Patente moto A2, nuove regole introdotte per il 2020
Notizie

Nuove regole europee per l'esame della patente moto A2


Avatar di Giorgio Sala , il 14/05/20

1 anno fa - Meno potenza e cilindrate più basse: nuove regole per patente moto A2

Scendono le cilindrate e le potenze, strizzando l'occhio alle moto elettriche: ecco cosa cambierà negli esami di patente moto A2

VENTO DI CAMBIAMENTI Gli esami delle patenti moto e auto sono ancora in stand-by a causa dell'emergenza Covid-19 ancora in atto. In questi mesi sono cambiate molte cose, soprattutto per quanto riguarda le modalità di spostamento. E dall'Europa arrivano nuove regole per le patenti moto A2. La nuova normatica 2020/612 della Comunità Europea sostiuisce la precedente 2006/612 in tema di patenti. La direttiva, che coinvolgerà tutti i 27 stati membri dell'Unione a partire da novembre, prevede l'abbassamento della cilindrata da 400 cc a 250 cc e, contestualmente, anche della potenza minima. 

VEDI ANCHE



IL MOTIVO DEL CAMBIAMENTO La scelta è stata dettata da diversi fattori. Innanzitutto la Comunità Europea vuole garantire che i candidati siano posti a prove su ''veicoli rappresentativi della categoria per la quale la patente di guida è rilasciata'', andando quindi incontro anche all'utilizzo di veicoli elettrici. Inoltre, questo favorirà l'utilizzo di moto pensate apposta per la patente A2 come le moto da 300 cc, dove spiccano Yamaha MT-03, Honda CB300R e tante altre moto. 


Pubblicato da Giorgio Sala, 14/05/2020
Vedi anche
Logo MotorBox