Pubblicato il 28/02/2020 ore 11:25

CLAMOROSO Il Salone dell’Auto di Ginevra è stato ufficialmente cancellato. Nessun rinvio, ma cancellazione completa. La sempre maggior diffusione del coronavirus (arrivato un paio di giorni fa anche in Svizzera, che a oggi conta una decina di contagi) ha convinto il Consiglio Federale svizzero a sospendere tutte le manifestazioni pubbliche e gli eventi con più di mille partecipanti. Inevitabilmente, la decisione coinvolge anche il Salone di Ginevra 2020. 

ANNULLATO Sul sito ufficiale dell’evento è stato pubblicato il comunicato ufficiale con la notizia dell’annullamento della manifestazione, che fino a ieri era confermata. Ecco cosa recita per intero il comunicato:

La 90esima edizione di GIMS, che avrebbe dovuto accogliere la stampa già da lunedì e i visitatori dal 5 al 15 marzo 2020, non avrà luogo. È una decisione del Consiglio Federale, che ha stabilito che fino al 15 marzo non si possono organizzare eventi con più di 1.000 persone. La decisione arriva a tre giorni dall’apertura dei padiglioni alla stampa.

Gli organizzatori accettano questa decisione: “Siamo dispiaciuti per la situazione che si è venuta a creare, ma la salute di tutti i partecipanti è la priorità principale per noi e gli espositori. È un caso di forza maggiore, e una perdita enorme per le aziende che hanno investito così tanto per essere qui a Ginevra. Siamo però convinti che anche loro comprenderanno le motivazioni di questa decisione”, ha commentato Maurice Turrettini, Presidente della Fondazione. Ci teniamo a ringraziare sentitamente tutte le persone coinvolte nell’organizzazione dell’edizione 2020 di GIMS.
A pochi giorni dall’apertura dell’evento, la costruzione degli stand era praticamente terminata. Solo una settimana fa, nel corso della conferenza stampa che annunciava l’edizione 2020, non c’erano elementi che indicavano la necessità di ricorrere a simili misure. La situazione è cambiata con l’avvento dei primi casi confermati di contagio di coronavirus in Svizzera, e la decisione del 28 febbraio del Consiglio Federale. L’evento è cancellato in virtù di questa decisione.

Nel frattempo, dovremo organizzare lo smantellamento di tutto l’impianto organizzativo dell’evento. Le conseguenze economiche e finanziarie dei soggetti coinvolti saranno significative, e dovranno essere valutate nel corso delle prossime settimane. Una cosa è certa: i biglietti già acquistati verranno rimborsati nella loro interezza. Gli organizzatori daranno comunicazioni a riguardo il prima possibile sul sito ufficiale dell’evento.

MAGRA CONSOLAZIONE Per il momento non possiamo far altro che lasciarvi con il nostro Speciale dedicato al Salone dell’Auto di Ginevra, con le novità che - a questo punto possiamo dirlo - avrebbero dovuto essere presentate settimana prossima. Di cui, però, torneremo comunque a parlare il prima possibile.
 


TAGS: Salone di Ginevra 2020 Ginevra 2020 Coronavirus