Pubblicato il 12/10/20

Il ritorno della F1 al Nurburgring ci regala una delle puntate più ricche nella storia dei Top & Flop. Non perdiamo dunque tempo e, come un Hulkenberg chiamato improvvisamente per una sostituzione, molliamo tutto quello che stiamo facendo per andare a scoprire il meglio, ma soprattutto il peggio, del weekend del GP Eifel 2020.

Apriamo la puntata stringendo in un caloroso abbraccio i martiri che venerdì hanno pagato il biglietto sperando di poter finalmente vedere un po' di F1 dal vivo e si sono ritrovati a prendere freddo, pioggia, nebbia e vento in de feis senza poter assistere manco a un giro. In particolare un pensiero va all'uomo ripreso in foto, entrato in una forma così profonda di meditazione da risvegliarsi solo domenica pomeriggio con lo stridìo generato dai 200m di bloccaggio di Bottas in curva 1, un rumore ben più forte di quello delle attuali power-unit.

F1, GP Eifel 2020: meditazione sugli spalti

TOP
Nico Hulkenberg
: un weekend pazzesco per l'uomo delle sostituzioni last minute. Pensate: sabato mattina Hulk era al bar e si stava facendo un bel cappuccino con tripla brioche glassata (foto sotto), quando ha ricevuto la chiamata della Racing Point. Tra un rutto e qualche classico smottamento intestinale dovuto alla bevanda, è salito al volante della sua Porsche per fiondarsi al Nurburgring, dove domenica ha compiuto una clamorosa rimonta dall'ultimo all'ottavo posto. Per lui nemmeno il tempo di festeggiare: la sua eccessiva disponibilità lo aveva già portato ad accettare per la sera il ruolo di portiere per una squadra di calcetto iscritta al torneo dei bar di Gummersbach, a circa 150 km dal circuito, e ritrovatasi improvvisamente senza il quinto per la rinuncia di Dietrich, uomo che con i suoi 120 kg tirati su a wurstel e crauti copre lo specchio come pochi. NON NICO MAI DI NO

F1, GP Eifel 2020: Hulkenberg riceve la chiamata della Racing Point mentre fa colazione al bar

PILLOLE DI TOP
Lewis Hamilton:
Bottas ci prova a rovinargli la festa, ma alla fine Luigino pareggia i conti con le vittorie di Schumacher proprio in Germania, ricevendo il casco del Kaiser dalle mani del figlio Mick. Un passaggio di consegne emozionante per un traguardo che ormai tutti si aspettavano da mesi. Tutti tranne un distrattissimo Ricciardo (ci torneremo a breve) che solo in conferenza stampa scopre quale record ha raggiunto il treccinato. DANIEL RITARDO

F1, GP Eisel 2020: un distrattissimo Ricciardo scopre il record di vittorie di Hamilton

Max Verstappen: condannato a trascorrere i gran premi inseguendo da vicino ma non troppo le Mercedes, MV Megusta sfoga la sua voglia di competizione realizzando nel finale il giro veloce, un risultato accolto con urla belluine via radio tipo: ''Super super Max! Giro fucsiah! Chi è il vero PREDESTINATOH?!?''. CARLO VANZINI

Daniel Ricciardo: ok il record di Hamilton, ok l'impresa di Hulk, ma il vero protagonista del weekend, soprattutto per T&F, è proprio il Sofficino australiano. La conquista dell'agognato primo podio con la Renault, che gli permetterà di imporre al suo boss Cyril Abiteboul un tatuaggio a sua scelta, gli fa perdere completamente contatto con la realtà. Oltre all'episodio descritto in precedenza, Riccy si dimentica di festeggiare con la classica bevuta dalla scarpa. La sua espressione quando gliel'hanno ricordato è la stessa che fece un mio amico accorgendosi di aver dimenticato le chiavi di casa attaccate alla porta solo una volta giunto al mare, a 400 km di distanza. Abiteboul si è vendicato cantandogli una nota canzone di Vasco. SHOEY TU DELUSO

F1, GP Eifel 2020: Ricciardo realizza di essersi dimenticato di fare lo shoey

Romain Grosjean: l'uomo comunemente noto per creare incidenti tra una lamentela e l'altra via radio questa volta stupisce tutti e porta la derelitta Haas addirittura al nono posto, pur lamentandosi fin da subito per un sasso che lo avrebbe colpito a un dito nelle fasi iniziali. Primi punti dell'anno per Romano, che per l'occasione si è concesso due pinte di birra. Il problema è che le ha bevute prima di recarsi al circuito, da cui la conclusione che forse un leggero stato di ebbrezza lo rende un pilota migliore. BIRRAIN GROSJEAN

F1, GP Eisel 2020: Birrain Grosjean

FLOP
Sebastian Vettel:
neppure la gara di casa e il casco in onore di Schumacher risollevano la stagione deprimente di don Sebastiano, sempre più vicino all'agognato addio alla parrocchia di Maranello. Rimane comunque un uomo di parola, collezionando l'ennesima piroetta esattamente nel punto preannunciato durante la passeggiata del giovedì lungo il tracciato (foto sotto). Eliminato al termine della Q2, ma con un undicesimo tempo che tatticamente poteva anche essere un vantaggio, riesce nell'impresa di chiudere nella stessa posizione in cui era partito nonostante il ritiro di tre piloti che lo precedevano, tanto che viene il dubbio che voglia omaggiare Undici, la protagonista principale di una nota serie tv di Netflix. SEBASTRANGER THINGS

F1, GP Eifel 2020: don Sebastiano promette l'ennesima piroetta

PILLOLE DI FLOP
Alex Albon: 
un altro brutto weekend per il thailandese, ritrovatosi di nuovo in battaglia con le AlphaTauri per posizioni in cui non dovrebbe trovarsi. L'acredine verso i piloti del team di Faenza si concretizza con l'alettone rotto immotivatamente in gara a Kvyat, che segue il cellulare di Gasly fatto cadere durante la conferenza stampa del giovedì, quando Albon gli ha lanciato violentemente contro il suo copricapo. PER IL ROTTO DELLA CUFFIA

F1, GP Eisel 2020: il lancio della cuffia di Albon

Esteban Ocon: perde nettamente il confronto con Ricciardo, prima ancora di essere costretto al ritiro. Memorabile come strabuzza gli occhi dopo essersi abbassato gli occhiali da sole quando nota la presenza di un bidet nei bagni dell'hotel del circuito, stupore nato dalla sua convinzione che il GP Eifel si disputasse nei paraggi della quasi omonima torre parigina. CONFUSO

F1, GP Eifel 2020: Ocon ha appena visto qualcosa che lo stupisce...

I PREMI SPECIALI DI T&F
PREMIO 'PASTORONE APPROVA'
Kimi Raikkonen:
il record di gran premi disputati è un traguardo che va celebrato degnamente anche dall'Uomo di Ghiaccio ed ecco che l'Ermetico Kimi decide di festeggiare prendendosi il premio dedicato a Pastorone Nostro. Proprio come il Messia fece con Gutierrez in Bahrain, anche lui prova a sfruttare una curva a gomito per ribaltare l'avversario con uno scontro perpendicolare che ha riportato alla memoria la geometria studiata a scuola. RUSSELL CARTESIANO

F1, GP Eisel 2020: Premio Pastorone Approva

PREMIO 'BIEN'
Lando Norris: 
stava facendo una gran gara il simpatico FerLando, cazziato venerdì per aver trasmesso una diretta Twitch durante le non prove libere del venerdì pomeriggio. Stava facendo una gran gara, sì, ma è pur sempre il pilota che ha ereditato il sedile dallo Sciamano di Oviedo, e dello spagnolo deve essere il successore anche nelle scene memorabili. Ecco dunque arrivare l'amaro ritiro, seguito dalla sosta su una sedia dei commissari di pista dove ritrovare la calma, proprio come fece Alonso in Brasile. RICORDLANDO FERNANDO

F1, GP Eisel 2020: RicordLando Fernando

PREMIO 'MAINAJOLYON'
Valtteri Bottas: 
quella risata con cui aveva accolto la comunicazione della pole position trasmetteva tutta la grinta di un Waltterio rilanciato dal fortunoso successo di Sochi. L'aver tenuto con le unghie e con i denti la prima posizione al via sembrava confermare l'inizio di una nuova epoca di riscatto per il finlandese, ma un dritto in curva 1 e il successivo ritiro per problemi tecnici hanno subito seppellito ogni sua ambizione. Nel giorno in cui Hamilton raggiunge le 91 vittorie di Schumacher, lui raggiunge le 74 amarezze in carriera di Barrichello. BOTTASCHELLO

SENTI CHE BEL RHUMOR
L'angolo dedicato ai tweet più memorabili di FormulaHumor si apre con una considerazione sulla frase senza senso pronunciata sabato da Davide Valsecchi commentando l'assenza di Lance Stroll:

Nelle qualifiche, Bottas sembra poter proseguire la sua riscossa ottenendo la pole position. C'è però una spiegazione cromatico-meteorologica per i suoi progressi:

@FormulaHumor - 
Ora che le temperature si sono abbassate e il colore delle tute non dà più fastidio a Bottas, il mondiale è riaperto.

La domenica il desiderio non tanto segreto è che l'inno del GP Eifel sia una canzone... degli Eiffel 65:

@FormulaHumor - 11
Se l'inno del GP dell'#EifelGP non è ''Voglia di dance all night'' sarò molto deluso.

Infine, l'operato della direzione gara è stato alquanto nebuloso, tra penalizzazioni forse troppo severe e un ricorso a Virtual Safety Car e Safety Car un po' alla ca*zo di cane, come direbbe Renè Ferretti. FormulaHumor se li è immaginati così e non credo sia andato poi tanto lontano dalla realtà:

L'ANGOLO PREDESTINATOH
Il trio sul podio esalta il sempre moderato Ciarlo Vinzani, che però si rammarica per il ritiro del BOSCAIOLOH a cui aveva affidato le speranze di rivedere qualcosa di simile a una competizione per il titolo mondiale di quest'anno:
La storia si fa su Sky. The Hammer vince il suo 91esimo gp ed eguaglia il Kaiser Schumacher a casa sua in un super super weekend. Amarezza per WOODMAAAAANN che meritava sicuramente la vittoria, ma viene fermato da un guasto tecnico. Sul podio col Re del pop il solito Super super Max, in grado di dare 5 decimi al giro solo col suo talento, e l'italianissimo Ricciardo che centra il primo podio in Renault. Gara amara per la Ferrari salvata solo dal PREDESTINATOH con una super prestazione. Ennesimo super weekend di questa super F1 targata Sky 4K!

FAMA INTERNAZIONALE
Già che sta puntata è pregna di contenuti, concedeteci un piccolo angolo autocelebrativo. Sulle tribune del Nurburgring è comparso uno striscione con l'immagine di Vettel in tuta Aston Martin, ripreso anche dalle televisioni. I più attenti se ne saranno acccorti subito: quella non è un'immagine qualunque, ma il fotomontaggio creato dal nostro Simone Valtieri, ben riconoscibile dai loghi ''MotorBoxSport'' presenti su cappellino e tuta del tedesco. È stato così svelato il piano marketing del 2021, che prevede la nostra testata come title sponsor della scuderia di Lawrence Stroll, che gareggerà dunque sotto il nome di Aston Motorboxsport.

F1, GP Eifel 2020: Vettel con la tuta Aston Motorboxsport

POVERA RENAULT
La pandemia di Covid-19 purtroppo ha colpito duro anche a livello economico, non risparmiando il settore automobilistico con un crollo delle vendite. Gli effetti si vedono anche sulle ricche scuderie di F1, ad esempio la Renault. Nonostante le prestazioni in crescita, il team sta facendo economia per garantirsi risorse per il 2021, quando ci sarà anche da pagare lo stipendio di Alonso. I tagli maggiori hanno riguardato i poveri meccanici, che al Nurburgring si sono visti privati delle stufette e sono stati costretti a scaldarsi nei box semplicemente con l'immagine di un camino trasmessa sui monitor.

F1, GP Eisel 2020: forme alternative di riscaldamento alla Renault

Il momento povertà più elevato per i meccanici Renault è arrivato però quando si è trattato di festeggiare il podio di Ricciardo, celebrato rigorosamente con uno spumante da 2,5€ preso al discount e servito nei bicchieri di carta solitamente usati per il caffé. Il costo del tutto è stato poi detratto dai loro stipendi. Emblematico il nome del vino di infima qualità scelto per l'occasione. FRANCIABRACCIACORTA

DOMANDA
All'interno del Nurburgring c'è un museo che celebra i più grandi campioni del motorsport. Quello che mi chiedo è perché, nella sezione delle statue, quella di Michael Schumacher sia stata creata con il tedesco che balla la tarantella. RISP CHI SA, GRZ

F1, GP Eisel 2020: la misteriosa statua danzante di Schumacher

MONDAY MOTIVATION
Se siete arrivati mentalmente integri fino a qui, vi meritate di scoprire una cosa che vi darà la forza per portare a termine una nuova settimana. Noi ridiamo e scherziamo, ma l'uomo ritratto in queste condizioni prima del gippì è colui che ha interrotto dopo 9 anni l'astinenza da podio della Renault. E se lui è riuscito a fare questo, voi che al mattino vi svegliate in condizioni simili potete uscire e affrontare il mondo nell'anno della pandemia pensando che nulla sia impossibile.

F1, GP Eisel 2020: le pessime condizioni di Ricciardo prima del via

Vuoi vedere in anteprima i meme senza aspettare la puntata post GP? Cerchi materiale inedito di T&F? Vuoi interagire con noi anche lontano dai weekend di gara? Non perdere tempo e metti “Mi piace” alla pagina Facebook di Top & Flop! La trovi cliccando qui -> T&F – I Top & Flop della Formula 1 E se ancora non ti basta, ora puoi seguire i T&F anche su Instagram, cliccando qui -> TopFlopF1


TAGS: f1 Top & Flop T&F GP Eifel