Pubblicato il 24/02/2020 ore 10:12

CONFERMATO TUTTO (PER ORA) Dopo la comunicazione di una decina di giorni fa, gli organizzatori del Salone di Ginevra hanno diramato questa mattina un nuovo comunicato stampa, alla luce delle novità e dell’arrivo (piuttosto deciso) del virus anche nel Vecchio Continente, in particolare in Italia. La manifestazione rimane per ora confermata, ma Palexpo (che l’organizza) continua a tenere monitorata la situazione e le possibili implicazioni per espositori, visitatori, partner e addetti.

NIENTE SINTOMI PER 14 GIORNI Nel comunicato gli organizzatori “incoraggiano gli espositori provenienti da zone a rischio perché si assicurino che il proprio personale si sottoponga ai necessari controlli di sicurezza, e non mostri sintomi dell’infezione nei 14 giorni precedenti il loro arrivo in Svizzera, così da evitare ogni rischio di contagio e diffusione della malattia, che potrebbero derivare dalla loro presenza e dal contatto ravvicinato con lo staff del salone, altri espositori e visitatori”.

Salone di Ginevra e coronavirus: nessuna allerta, per ora

PIANO SANITARIO IN AZIONE Ancora, gli organizzatori si premuniscono di farci sapere che Palexpo è in contatto continuo con le autorità per la salute pubblica del Cantone di Ginevra, con cui stanno sviluppando un piano sanitario che può essere modificato in tempo reale. Il piano raccomanda l’implementazione di una serie di misure di pulizia, disinfestazione e prevenzione, unitamente al corretto uso di materiali e prodotti per l’igiene.

SVIZZERA SENZA CONTAGI Da ultimo, Palexpo scrive che “la situazione attuale in Svizzera è rassicurante: nessuno dei campioni attualmente testati è risultato positivo per il coronavirus”. La macchina organizzativa procede come se niente fosse, insomma: a meno di novità di cui vi renderemo conto nei prossimi giorni, appuntamento a Ginevra anche sulle pagine di Motorbox.com!


TAGS: Salone di Ginevra 2020 Ginevra 2020 Coronavirus