POSSON  BASTARECento cavalli sembrano pochi? No, se si combinano con un peso a secco di soli 169 kg e con una ciclistica progettata in quel di Noale. Parliamo della nuova Aprilia RS 660, che finalmente a EICMA 2019 getta la maschera e si lascia ammirare in tutta la sua prepotente e dinamica bellezza. Sportiva vera, ma nata per un utilizzo stradale, la nuova media italiana, è caratterizzata da un aspetto molto “tecnico” stemperato però da dettagli quale la posizione in sella, che non è da racer estrema per via dei semi-manubri montati sopra la piastra di sterzo. La sella è ampia e bi-posto, anche se il codino per rendere la RS 660 monoposto è offerto in opzione.

AERODINAMICA Anche la carenatura, fortemente ispirata al mondo racing, integra in realtà soluzioni che strizzano l'occhio all'impiego stradale. Sull'Aprilia RS 660 troviamo infatti “una doppia carenatura con funzione di appendice aerodinamica integrata”, spiega Aprilia. La funzione è molteplice: migliorare la stabilità alle alte velocità, proteggere il pilota dai flussi d'aria e, in particolare, da quelli caldi estratti dal motore, a tutto vantaggio del comfort.

FARIA  LEDIl frontale è compatto, grazie al gruppo ottico anteriore triplo a LED, dotato di luci di svolta e luci diurne sul contorno dei due proiettori principali, che integrano gli indicatori di direzione. Un sensore crepuscolare provvede all’accensione automatica degli anabbaglianti quando fa buio, mentre gli indicatori di direzione a spegnimento automatico lampeggiano in caso di frenata d’emergenza.

QUI CICLISTICA La ciclistica prevede il motore come elemento portante: in esso è infulcrato il forcellone dalla conformazione asimmetrica. Il mono è regolabile, ma non prevede articolazione progressiva. La forcella Kayaba è regolabile con steli rovesciati di 41 mm, e l'impianto frenante firmato Brembo vede all’avantreno una coppia di dischi in acciaio da 320 mm con pinze e pompa radiali. Alla maneggevolezza contribuisce lo scarico con singolo terminale posizionato sotto il motore, che esalta la centralizzazione delle masse.

QUI MOTORE Il motore, omologato Euro 5, deriva dalla bancata anteriore del V4 di 1100 cc, di cui ricalca concetti e misure. I 100 CV erogati rappresentano un record per i bicilindrici frontemarcia di questa cilindrata. La distribuzione è a doppio albero a camme in testa, mentre i perni di biella sono a 270 gradi. Il valore di coppia non è per ora dichiarato, ma prontezza nella risposta e vivacità a qualsiasi regime erano priorità di progetto.

ELETTRONICA RSV L’elettronica totale, mutuata dall'Aprilia V4, comprende acceleratore elettronico Ride-by-Wire con 5 mappe, 3 stradali e 2 per la pista, che consentono, volendo, una personalizzazione pressoché totale dei parametri di guida. I sistemi elettronici sono rivolti tanto alla performance quanto alla sicurezza, e la dotazione, dice Aprilia, “è la più completa attualmente disponibile nella categoria, addirittura superiore a quanto proposto su alcune superbike top di gamma”.

APRC Il sistema APRC di Aprilia RS 660 si basa su una piattaforma inerziale a 6 assi e include: Aprilia Traction Control (ATC); Aprilia Wheelie Control (AWC); Aprilia Cruise Control (ACC); Aprilia Quick Shift (AQS) bidirezionale; Aprilia Engine Brake (AEB) per il controllo del freno motore e Aprilia Engine Map, per selezionare le differenti mappature motore. Non manca l’evoluto Cornering ABS multimappa, per garantire la massima sicurezza su strada, senza nulla togliere alle performance nello sport.

CONNESSA La strumentazione è digitale TFT a colori, con due schermate selezionabili - Strada o Pista - e retroilluminazione notturna o diurna automatica. La piattaforma multimediale Aprilia MIA è a richiesta e permette di collegare lo smartphone alla moto per visualizzare sullo schermo della moto le funzioni di navigazione e gestire i comandi vocali come le telefonate. Disponibile in versione total black, oppure con la grafica rosso/viola che omaggia la mitica Aprilia RS 250 Replica Reggiani del 1994, la nuova Aprilia RS 660 non ha ancora un listino prezzi ufficiali né una data di commercializzazione: rimanete sintonizzati per ulteriori aggiornamenti.


TAGS: aprilia eicma 2019 aprilia rs 660 aprilia eicma 2019