Pubblicato il 19/05/20

PATENTE AI TEMPI DEL COVID Col DPCM 26 aprile, il Presidente del Consiglio aveva confermato lo stop agli esami per ogni tipo di patente. Da domani, però, si riparte: come da ultimo DPCM 18 maggio, mercoledì 20 maggio riaprono le autoscuole. Sia per garantire la formazione, teorica e pratica, sia per lo svolgimento degli esami per conseguire la patente di guida. Ecco quali sono le regole da seguire, stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. 

TEORIA: ANCHE IN AUTOSCUOLA Prendere la patente ai tempi del Coronavirus: difficile, ma non impossibile. Come di consueto le sessioni si svolgeranno negli uffici della Motorizzazione Civile, accuratamente sanificati (insieme a monitor, scrivanie, bagni, etc.) dopo ogni turno di esame. Quest'anno, però, sarà consentito anche lo svolgimento dei test presso le autoscuole stesse, tramite l'utilizzo di schede cartacee generate dal sistema informatico del Dipartimento, così da limitare il più possibile il mescolamento dei candidati. Ovunque si scelga di sostenere l'esame, sarà necessario essere dotati di dispositivi di protezione individuale e sarà richiesto alla struttura di installare - dove possibile - schermi in plexiglass sui tre lati di ciascun banco, così come di differenziare i percorsi di ingresso ed uscita per evitare che si generino assembramenti. E sin qui, la teoria...

LA PRATICA: IN AUTO DA SOLI Per quanto riguarda la parte pratica, essa si svolge integralmente in un'area esterna all'aperto, a partire dall'identificazione del candidato da parte di istruttore ed esaminatore. La misurazione della temperatura dei candidati prima delle prove è facoltativa, ma resta obbligatorio l'uso di guanti e mascherina. Se per le patenti di categoria A il distanziamento è già di prassi, per le patenti di categoria B cambia uno dei capisaldi dello svolgimento del test: per garantire la massima sicurezza, durante la prova a bordo dell'auto sale solo il candidato, mentre esaminatore e istruttore comunicheranno dall'esterno le manovre che il patentando dovrà effettuare. Per questa ragione l'intero esame, della durata complessiva di 15-25 minuti, si svolgerà all'interno di un' area attrezzata e recintata. Qualora fosse necessario l'uso condiviso dell'auto tra candidato, istruttore ed esaminatore, tutti saranno tenuti a indossare una maschera filtrante, una visiera in plexiglass o, in alternativa, occhiali protettiviguanti monouso


TAGS: patente di guida esame patente speciale coronavirus