Pubblicato il 26/10/20

L'ingegner Roscoe è il grande protagonista dei Top  & Flop sul GP Portogallo, in una puntata in cui troveremo inconfessabili segreti, piloti negativi, altri pericolosamente distratti e perfide trollate. Scolliniamo per l'ennesima volta su una salita di Portimao e lanciamoci a scoprire il meglio, ma soprattutto il peggio, del weekend appena trascorso.

Apriamo questa puntata con un omaggio al circuito di Portimao, subito apprezzatissimo da piloti e pubblico per il suo tracciato ricco di cambi altimetrici e curve impegnative. Se queste caratteristiche erano già ben note per piste old style come il Mugello e il Nurburgring, l'autodromo portoghese ha confermato che anche quelle nuove possono nascere senza essere delle schifezze immonde come alcuni noiosi tilkodromi che ci hanno rifilato negli ultimi anni. Un trend a cui sembravano esserci passivamente abituati, come dimostra il luccichio negli occhi di Robert Kubica quando si è sollevato gli occhiali da sole, arrivando per la prima volta nella sede del GP Portogallo. Speriamo che questo calendario d'emergenza stilato in piena pandemia abbia almeno insegnato qualcosa ai vertici della F1. APRIAMO I PORTI(MAO)

F1, GP Portogallo 2020: tutto lo stupore di Kubica alla vista del circuito di Portimao

TOP
Lewis Hamilton:
eccosa gli vuoi dire? Il treccinato continua a macinare vittorie e record, avvicinandosi sempre di più al settimo titolo iridato. A Portimao decide di concedere un weekend di vacanza a Peter Bonnington, il ''Bono'' che solitamente smarona a ogni gippì lamentandosi via radio delle gomme o di sinistre sensazioni sulla sua Mercedes che poi mai hanno un riscontro concreto. A titolo di risarcimento, in Portogallo l'abbiamo visto solo sul podio per la festa finale. A sostituire l'abituale ingegnere di pista è stato nientemeno che Roscoe, il bulldog di Hamilton. Il cane se l'è cavata alla grande, l'unico problema è che le tante ore all'interno del box lo hanno costretto ad espletare sul posto le sue funzioni corporali, creando malumore tra meccanici e ingegneri. Luigino, innamoratissimo della bestiola, ha minimizzato spiegando che da quando anche il quadrupede segue una dieta vegana pure le sue tortine marroni hanno un sentore di bacche. FRUTTI DI ROSCOE

F1, GP Portogallo 2020: l'ingegner Roscoe impegnato a dare indicazioni a Hamilton

PILLOLE DI TOP
Max Verstappen: 
ancora una solida prestazione per MV Megusta, che spreme il massimo possibile dalla sua Red Bull. Il terzo posto arriva nonostante un paio di disavventure importanti. La prima venerdì, quando l'incidente con Stroll lo fa imprecare come un camionista veneto in diretta mondiale. La seconda sabato sera, quando Albon ha sgamato nel pc dell'olandese delle foto sexy della cugina provenienti da una chat segreta tra i due. TINDER SORPRESA

F1, GP Portogallo 2020: Albon scopre la chat sexy tra sua cugina e MV

Sergio Perez: strepitosa la rimonta dall'ultimo posto in cui era sprofondato dopo il contatto con Verstappen, non offuscata dalle due posizione perse nel finale. A deluderlo è invece la scoperta del fallimento del suo progetto di creare nella zona attorno alla pista una fabbrica di tequila, idea nata da un'errata comprensione del nome dell'autodromo. CIRCUITO DELL'AGAVE

Charles Leclerc: lo ha ammesso anche Vettel, come riesce a tirar fuori la prestazione Carletto dalla SF1000 nessuno mai. Sciarl è così bravo a spremere tutto il possibile dalla sua vettura da essere riuscito addirittura a sintonizzarsi sulle frequenze radio di Hamilton, prima di chiedere rapidamente che il problema venisse sistemato dopo una devastante sequenza di ''le mie gomme sono andate'', ''sento uno strano rumore'', ''ho i crampi'' pronunziata dal Luigino nel corso delle prove libere, quando è solito preparare al meglio anche le lamentele da esprimere nel corso della gara. L'attività di spionaggio del monegasco si è così rapidamente conclusa. SCIARL LECLERC, LA SPIA CHE CI PROVAVA

Carlos Sainz: weekend solido per Carlitos, che si toglie anche lo sfizio di transitare al comando al termine del primo giro. Purtroppo a fine gara è da registrare un suo malore, dopo aver saputo che quest'anno ha percorso più km in testa a un gippì lui che le due Ferrari. CERTE COSE È MEGLIO SE NON LE SAINZ

Pierre Gasly: altro weekend strepitoso del francese, che stravince ancora una volta il confronto con Albon e Kvyat. Oltre al quinto posto finale, venerdì pomeriggio ci regala una delle immagini più poetiche della stagione 2020. FUGA DI GASLY

F1, GP Portogallo 2020: fuga di Gasly

FLOP
Alex Albon:
 il weekend di Portimao inizia con Chris Horner che spiega come AA si giochi la permanenza in Red Bull con le prossime due gare. Detto, fatto. Il thai sprofonda ancora una volta a centrogruppo senza riuscire a risalire, riuscendo nell'impresa di concludere fuori dalla zona punti e dietro a Vettel e Raikkonen, che notoriamente non guidano proprio due monoposto da prime file. Commovente il momento in cui in conferenza stampa ha mostrato lo sguardo con cui si presenterà davanti ai vertici del team, accompagnato dall'imitazione di una celebre frase di Maurizio Costanzo. STATE ALBBONI

F1, GP Portogallo 2020: Alex Albon (Red Bull)

PILLOLE DI FLOP
Lance Stroll: 
reduce da un discusso caso di coronavirus, il canadese viene bullizzato da Perez che lo tratta come un appestato tenendolo a distanza e tappandosi tutte le vie respiratorie (foto sotto). Il figlio di papà decide allora di vivere un weekend che sia una metafora del risultato del suo ultimo tampone, tra incidenti provocati, eliminazioni precoci in qualifica, raccolta di penalizzazioni e mesti ritiri. NEGATIVO

F1, GP Portogallo 2020: Perez si assicura di non venire contagiato da Stroll

Valtteri Bottas: Hamilton lo beffa ancora una volta in qualifica, così si presenta al via della gara con una gran voglia di rivincita che lo porta però a strafare nei primi giri. Si ritrova infatti dopo poco con le gomme distrutte e con troppa benzina consumata, dovendo andare al risparmio nella parte finale del gippì. Il suo avvio senza cognizione ci riporta così alla memoria una frase resa celebre dalla serie TV ''Boris''. COSI', DE BOTTAS, SENZA SENSO

Daniil Kvyat: er Torpedo dà ormai per persa la corsa a un sedile per il 2021 e così si gode gli ultimi weekend in F1 tra divertimento e cazzeggio. In Portogallo l'impegno maggiore lo mette nel giocare a ''1,2,3 stella!'', tanto che più volte viene immortalato dai fotografi bloccato in strane posizioni. A risentirne è la sua prestazione in gara, dove è altrettanto fermo, tanto da arrivare ultimo e beccarsi pure la penalità per non aver rispettato i limiti della pista. Riparte comunque col sorriso, dopo essersi guadagnato un nuovo soprannome grazie all'ultima tornata del gippì, completata con soli piccoli movimenti impercettibili delle braccia per sterzare in curva. GIRO IMMOBILE

F1, GP Portogallo: er Torpedo impegnato a giocare a 1,2,3 stella!

I PREMI SPECIALI DI T&F
PREMIO 'PASTORONE APPROVA'
Lance Stroll: 
si è talmente impegnato in questo weekend che oltre al flop gli consegnamo anche il premio più ambito dei T&F. Pastrollone si avvicina alle migliori imprese di Pastorone Nostro riuscendo a rendersi protagonista di ben due incidenti in curva 1 nel corso del weekend. Notevole la quantità di epiteti che gli rivolgono Verstappen e Norris, le vittime delle sue manovre: sono così tanti gli insulti che gli piovono addosso che si convince che il nome del gippì sia leggermente diverso dall'originale. GP PORCOGALLO

F1, GP Portogallo 2020: premio Pastorone approva

PREMIO 'MAINAJOLYON'
Sebastian Vettel: 
a Portimao la Ferrari conferma i timidi progressi del Nurburgring e don Sebastiano, pur ammettendo di non riuscire a far andare la SF1000 come Leclerc, è convinto di poter vivere finalmente un weekend ai piani alti. Così convinto da tentare il passaggio alla Q3 montando gomme medie e non morbide. Risultato: pessimo quindicesimo tempo, punticino strappato in extremis mentre il compagno concludeva al quarto posto e perculata da parte di Binotto che lo bolla come ''secondo pilota''. E non è stato l'unico a infierire... 

F1, GP Portogallo 2020: Sebbb trollato al telefono

SENTI CHE BEL RHUMOR
Il consueto angolo dedicato ai migliori tweet di @FormulaHumor parte con il commento alla notizia del giovedì, ossia l'addio a fine anno della coppia piloti della Haas. Giustamente viene ricordato il loro momento più emblematico delle ultime stagioni, ossia la frase che ha consegnato all'immortalità Kevin Magnussen:

Sabato si parte con un pensiero su Stroll che sicuramente ci accomuna un po' tutti, ancora di più dopo che il team ha deciso di disfarsi di Perez e non di lui per far posto a Vettel:
@FormulaHumor - 
Se Stroll non fosse il figlio del proprietario mi chiederei come hanno fatto a tenere lui al posto di quello che i soldi li porta ed è spesso più veloce.

Si passa poi a una considerazione ottimistica, dopo l'ennesima qualifica deludente di Vettel:
@FormulaHumor - 
Beh dai non male il risultato di Vettel Pensavo peggio. Dietro solo a una delle due Williams

Hamilton continua a collezionare pole position e così sorge una domanda da girare direttamente a Mario Isola:
@FormulaHumor - 
@Mario_Isola ma i piloti le portano sempre a casa le ruote Pirelli della Pole, o c'è ''qualcuno'' che ormai ne ha troppe e ringrazia solamente per il regalo?

Lo stesso Hamilton domenica chiude la gara con un vantaggio stratosferico, pur lamentando qualche problema fisico nei giri finali. E meno male che non era al 100%:
@FormulaHumor - 
Avecceli io crampi così.

L'ANGOLO PREDESTINATOH
Il record assoluto di vittorie da parte di Hamilton, la prestazione di Leclerc e lo spettacolo della pista di Portimao incendiano Ciarlo Vinzani, che in una profusione di ''super'' arriva a sognare un trionfo Rosso nella gara di domenica prossima:
QUI SI FA LA STORIA! INCREDIBILEH super super gara sulle montagne russe portoghesi che regalano a the Hammer il re del pop il primato solitario delle vittorie in F1. Non può nulla WOODMAAAAANN, nonostante un primo giro super super cattivo. Sempre sul podio super Super Max seguito dal PREDESTINATOH. Sfida nella sfida del futuro della F1. Ora subito testa ad Imola per le conferme Ferrari, tornerà il PREDESTINATOH alla vittoria? Scopriamolo insieme in un altro super super weekend in 4K solo su Sky Sport!

L'ERMETICO KIMI
Ma che primo giro ha fatto Raikkonen?!? Davvero sorprendente quello che ha combinato il poeta di Espoo al via del GP Portogallo, con ben 10 posizioni recuperate sorpassando i rivali come fossero birilli. Kimi ha poi lottato con grinta per tutta la gara, terminando purtroppo appena fuori dalla zona punti. La riconferma per il 2021 è sempre più vicina e giustamente l'Ermetico ha usato parole importanti per celebrare la sua impresa: ''È stato divertente''. Tre parole, comunque due in più dei giri servitigli per arrivare alle spalle dei primissimi. LOQUACE

GP Portogallo 2020: l'Ermetico Kimi

KVYAT DATO LA PATENTE?!?
Curioso episodio nella giornata inaugurale sul circuito di Portimao, tratto direttamente dalla nostra pagina Instagram. Il già citato e distrattissimo Kvyat a un certo punto si è pericolosamente trovato a girare in pista in direzione contraria al senso di marcia. Er Torpedo si è giustificato parlando di un sistema di gestione del traffico normalmente presente sulle nostre strade, ma del quale deve aver frainteso qualcosa. O quantomeno si è perso una lettera per strada... SENSO UNICO ALTERATO

HAAS STATO BELLO
Come accennato in precedenza, il weekend di Portimao è stato anche quello in cui si è avuta la certezza che il prossimo anno la Haas non schiererà più né Romain Grosjean né Kevin Magnussen, due che hanno regalato pagine importanti nella storia di questa rubrica. Sebbene la decisione fosse ormai prevedibile, il Romano non ha nascosto una certa sorpresa alla notizia del divorzio, dopo che alcune frasi rivoltegli da Gunther Steiner gli avevano fatto credere di avere ancora una chance. Il simpatico team principal altoatesino ha così deciso di fargli capire che le sue erano parole di circostanza con un esempio pratico: ha posizionato Grosjean davanti agli scarichi di uno dei camion della Haas, chiedendo all'autista di dare due sgasate decise. Il risultato lo vedete nella foto sotto. FUMO NEGLI OCCHI

F1, GP Portogallo 2020: fumo negli occhi di Romano

Vuoi vedere in anteprima i meme senza aspettare la puntata post GP? Cerchi materiale inedito di T&F? Vuoi interagire con noi anche lontano dai weekend di gara? Non perdere tempo e metti “Mi piace” alla pagina Facebook di Top & Flop! La trovi cliccando qui -> T&F – I Top & Flop della Formula 1 E se ancora non ti basta, ora puoi seguire i T&F anche su Instagram, cliccando qui -> TopFlopF1


TAGS: f1 Top & Flop T&F GP Portogallo