Pubblicato il 04/03/2020 ore 16:00

DS 9 E-TENSE IN VIDEO Sono trascorsi cinque mesi – era settembre 2019 – quando la DS 9 è stata pizzicata in Cina in veste quasi definitiva grazie a una serie di immagini passate sul web. Di fatto si era parlato come di una sorta di Peugeot 508 a passo lungo e oggi l’emanazione lussuosa di Citroën si svela virtualmente in versione europea in occasione del (Non) Salone dell’Auto di Ginevra, annullato causa Coronavirus. Di fatto, questa è l'auto che entrerà a far parte della famiglia DS, ampliandone la gamma e affiancandosi ai SUV DS3 Crossback e DS7 Crossback. Scopri tutto nel nostro video.

PARENTE STRETTA DELLA 508 A livello stilistico, DS ha cercato di fare tutto il possibile per separare la ''9'' dalla cugina Peugeot 508, per esempio attraverso una linea di cintura e un tetto differenti. Ma ci sono altri dettagli che la distinguono nettamente dalla berlina del Leone, come la scelta di un frontale ancora più sportivo e muscoloso, con un’inedita calandra e proiettori full LED più affilati. Anche dietro DS 9 identifica molto il family feeling del marchio con fari a LED particolarmente sottili e un fascione paraurti più muscoloso della Peugeot 508. Come da tradizione per DS, non potranno mancare cromature lungo tutta la carrozzeria, una scelta molto gradita ai francesi. Per esempio, come l’appariscente linea verticale che caratterizza molto il cofano motore. Una scelta di design che non possiamo non definire quantomeno audace.

Nuova DS 9 E-Tense 2020: arriva la berlina lussuosa del marchio francese

LOOK ESCLUSIVO FUORI E DENTRO Ulteriori tratti esclusivi includono le bordature cromate per i fanali posteriori e, molto originale, la presenza di finestrini senza cornice come la Peugeot 508, che ne accresce la sportività. Inoltre, alle estremità del tetto sono stati ricavati due piccoli coni per le eleganti luci laterali che richiamano quelli della iconica DS berlina del 1955

LE MISURE SONO TUTTO Con una lunghezza di 4.933 mm, 1.855 mm di larghezza, 1.468 mm di altezza e con un passo di 2.895 mm, la DS 9 è lunga quasi quanto un BMW Serie 5. Il suo passo è, tuttavia, un po' più corto di quello delle berline tedesche dello stesso segmento, ma il comfort dovrebbe essere garantito per cinque passeggeri e con una capacità del vano bagagli adeguato, attorno ai 500 litri.

Nuova DS 9 2020: la vista di 3/4 anteriore evidenzia lo stile esclusivo e sportivo

LUSSO E COMFORT A BORDO E a proposito di comfort, per l’abitacolo sono state scelte soluzioni che rispecchiano in pieno la filosofia di DS, quindi troviamo anche qui rivestimenti molto ricercati con pelle e cromature per sedili e plancia, ma la nuova DS 9 porta in dote la leva del cambio automatico automatico di Peugeot, due display per strumentazione e sistema multimediale, che sembrano identici a quelli della DS 7 Crossback, così come il volante dello stesso SUV. Insomma, appare chiaro l’intento di DS di proporre una grande berlina più lussuosa di qualsiasi altra auto a marchio PSA, ma è ancora tutto da capire il potenziale di questa macchina rispetto alle alternative premium tedesche, che avranno un listino comparabile.

Nuova DS 9 2020: un dettaglio di strumentazione digitale e volante

ANCHE IBRIDA, ÇA VA SANS DIRE DS 9 E-Tense è proposta con una motorizzazione ibrida plug-in composta da un motore turbo benzina e da un motore elettrico che erogano una potenza combinata di 225 CV, e che consentono alla berlina francese di percorrere fra 40 e 50 chilometri (ciclo WLTP) in modalità zero emissioni grazie a una batteria da 11,9 kWh. Il motore elettrico, integrato al cambio automatico a otto rapporti, raggiunge una potenza massima di 80 kW (110 CV) e 320 Nm di coppia. Viene utilizzato in fase di avviamento e per dare maggior spunto in accelerazione, oltre a poter viaggiare senza emissioni fino a 135 km/h. La modalità Hybrid è, invece, sviluppata per gestire in autonomia l’erogazione da parte dei due motori, viaggiando 100% elettrico, 100% benzina o utilizzandoli entrambi in funzione delle necessità durante la guida. DS 9 E-Tense dispone di un sistema di recupero dell’energia al rilascio dell’acceleratore e in frenata, che ricarica la batteria durante la guida.

SI CARICA IN UN’ORA E MEZZA Il caricatore da 7,4 kW permette di ricaricare la batteria in 1 ora e 30 minuti su una stazione di ricarica domestica o pubblica, con il cavo fornito di serie. La gamma sarà presto integrata con altre due motorizzazioni da 250 cavalli a 2 ruote motrici con un’autonomia maggiore, e da 360 cavalli, con una trasmissione 4 ruote motrici intelligente. Ne sapremo di più a Ginevra tra una settimana.


TAGS: ds gims Ginevra 2020 ds 9 nuova ds 9 ds 9 2020 gims 2020 Coronavirus ds 9 ginevra ds 9 psa