Pubblicato il 07/05/20

TAGLIANDO AUTO E CAMBIO GOMME AI TEMPI DELLA FASE 2

UN'ESTATE INVERNALE Alzi la mano chi, a oggi giovedì 7 maggio e con temperature esterne quasi estive, ancora circola con gomme invernali. Siamo in tanti, quasi tutti, dal momento che sino alla settimana scorsa la sostituzione dei pneumatici era un privilegio riservato pressoché esclusivamente agli automobilisti che dovevano spostarsi per lavoro. Idem gli interventi di riparazione alla vettura: finché va in moto o finché non cade a pezzi, l'auto te la tieni tale e quale. Siamo certi, invece, che l'attivazione della cosiddetta Fase 2 non abbia aperto un varco, almeno in parte?

DPCM DIXIT La risposta è sì, il varco c'è. Da lunedì 4 maggio il quadro normativo in vigore consente a chiunque di recarsi dal gommista, dal meccanico, dal carrozziere, dall'elettrauto. Lo chiarisce il Governo stesso, nella sezione del proprio portale web dedicato alle FAQ più frequenti in materia di regolamenti nella Fase 2 dell'emergenza COVID-19. Citando l’allegato 3 del Dpcm 26 aprile, il testo cioè che prevede espressamente che dal 4 maggio possano riprendere le attività del codice ateco 45 e delle relative sottocategorie, tra cui il codice 45.1 riferito al “Commercio di autoveicoli”, il vademecum ribadisce come sia quindi ''consentito recarsi da un concessionario per acquistare un veicolo, fare un tagliando, effettuare cambio pneumatici e altre attività di manutenzione''. Non è un ''liberi tutti'', è più un ''liberi, ma uno alla volta''.

Fase 2, gommisti aperti

FOCUS SICUREZZA Detto che è possibile fare visita al gommista per montare le estive, oppure raggiungere un'officina per interventi anche di routine, e non di assoluta urgenza, va tuttavia anche ricordato come ogni attività commerciale debba rispettare i protocolli di sicurezza. Oltre alla sanificazione degli ambienti e al monitoraggio della salute dei dipendenti, ogni esercizio dovrà perciò preoccuparsi del rispetto delle regole anche da parte dei clienti. Imponendo loro l'uso di dispositivi di protezione individuale (alias mascherina, eventualmente anche guanti) e contigendando l'accesso ai locali, in osservanza delle misure anti-assembramento.

GESTIONE DEI FLUSSI La prassi sarà quella dunque della visita su appuntamento, onde evitare lunghi tempi di attesa. Sta di fatto che un intervento come la sostituzione stagionale dei pneumatici, per il quale il Governo ha disposto una proroga della scadenza di 1 mese (dal 15 maggio al 15 giugno), con le dovute precauzioni può essere sbrigato anche adesso. Lo stesso vale per altre esigenze lasciate in standby nel corso degli ultimi due mesi: tagliando completo, ma anche solo cambio olio, pastiglie freni, sostituzione batteria o riparazione della carrozzeria. Se durante questa ''fase grigia'' i flussi saranno gestiti con ordine, si eviteranno future e spiacevoli congestioni. 


TAGS: pneumatici invernali officine gommisti speciale coronavirus