Pubblicato il 07/12/20

Anche la seconda gara disputata in Bahrain ci ha regalato grandi emozioni, da cui attingere a piene mani per i nostri T&F. Tra dediche musicali, gesti di stizza, piloti negazionisti, sabotaggi e tributi speciali scopriremo il meglio, ma soprattutto il peggio, di quanto accaduto nel secondo weekend sul circuito di Sakhir.

Apriamo la puntata tornando a parlare del supereroe della scorsa settimana, quel Romain Grosjean uscito da solo da un groviglio di lamiere avvolte dalle fiamme. Il francese ha fatto ritorno nel paddock, ringraziando chi ha contribuito al suo salvataggio e godendosi un po' dell'improvvisa popolarità piovutagli addosso dopo stagioni dove più che altro è stato zimbellato per le oscenità commesse in pista. Il grande affetto nei suoi confronti lo ha travolto e lui ci ha preso gusto, postando più o meno 150 volte al giorno sui social network per mostrarci i suoi progressi. L'intensa attività online lo ha portato a consumare tutti i giga del piano tariffario e così il francese ha cercato di sfruttare il wi-fi della Haas per continuare a pubblicare foto e video. Peccato che lo abbia fatto dal box della scuderia, addirittura sedendosi dentro la monoposto affidata a Pietro Fittipaldi. Dato il momento, nessuno se l'è sentita di mandarlo via con le cattive e così, quando finalmente Romano è ripartito per l'Europa dopo aver avuto conferma che non potrà correre il GP Abu Dhabi, i meccanici hanno festeggiato ascoltando una nota canzone di Jovanotti. VIVA LA LIBERTHAAS

F1, GP Sakhir: Grosjean tutto preso da postare cose sui social

TOP
Sergio Perez
: prestazione monumentale di Checo, che riscatta alla grande il podio andato in fumo la settimana precedente. Il messicano non solo vince con ampio margine, ma lo fa dopo essersi ritrovato ultimo a causa della cappellata di Leclerc nel primo giro. Un successo che in un mondo giusto dovrebbe valergli la permanenza in F1, ma non sappiamo ancora se sarà così. Di sicuro Helmut Marko ci aveva visto bene, dato che voleva ingaggiarlo subitamente sabato sera, dopo l'ennesima prestazione deludente di Albon (foto più in basso). Non è la prima volta che Perez si esalta nelle gare sotto i riflettori, tanto che sul podio del Bahrain c'era già salito in passato. Per questo motivo, Tiziano Ferro ha deciso di omaggiarlo con uno dei suoi più grandi successi. SERE PEREZ

 

F1, GP Sakhir: Helmuttone ci prova

PILLOLE DI TOP
Esteban Ocon
: si ritrova piuttosto inspiegabilmente in seconda posizione, ma ha il merito di non farsi sfuggire l'occasione. Nel dopogara festeggia il primo podio in maniera esagerata e rumorosa (particolarmente gettonato il coro ''tatùati sto ca**o, ohhh Cyril tatùati sto ca**o!''), tanto che un frustrato Ricciardo in un momento di stizza ha calciato una palla da rugby, colpendolo in pieno sul pomo d'Adamo. SOFFOCON

F1, GP Sakhir: il gesto di stizza del Sofficino Australiano

George Russell: l'eroe sfortunato del weekend, ha dimostrato di essere prontissimo per un top team. Doppiamente sfigato, vede sfumare la vittoria per ben due volte, prima col casino del box Mercedes e poi con la foratura. Chiude così un'altra domenica sedendosi disperato sull'erba, una sinistra tendenza che casualmente si ripete ogni volta che Alonso è presente in circuito (c'era anche nella domenica di Imola, quando Russell andò a muro in regime di Safety Car). Che sia già stato battezzato dallo Sciamano di Oviedo? TI VOGLIO BIEN GEORGE

F1, GP Sakhir: la disperazione di Giorgetto

FLOP
Valtteri Bottas
: fondamentalmente ha fatto una figura di melma, venendo ridicolizzato in gara da Russell dopo aver già rischiato grosso in qualifica. A chi glielo fa notare risponde dicendo che alla fine per le statistiche ''la pole position l'ho fatta io, aprite gli okki!1!!!'' e ''il gippì l'ho chiuso davanti io, svegliaaaa!!11!1!1'', ma in realtà non ci crede neppure lui a questa giustificazione e lo si nota benissimo dall'espressione che ha quando si toglie il sottocasco. NEGAZIONISTA

F1,GP Sakhir: un depresso Waltterio

PILLOLE DI FLOP
Mercedes
: si era creata una situazione perfetta per il team campione del mondo, con Russell che stava dimostrando che in fondo Hamilton non è così fondamentale per vincere i gippì con questa vettura. Un bel jolly da giocarsi nell'estenuante trattativa per il rinnovo con il grande assente di questo weekend. Poi però, come a volte le accade, un imprevisto scombina i piani della scuderia dominatrice dell'era turboibrida che incappa in un bis della scena comica vissuta ai box nel GP Germania dello scorso anno. Pare che il responsabile sia Stoffel Vandoorne, la riserva sacrificata per far posto al giovane Russell. Il belga, invidioso del risultato di Giorgetto, si è inserito nelle comunicazioni tra muretto e piloti nel momento in cui è uscita la Safety Car, ordinando il doppio pit-stop e anticipando il tardivo rimprovero di Toto Wolff, seduto accanto a lui. STAIFFERM VANDOORNE

F1, GP Sakhir: Vandoorne attende il momento propizio

Alexander Albon: la scorsa settimana aveva elemosinato un podio in maniera discretamente immeritata, ma non è sempre Natale anche se si corre nel mese di dicembre e così per AA è arrivato un nuovo weekend decisamente imbarazzante. La cosa non è sfuggita a Verstappen che a fine qualifica si è rivolto con questo gesto al suo compagno di squadra, mostrandogli quante speranze ha di essere ancora in Red Bull la prossima stagione. CE L'HAI PICCOLA (LA SPERANZA)

F1, GP Sakhir: MV e le possibilità di permanenza di Albon

Ferrari: il fatto che il pilota che ti ha svoltato il sabato abbia deciso di percorrere il primo giro come se non ce ne fossero altri 86 non significa che devi partecipare al resto del gippì con quell'altro con cui ormai mal vi sopportate come se foste una comitiva di dilettanti. Domenica da assoluta comparsa, in cui la Rossa si nota solo per i pit-stop ancora una volta troppo lenti sulla monoposto del povero Vettel, effettuati fischiettando un noto brano dei Pooh. DAMMI SOLO UN MINUTO

F1, GP Sakhir: cose che durano meno di un minuto

Kimi Raikkonen: st'idea di correre di nuovo sul circuito di Sakhir ma con sto strano layout così corto non ha entusiasmato l'Ermetico di Espoo, perennemente nei bassifondi della classifica. Il suo coinvolgimento nei fatti della settimana in F1 è stato così grande che giovedì in conferenza stampa ha candidamente ammesso di non sapere chi cacchio avessero messo a correre in Haas e Williams al posto di Grosjean e Russell. Anche la consueta produzione letteraria ne ha risentito, con un unico post su Instagram negli ultimi giorni che ritrae la famiglia Raikkonen in una spiaggia locale, impegnata a dare le spalle allo snobattissimo gippì di questo weekend. BWOAHRAIN

I PREMI SPECIALI DI T&F
PREMIO 'PASTORONE APPROVA'
Mick Schumacher: 
celebriamo il successo del figlio del 7 volte campione del mondo nel campionato di F2, nonché il suo prossimo sbarco in F1 con la Haas, consegnandogli il premio più ambito dei T&F. Schumino se lo è meritato con l'insensata manovra nelle qualifiche di venerdì, quando ha deciso bene di superare e speronare il povero Nissany, il quale con la monoposto fuori controllo gli è poi piombato addosso. La Haas a fine anno perde una coppia di pluripremiati da Pastorone Nostro per le loro imprese criminali in pista, ma con Mazepin e Mick potrebbe aver trovato due degni sostituti. EREDITA'

F1, GP Sakhir: premio Pastorone Approva

PREMIO 'TRIBUTO A GROSJEAN'
Charles Leclerc:
domenica si è saputo che Grosjean non riuscirà a partecipare al GP Abbbu Dhabbbi che chiuderà la stagione e così Sciarls ha deciso di omaggiare colui che Mark Webber definì ''lo svitato del primo giro'' (Suzuka 2012) con una staccata senza un domani alla quarta curva della gara. Sicuramente un bel gesto quello di Leclerc, che però ha buttato nella tazza in ceramica un più che probabile piazzamento sul podio suo e di Verstappen, con Perez salvo per miracolo. Quando l'olandese gli ha chiesto che stracacchio stesse facendo, il ferrarista ha dato una risposta cara ai nostalgici del Ventennio. SALUTO ROMANO

F1, GP Sakhir: premio Tributo a Grosjean

SENTI CHE BEL RHUMOR
L'angolo dedicato ai migliori tweet di @FormulaHumor si apre con un Russell che fin dal venerdì si cala nella parte di Hamilton, anche dal punto di vista delle richieste verso la Mercedes:

@FormulaHumor - 4 dic
Russell: ''Dobbiamo parlare del mio sedile...'' Eccallà. Entrano una volta in una Mercedes e già pretendono 40 milioni.

Sabato oltre alle qualifiche si parla molto del passaggio di Simone Resta dalla Ferrari alla Haas. L'ingegnere era già andato via da Maranello nel 2018 per passare all'Alfa Romeo Sauber, salvo fare ritorno lo scorso anno. Insomma, Resta ma solo di cognome:

@FormulaHumor - 5 dic
Tutti dicono ''Resta vai di lí, Resta vai di lá, Resta aiuta quello, Resta aiuta quell'altro.'' Ma nessuno dice ''Come stai @Resta_Simone?''

Per la cronaca, è arrivata la risposta del diretto interessato:

@Resta_Simone - 
In risposta a @FormulaHumor
benissimo grazie !!!

In gara succede di tutto e a sto punto manca solo che visto il ciapanò generale a portarsi a casa la vittoria sia ancora lui, il Grande Assente:

@FormulaHumor - 6 dic
Vabbè dai c'è quell'aria di ridicolo per cui Hamilton ora entra con mascherina sulla Panda e vince anche questa

C'è poi il pit-stop tragicomico della Mercedes, che si presta benissimo ad essere commentato da Paolo Bonolis:

Infine, una dovuta considerazione sull'altalena di emozioni vissute da Russell:

@FormulaHumor - 5 dic
Russell ha provato in un giorno solo cosa si prova a correre per Mercedes e per Ferrari. Contemporaneamente. Mica da tutti.

L'ANGOLO PREDESTINATOH
Le emozioni del GP Sakhir mettono a dura prova le corde vocali di Ciarlo Vinzani, che imprecando ancora una volta dietro a Claire Williams per il mancato passaggio di Russell alla Mercedes fa un po' di confusione con il nome del britannico:
Super super gara in Bahrain, dopo 7 giorni di nuovo super emozioni grazie all'assenza di the Hammer che ci regala un nuovo pilota sconosciuto a molti ma che noi di Sky abbiamo sempre spinto, sfortunato alla fine ma grandissima gara di Jack Russell. Prima vittoria in F1 per il pilota senza sedile Sergio Perez che regala la prima vittoria della sua storia alla Mercedes rosa. Che dire, nonostante l'errorino del PREDESTINATOH ancora una grandissima gara su Sky, una stagione veramente INCREDIBILEH!

STAI SOTTO UN CIELO SBAGLIAAATO
Chiudiamo la puntata parlando di Pietro Fittipaldi. Catapultato sulla Haas al posto di Grosjean, il nipote del grande Emerson non poteva certo fare molto, se non evitare di combinare danni. Una situazione chiara anche al diretto interessato, che all'ennesima domanda sulle aspettative per il weekend ha risposto citando un noto personaggio del mondo dell'internet, il canterino Bomba Anarchica. DA ME CHE VVOI? IO TE POSSO CANTA' NA CANZONE

F1, GP Sakhit: Fittipaldi risponde citando Bomba Anarchica

Vuoi vedere in anteprima i meme senza aspettare la puntata post GP? Cerchi materiale inedito di T&F? Vuoi interagire con noi anche lontano dai weekend di gara? Non perdere tempo e metti “Mi piace” alla pagina Facebook di Top & Flop! La trovi cliccando qui -> T&F – I Top & Flop della Formula 1 E se ancora non ti basta, ora puoi seguire i T&F anche su Instagram, cliccando qui -> TopFlopF1


TAGS: f1 Top & Flop T&F GP Sakhir