Pubblicato il 23/03/2020 ore 12:50

GIRO DI VITE? Ne vengono fermati su per giù 200 mila al giorno (fonte Ministero dell'Interno). Puntualmente, quasi 10 mila ravviano il motore con una denuncia sul groppone. Una schiera di automobilisti ancora troppo alta contravviene al quadro normativo in atto, da qui il pensiero di inasprire le sanzioni. E uscire di casa senza motivo, d'ora in avanti potrebbe costare ancor più caro: allo studio sarebbero infatti le misure sia del sequestro del veicolo, sia la sospensione della patente di guida. Oltre a somme pecuniarie più elevate.

IL REGIO DECRETO Ad anticipare all'agenzia Adnkronos l'ipotesi di un ulteriore stretta è il procuratore capo di Lodi Domenico Chiaro: secondo il magistrato, l'applicazione dell’articolo 650 del Codice penale (Inosservanza di un provvedimento dell'Autorità) e la conseguente sanzione dell'arresto fino a 3 mesi o di un'ammenda fino a 206 euro (pena però estinguibile tramite processo di oblazione), avrebbe sin qui espresso una efficacia deterente troppo scarsa. Ecco che allora si valuta di dissotterrare una legge più severa, come quella prevista dall’articolo 260 del Regio decreto n. 1265/34, il cosiddetto ''Testo unico delle leggi sanitarie''. L'art. 260 punisce “chiunque non osserva un ordine legalmente dato per impedire l’invasione o la diffusione di una malattia infettiva dell’uomo” con l’arresto fino a 6 mesi e con l’ammenda fino a 400 euro. Da sottolineare come le due pene si applichino in forma congiunta, e non più in via alternativa.

Sorpresi a circolare senza giusta causa? Ipotesi sequestro auto

DETERRENZA Il procuratore Chiaro aggiunge poi come sia al vaglio anche l'ipotesi che “Le forze dell’ordine siano autorizzate a disporre il sequestro preventivo dell’auto nel caso la persona si sposti senza adeguata giustificazione”. Sequestro del mezzo come misura cautelare che sottrae perciò al trasgressore il bene utilizzato per commettere il reato, e che gli impedisce di reiterare il proprio comportamento in attesa del processo. Allo stesso principio si ispirerebbe anche la misura della sospensione della licenza di guida. Vi terremo aggiornati su eventuali giri di vite, nel frattempo l'invito è sempre quello: restare a casa.


TAGS: codice penale speciale coronavirus sequestro auto sospensione patente