Pubblicato il 21/02/2020 ore 14:30

TORINESE EV Dopo il lancio di nuova Fiat 500 ibrida e Fiat Panda ibrida, al Lingotto sembra ormai tutto pronto per il debutto di 500 full-electric. Le conferme arrivano direttamente dal Circolo polare artico, dove il prototipo camuffato è stato avvistato durante il corso dei consueti collaudi su strada. 500e non è una novità assoluta per il Marchio torinese: negli Stati Uniti infatti la piccola EV è in commercio dal 2013. La citycar a batterie è ancora presente nel listino USA e vale 33.460 dollari, circa 31.000 euro.

PAPARAZZATA Dalle immagini trapelate sul web si intuisce che il design della piccola 500e non sarà rivoluzionato. Le principali modifiche riguardano il frontale, con una nuova griglia anteriore senza aperture; del resto, con il passaggio all’elettrico non è più necessaria la presenza di fenditure di aerazione per la gestione delle temperature di esercizio. Alcune indiscrezioni suggeriscono che potrebbero esserci delle sorprese interessanti sui paraurti. Altri dettagli degni di nota sono il bocchettone per la presa di ricarica sul fianco destro e l’assenza dei terminali di scarico.

Fiat 500e: dettaglio laterale

LA TECNICA Per ora si sa davvero poco sulla scheda tecnica della EV torinese, tuttavia per farsi un’idea delle caratteristiche della nuova 500e può essere utile dare un occhio alle specifiche del modello americano. La 500e a stelle e strisce, prodotta nello stabilimento messicano di Toluca, dispone di un pacco batterie con una capacità energetica di 24 kWh, che alimenta un motore elettrico sincrono a magneti permanenti in grado di sviluppare una potenza di 111 CV e una coppia di 200 Nm. Con questa architettura l’auto è in grado di percorrere fino 130 km e la ricarica completa da Wallbox richiede circa 4 ore. Se si utilizza la presa domestica, per il “pieno” di elettroni ci vogliono invece 24 ore.

QUANDO ARRIVA? Nuova Fiat 500e nascerà nello stabilimento di Mirafiori, ed FCA stima di produrne all’incirca 80.000 esemplari. Il Gruppo italoamericano ha altresì annunciato l’intenzione di investire qualcosa come 5,4 miliardi di dollari per la produzione di modelli elettrici nell’impianto produttivo in Michigan, il che potrebbe lasciar intendere che in un futuro non troppo lontano la produzione della piccola EV potrebbe spostarsi oltreoceano. Nuova 500e dovrebbe essere svelata al prossimo Salone di Ginevra, ma non si conoscono data di arrivo nei concessionari e prezzo di lancio.


TAGS: fiat fiat 500e fiat 500 elettrica Ginevra 2020