Autore:
La Redazione

ADDIO ALLO YETI Vista nel corso dell'estate dopo il release di immagini ufficiali, condite per giunta di tutte le informazioni tecniche, la nuova Skoda Karoq si gode ora al Salone di Francoforte 2017 il sospirato bagno di folla. Si tratta, manco a dirlo, di un Suv il cui compito è quello di raccogliere il testimone della Yeti. Per farlo, la nuova nata della Casa ceca si affida a forme che riprendono quelle della sorella maggiore Kodiaq, soltanto con misure inferiori: 4,38 metri da paraurti a paraurti. Di Karoq, ma non solo, ci parla nella video intervista raccolta allo stand di Francoforte il Direttore di Skoda Italia Francesco Cimmino.

DI TUTTO UN PO’ Per poter combattere ad armi pari con la concorrenza, la Skoda Karoq non rinuncia a strumentazione 100% digitale, infotainment evoluto, sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione e trazione integrale.

LA CONCEPT ELETTRICA Assieme alla attesissima Karoq, in quel di Francoforte fa la sua prima comparsa in Europa anche Skoda Vision E, concept presentata allo scorso Salone di Shanghai che anticipa un Suv 100% elettrico. Rispetto al prototipo visto ad aprile, cambia sensibilmente l'aspetto del frontale. Si tratta della prima auto elettrica prodotta dalla Casa ceca, pronta a diventare di serie a partire dal 2020 con prezzi che, stando alle voci, dovrebbero essere sensibilmente inferiori a quelli della Tesla Model 3


TAGS: auto elettrica Skoda Vision E salone di francoforte 2017 skoda karoq skoda francoforte 2017 francoforte 2017 stand interviste francoforte 2017