Autore:
La Redazione
Pubblicato il 04/03/2020 ore 18:00

ANCORA PIÙ POTENTI Già di loro, le Audi e-tron non sono propriamente delle utilitarie da città dall’indole tranquilla e rilassata: le versioni attualmente in commercio erogano 313 e 408 CV rispettivamente per i modelli 50 quattro e 55 quattro. La casa dei quattro anelli, però, ha deciso di alzare ulteriormente l’asticella con gli allestimenti S delle sue SUV sportive, e-tron ed e-tron Sportback. Tutto nel nostro video dal ''Fuori'' Salone di Ginevra 2020, annullato causa Coronavirus. 

TRE MOTORI Tre i motori elettrici dei modelli sportivi di Audi e-tron: due sull’asse posteriore e uno all’anteriore, per una potenza massima (in modalità boost e il selettore del cambio impostato su S) di 503 CV e una coppia di 973 Nm. Con la trasmissione in modalità D, invece, la potenza è di “soli” 435 CV per 808 Nm. Entrambe le macchine spuntano uno zero-cento in 4,5 secondi, e raggiungono la velocità massima di 210 km/h. Nello specifico, il motore elettrico più grande, che nei modelli 55 quattro è montato al posteriore, è stato spostato davanti, ed eroga 168 CV (204 in modalità boost); al retrotreno sono state invece installate due unità gemelle derivate da quella principale, che insieme generano 266 CV (359 CV in modalità boost).

Audi e-tron S Sportback: visuale di 3/4 da dietro

INTEGRALE AD ALTA TECNOLOGIA Alla trazione integrale quattro elettrica si aggiunge anche il torque vectoring (sempre elettrico) con ripartizione attiva e variabile della coppia sull’asse posteriore, che elimina la necessità del differenziale meccanico. Di base la ripartizione della spinta privilegia sensibilmente il retrotreno; nella modalità Sport e con il programma “dynamic”, ci si può divertire a innescare sovrasterzi di potenza e drift controllati. La trazione anteriore si attiva quando il pilota vuole più potenza, o quando le condizioni del manto stradale richiedono una maggiore motricità.

RICARICA RAPIDA La ricarica delle batterie può essere effettuata su colonnine a corrente continua con potenze fino a 150 kW: in questo caso, l’80% della carica complessiva viene immagazzinata in meno di mezz’ora. Le ricariche a corrente alternata possono essere fatte con colonnine fino a 11 kW.

CARATTERE SPORTIVO Per quanto riguarda gli allestimenti, le e-tron S montano di serie cerchi in lega da 20” con disegno specifico, con altri su richiesta fino a 22”. Le pinze freno (su richiesta, in color arancione) a sei pistoncini agiscono su dischi autoventilanti da 400 mm. Lo sterzo elettronico a demoltiplicazione variabile è di serie, così come le sospensioni a cinque bracci e le barre antirollio di dimensioni maggiorate.

Il nuovo torque vectoring di Audi e-tron S

COME CAMBIA FUORI... All’esterno, i modelli e-tron S hanno l’imponente griglia frontale di colore nero, e i proiettori a LED con i quattro segmenti orizzontali che rappresentano la “firma” luminosa dell’auto. I paraurti sono specifici per queste versioni, con un estrattore dell’aria a tutta larghezza. Ampliati di 23 mm i passaruota, garantendo così una maggiore impronta a terra. A richiesta per tutti e due i modelli i proiettori a LED Digital Matrix, che offrono anche le nuove funzioni “luce di orientamento” e “luce di carreggiata”. Quest’ultima rischiara la corsia in cui ci si muove adattandosi ai cambiamenti di traiettoria, mentre la luce di orientamento mostra la posizione della macchina all’interno della corsia, utile soprattutto nelle strettoie o in prossimità dei cantieri. 

... E DENTRO All’interno l’abitacolo dei modelli S si caratterizza per la tonalità più scura degli interni e poco altro; su richiesta gli specchietti retrovisori sostituiti da videocamere, con i monitor collocati alle estremità della plancia. Di serie i sedili sportivi a regolazione elettrica, optional con rivestimento in pelle a losanghe e ventilati.


TAGS: suv elettrico gims Ginevra 2020 gims 2020 Coronavirus audi e-tron s audi e-tron S sportback