Autocertificazione spostamenti, il quarto nuovo modulo. Cosa cambia
Coronavirus

Quarantena: nuovo modello per l’autocertificazione degli spostamenti. Le novità


Avatar di Claudio Todeschini , il 26/03/20

1 anno fa - Autocertificazione spostamenti, il quarto nuovo modulo. Le novità

Il quarto, nuovo modulo elenca i casi per i quali ci si può spostare, oltre che le sanzioni per chi non rispetta le norme. Il pdf da scaricare
Benvenuto nello Speciale SPECIALE CORONAVIRUS, composto da 70 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SPECIALE CORONAVIRUS qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

NON C’È TRE SENZA QUATTRO Nella giornata in cui il numero di casi di persone colpite da coronavirus conosce una nuova - e imprevista - impennata, il Ministero dell’Interno ha distribuito la quarta versione del modello dell’autocertificazione per gli spostamenti durante il periodo di quarantena, e valido dal 26 marzo. È possibile scaricare e stampare il modulo dall’allegato che trovate in fondo a questa pagina, oppure sul sito web del Ministero. Il modulo va compilato, stampato e portato con sé durante ogni spostamento.

COSA CAMBIA Rispetto a quello pubblicato non più tardi di due giorni fa, il nuovo modello elenca, nella parte finale del testo, una serie di possibili motivazioni che giustifichino lo spostamento. La modifica si è resa necessaria, evidentemente, per aiutare gli automobilisti in difficoltà, e tarpare le ali di quelli più “creativi”. Chi compila il modulo autocertifica, oltre al fatto di non essere sottoposto a quarantena e di non essere positivo al Covid-19, di essere a conoscenza delle sanzioni in cui si rischia di incorrere, e delle restrizioni messe in atto dalle Regioni in cui ci si sta muovendo.

VEDI ANCHE



Il nuovo modello per l'autocertificazione degli spostamenti Il nuovo modello per l'autocertificazione degli spostamenti

CONTROFIRMA Come il precedente modello, anche questo deve essere controfirmato dall’Operatore di Polizia che effettua il controllo, e che provvede all’identificazione del dichiarante, a cui non è più richiesto dunque di produrre una fotocopia del proprio documento di identità.

LO SPECIALE Per approfondimenti, dubbi e tutto quello che c’è da sapere per muoversi, per circolare, per tenere in ordine l’auto, per le proroghe e gli slittamenti delle varie scadenze, vi segnaliamo il nostro speciale sull’auto durante la crisi da Covid-19.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 26/03/2020
speciale coronavirus
Logo MotorBox