore e 180/55 al posteriore.

DOTAZIONE TECNOLOGICA Un grande passo in avanti lo fa la dotazione tecnologica. La nuova F 900 R prevede il controllo di stabilità ASC, il sistema di assistenza per le partenze in salita e due riding mode Road e Rain, insieme con il quadro strumenti digitale con schermo TFT da 6,5 pollici con BMW Connettivity. Tante altre dotazioni molto in voga sono invece incluse nella lunga lista degli extra, che vede per esempio ulteriori Riding Mode, il cruise control, il sistema per la chiamata automatica di emergenza e il nuovo Headlight Pro con luci cornering che si attivano in base all’angolo di piega. Parlando di luci è importante segnalare l’arrivo delle luci a LED di serie, che segnano un ulteriore passo in avanti nella sicurezza attiva. Per i prezzi e la data d’arrivo nei concessionari l’appuntamento è rimandato a dopo la fiera, quando BMW ci comunicherà tutte le informazioni del caso

 


TAGS: eicma 2019 bmw eicma 2019 bmw f 900 r potenza bmw f 900 r prezzo bmw f 900 r uscita bmw f 900 r novità bmw f 900 r dotazioni