Padroni assoluti e figuracce notevoli nel weekend del GP Abu Dhabi, una gara che per molti aspetti ha sintetizzato l'andamento di questa stagione di F1. I nostri premi e alcune sorprendenti rivelazioni ci porteranno alla scoperta del meglio e del peggio di quanto visto nel fine settimana di Yas Marina.

Ricordandovi la natura ironica dei nostri Top & Flop, apriamo con un'immagine di denunzia che spiega in maniera esaustiva l'ennesimo gran premio di melma della Ferrari. Per tutto il weekend, fin sulla griglia di partenza poco prima del via, attorno agli uomini della Rossa ha stazionato nientemeno che lo Sciamano di Oviedo, pronto ancora una volta a bienizzare il suo ex team, reo di ignorare un suo possibile ritorno in F1. Alonso ha raggiunto in pieno il suo scopo, nonostante il tardivo rimprovero di Jean Todt, che ha assistito da poca distanza all'ultimo, definitivo, "Bien" del Fernando. Abien Dhabi

Todt redarguisce lo Sciamano

TOP
Lewis Hamilton
: il Luigino è arrivato ad Abbu Dhabbi (come lo chiamava il signor GM) con la voglia di riscattarsi dopo il weeekend deludente di Interlagos, annunciando la sua fame di rivincita fin dal giovedì. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: dominio assoluto con tanto di grand chelem e riflettori puntati esclusivamente su di lui, anche per quelle voci di mercato e di contatti con la Ferrari che sicuramente ci accompagneranno anche nei prossimi mesi. Insomma, F1 e Ferrari, due argomenti che iniziano con la F e sui quali si è posata rapace la figura carismatica del sei volte iridato. Un Hamilton pienamente concentrato sui suoi obbiettivi, anche una volta sceso dalla monoposto e circondato da cacciatori di selfie. Prima di tutto la F

Le priorità di Lewis

FLOP
Ferrari
: ora, ai ragazzi in rosso gli si vuole bene, ma come si fa a sorvolare su tutti i disastri visti pure nell'ultimo gippì dell'anno??? Riassumiamo in breve quanto accaduto nel tragicomico weekend di Yas Marina: 1- strategia suicida in qualifica e Leclerc prende bandiera a scacchi prima di lanciarsi per l'ultimo tentativo nella Q3; 2- doppio pit-stop in contemporanea dopo 12 giri, nonostante The Young Pope partisse con le medie con le quali Hamilton e MV Megusta hanno percorso tipo centordici giri; 3- nel cambio gomme di Vettel, un meccanico si ustiona una mano togliendo l'anteriore destra senza un guanto, mentre sull'altra anteriore un problema di fissaggio fa perdere circa 4 secondi; 4- multa di 50.000 euro per comunicazione errata della benzina imbarcata prima del via. Se siete temerari, provate voi a infilare 4 cappelle del genere sul posto di lavoro e fateci sapere come la prende il vostro titolare. Poker fail

Meccanico Ferrari senza guanto

I PREMI SPECIALI DI T&F
PREMIO 'PASTORONE APPROVA'
Valtteri Bottas: non è stata la miglior chiusura di stagione neanche per il povero Waltterio, anche se alla fine stava per scapparci un gran bel podio in rimonta. Apparso cupo fin dal giovedì, un po' per la retrocessione in griglia di partenza a cui andava incontro un po' per la fresca notizia del divorzio dalla moglie Emilia, Bottas ha pensato bene di sfogare la sua rabbia andando a cannonare nel corso delle libere del venerdì Grosjean, uno che comunque in ogni incidente un buon 30% di responsabilità tende a vedersele assegnate a prescindere, per meriti conquistati sul campo. Separazione dei beni

Premio Pastorone Approva Abu Dhabi 2019

PREMIO 'MAINAJOLYON'
Nico Hulkenberg
: giunto all'ultima gara di una carriera in F1 davvero avara di soddisfazioni - è il pilota ad aver corso più gippì senza ottenere manco un podio - Hulk sperava almeno in un addio (o arrivederci) da ricordare. E invece no: in gara ha perso la zona punti nel corso dell'ultimo giro e alla festa in suo onore organizzata dalla Renault, con delle improbabili parrucche, a prendersi il centro della scena è stato quel party boy del Sofficino Australiano che pure provava a indicare ai fotografi chi fosse il festeggiato. Coerente fino all'ultimo

Sofficino si prende la scena nella festa Renault

PREMIO 'MAURIZIO CROZZA'
Daniil Kvyat: intervistato sulle lamentele di Grosjean per la sua uscita dal box nel corso delle qualifiche, er russo de Roma si è lanciato in un'imitazione del collega che è di gran lunga la cosa più bella vista nel fine settimana. Anche se ci pone qualche dubbio sull'integrità mentale del Torpedo. Dengeròz

L'ANGOLO PREDESTINATOH
Le voci di mercato sull'approdo di Hamilton in Ferrari esaltano il nostro Ciarlo Vinzani, che già s'immagina la coppia da shogno con il suo pupilloh e il martello britannico. Nel frattempo, però, ci sono da affrontare un lungo inverno senza gare e una stagione 2020 che a sto punto speriamo passi velocemente, dai:
Super week end conclusivo della stagione più emozionante di sempre su Sky, grazie al PREDESTINATOH che ci ha regalato un campionato super super super a differenza del suo compagno che anche stavolta ha offerto una prova grigia come la Mercedes, con un super the Hammer che domina come in tutto il 2019. Ora occhio al 2020, ma noi siamo già pronti al 2021: riuscirà the Hammer a coronare il suo sogno di vincere con la Rossa? E che farà il PREDESTINATOH per tenere la squadra dalla sua parte? Rimanete con noi per 100 giorni di repliche in 4k e per scoprire tutto ciò che c'è dietro alla F1.

CONGRATULAZIONI PAPA' SEB
Il weekend non è stato un granché, un po' come la sua stagione come lui stesso ha ammesso. Il povero don Sebastiano può però consolarsi con la nascita del terzo figlio, primo maschietto dopo due bimbe, che lo aiuterà forse a recuperare un po' di serenità nel corso dell'inverno. Serenità che Jos Verstappen ha provato in maniera velenosa a minare dopo il testacoda del tedesco nelle libere del venerdì. Joscherzo

Jos trolla don Seb

GOOGLE AGITATORE DI FOLLE
Come ci ha segnalato Daniel sulla nostra pagina Facebook, il celebre motore di ricerca ha deciso di inserirsi prepotentemente nei discorsi su Hamilton alla Ferrari, decidendo di anticipare i tempi. Ecco dunque che per il famoso motore di ricerca Luigino ha sì vinto il titolo 2019 da pilota della Mercedes, ma indossando già la tuta del team di Maranello. Ok Google

Google agita

LO SAPEVATE?
Appesi gli scarpini al chiodo, Dejan Stankovic - presente ad Abbu Dhabbi assieme all'altro ex calciatore Joleon Lescott - sta coronando il suo più grande sogno: diventare sempre più simile al suo ex compagno di squadra all'Inter, Goran Pandev. Come si nota dalla foto, i risultati a livello tricologico sono straordinari. Il motivo di tutto ciò? Forse quello che ci suggerisce una nota pagina di Facebook sul calcio. Pettinarsi come Pandev per fare strage di gnocche

Stankovic sulla via di Pandev

LO SAPEVATE? BIS
In pochi se ne saranno accorti, ma a Yas Marina tra i 20 piloti partecipanti al gippì c'era anche Lance Stroll. Eliminato nella Q1 in qualifica e ritiratosi dalle retrovie della gara mentre il compagno di squadra Perez si metteva alle spalle le McLaren e le Renault andandosi a prendere il decimo posto nel mondiale Piloti, il figlio di cotanto padre si è consolato pensando al 2020. Con l'arrivo di Nicholas Latifi alla Williams, infatti, non sarà più il canadese più scarso sulla griglia di partenza. Forse. Acero confuso

Perez trolla Stroll

UNA JOLYON
No dai, in chiusura di puntata possiamo dire che per Hulkenberg almeno una soddisfazione è arrivata. Gli appassionati lo hanno infatti votato "Pilota del giorno" nonostante l'amara conclusione della sua gara, come tributo alla carriera. Almeno può dire di aver vinto qualcosa anche in F1. Ciao Nico!

La gioia di Hulk

ULTIM'ORA
Ci è appena giunta un'agenzia che ha del clamoroso. In occasione del gran premio di casa, gli Emirati Arabi Uniti hanno deciso di aggiungere un ottavo emirato alla loro federazione: si tratta del collo del collomunito Esteban Gutierrez. Importanti architetti sono già stati contattati per sviluppare dei progetti per la costruzione di un paio di grattacieli sull'enorme superficie ancora tutta da sfruttare. Collo Persico

Il collomunito Gutierrez con l'ottavo emirato

Il campionato è finito, ma per T&F non è ancora tempo di vacanze! Lunedì prossimo verrà pubblicata la consueta puntata/galà di fine anno, per celebrare un'altra stagione di Top & Flop, dove abbiamo dovuto affrontare anche i disagi del trasloco su un nuovo sito. Vi aspettiamo con lo smoking il 9 dicembre, sempre qui su Motorbox!

Vuoi vedere in anteprima i meme senza aspettare la puntata post GP? Cerchi materiale inedito di T&F? Vuoi interagire con noi anche lontano dai weekend di gara? Non perdere tempo e metti “Mi piace” alla pagina Facebook di Top & Flop! La trovi cliccando qui -> T&F – I Top & Flop della Formula 1


TAGS: ferrari f1 Hamilton AbuDhabiGP 2019 T&F Top&Flop