Pubblicato il 02/11/20

Terzo weekend italiano per la F1 e terza puntata pregna di contenuti per i nostri Top & Flop. Prove di coraggio, incomprensioni, drammi umani e felini questa settimana, ma il grande protagonista è ancora una volta una nostra vecchia conoscenza, tornata a fare danni nel paddock. Diamo l'ultimo morso alla piadina e fiondiamoci a scoprire il meglio, ma soprattutto il peggio, del GP Emilia Romagna.

Inevitabile aprire la puntata con uno dei personaggi culto dei T&F. Signore e signori, lo Sciamano di Oviedo è tornato ed è più carico che mai con il suo potere bienizzante. Non è infatti sicuramente un caso che nel primo weekend in cui Fernando Alonso ha presenziato nel box della Renault sia successo di tutto. Lo spagnolo ha colpito a ripetizione, distribuendo bienizzazioni mentre passeggiava nel paddock, come mostra la foto sotto: da Gasly, a cui ancora non perdona il celebre ''now we can fight'', a Verstappen che stava portando al secondo posto il motore Honda, dall'eterno rivale Vettel, la cui gara è stata distrutta al pit-stop, al suo prossimo compagno di squadra Ocon, già intimorito dai poteri del Nando. Insomma, Alonso è prontissimo al rientro e, tra sfighe distribuite e una Renault in grande crescita, non stupiamoci se l'anno prossimo lo vedremo spesso ai piani alti della classifica. BIENTORNATO

F1, GP Emilia Romagna: Fernando Alonso punta il dito verso il prossimo bersaglio di bienizzazione

TOP
Lewis Hamilton:
ancora una volta fa quello che vuole in pista e fuori, non avendo pietà degli avversari e in particolare del povero Bottas. Dopo essersi presentato venerdì in circuito con un completo rosa shocking che ha fatto la gioia di Enzo Miccio (foto sotto), Luigino ha preso malissimo la pole position sfumata nell'anomalo sabato imolese. La rabbia covata in lui si è sfogata in quell'impressionante serie di giri effettuati prima del pit-stop. La gioia per la vittoria sull'ennesima pista diversa (e sono 29) lo porta addirittura ad assaggiare il temibile Shoey di Ricciardo, dimenticandosi per un attimo delle norme anti Covid e delle più basilari regole igienico sanitarie. OSA IL ROSA E PURE BERE QUELLA COSA

F1,,GP Emilia Romagna: Lewis Hamilton di rosa vestito

PILLOLE DI TOP
Daniel Ricciardo: 
ritiri e atti di masochismo (della Racing Point) gli aprono le porte del podio, ma lui è bravo a non farsi sfuggire l'occasione e, a differenza della Germania, stavolta si ricorda anche dello Shoey. Crea imbarazzo in conferenza stampa - lui che in Australia è abituato a sentirsi chiamare ''Ricchiardo'' - quando spiega che andrà a festeggiare in una località della vicina Riviera Romagnola dal nome simile al suo, ugualmente storpiato dalla pronuncia anglofona. RICCIONE

DANIIL KVYAT: poteva essere la domenica di Gasly, ma il francese si trova presto appiedato e a salvare l'onore dell'AlphaTauri - e di tutto l'universo Red Bull - è stato er Russo de Roma. Impressionante la ripartenza dopo la Safety Car, quando guadagna ben tre posizioni nel giro di poche curve. Inevitabile a fine gara la dedica a Helmut Marko, anche se poi in serata al ristorante Kvyat ha confermato il suo pessimismo sulla possibile permanenza in F1 ordinando un tipico piatto romano. LA VEDO GRICIA

F1, GP Emilia Romagna: er Russo de Roma infierisce su Marko

Sergio Perez: altra gara in rimonta per il messicano, altra amarezza nei giri finali. Se in Portogallo erano state le gomme ormai finite a tradirlo, a Imola ci ha pensato il suo box a togliergli addirittura il podio con un pit-stop totalmente insensato. Viene il dubbio che la scuderia di Lawrence Stroll non volesse festeggiare con lo champagne nell'ennesima domenica di melma per il figlio del capo. CHI LO PUO' SAPEREZ?

Raikkonen & Giovinazzi: la coppia Alfa Romeo, fresca di rinnovo contrattuale, dopo una pessima qualifica prendeva il via praticamente dal casello di Roncobilaccio. Con due strategie totalmente diverse - per Tony pit-stop dopo pochi giri, per Kimi cambio gomme praticamente quando era ormai scattato l'obbligo di montare le invernali - entrambi chiudono in zona punti. Un risultato che ispira l'Ermetico di Espoo a ribattezzare il nome della sede del gippì (foto sotto). Per celebrare il risultato della squadra, cambiamo pure quello della regione, dai. ALFA ROMAGNA

F1, GP Emilia Romagna: Kimola

FLOP
Lance Stroll: 
dopo il podio di Monza Pastrollone non ne ha più azzeccata una. Tra incidenti, prestazioni pessime, cappellate e pure il coronavirus, il canadese ha infilato una serie di zeri impressionante. Imola rappresenta la perfetta sintesi del suo periodo: 15° in qualifica, contatto al via, gippì passato a marcire in fondo alla classifica e un povero meccanico travolto al pit-stop (nel tweet sotto, un'accurata ricostruzione dell'incidente). Per la rabbia e la vergogna si chiude fino a tarda notte nel motorhome, tanto che deve essere portato via a braccia prima del coprifuoco delle 23, mentre sbraita contro questo atto di forza nei suoi confronti. VITTORIO SGARBI

PILLOLE DI FLOP
Alex Albon: 
se Imola doveva rappresentare la sua ultima occasione per convincere la Red Bull a tenerlo, diciamo che se l'è giocata bene ma non benissimo. Considerando che si correva il primo novembre e che col suo comico testacoda finale ha fatto imprecare pesantemente tutto il box, difficile che possa arrivargli un aiuto dal cielo. STERZA COI GUANTI, MA LASCIA STARE OGNISSANTI

I PREMI SPECIALI DI T&F
PREMIO 'GROSJEAN APPROVA'
George Russell: 
edizione speciale del premio più ambito dei T&F. Questa volta è nientemeno che il Romano a premiare un suo emulatore, il povero Giorgino. Proprio come fece il francese a Baku, anche il pilota della Williams ha goffamente perso il controllo della sua vettura mentre scaldava le gomme in regime di SC. L'inesperienza dell'inglese si è notata tutta quando si è preso subito le colpe per l'accaduto, invece di accusare un immaginario contatto con Ericsson. Resosi conto dell'errore, Russell si è seduto sconsolato sull'erba. INGENUO

F1, GP Emilia Romagna 2020: premio 'Romano Approva'

PREMIO 'MAINAJOLYON'
Valtteri Bottas: 
c'aveva creduto Waltterio. Poteva essere il suo grande weekend: si correva il gippì che porta il nome della sua ex moglie Emilia Pikkarainen e il suo numero 77 ben si prestava ai previsti festeggiamenti per il settimo mondiale Costruttori consecutivo della Mercedes. La pole position l'aveva convinto che sì, era proprio il fine settimana giusto. Per esserne certo, aveva anche indossato sotto alla tuta la maglia del Milan, imbattibile in questo periodo, e sfoggiato i baffi di un suo connazionale campione del mondo nel 1982, nonché padre dell'unico pilota in grado di regalare un dispiacere a Hamilton negli ultimi anni. Peccato che la maglia rossonera fosse quella di un calciatore brasiliano nella sua seconda, e molto meno esaltante, esperienza a Milanello e che il suddetto iridato finlandese a Imola non fosse mai andato a podio, creando una crasi perfetta per la sua ennesima domenica amara, affondata da un megadetrito lasciato in pista dalla Ferrari di Vettel. KAKA' ROSBERG

F1, GP Emilia Romagna: Bottas col baffo alla Keke Rosberg

PREMIO 'BIEN'
Pierre Gasly: 
aveva sparato altissimo il PR, decidendo di indossare un casco che era la copia perfetta di quello di Ayrton Senna. Il francese stava rendendo omaggio egregiamente al campione brasiliano, fin dall'ottimo quarto tempo in qualifica. Sorprendente il suo ritiro, arrivato prima ancora che il problema al motore notato ai box si manifestasse fisicamente sulla sua AT01. Meno sorprendente il fatto che, come detto in apertura, questo inconveniente sia capitato proprio nel weekend in cui Alonso era presente al circuito. Gasly pensava di aver ormai espiato le sue colpe per aver sfottuto Nando in quel team radio al termine del GP Bahrain 2018, ma lo Sciamano non perdona facilmente e si è dimostrato più forte anche del toro modaiolo di Faenza. ALONSOTAURI

F1, GP Emilia Romagna: un affranto PR Gasly

SENTI CHE BEL RHUMOR
La terza e ultima gara italiana del Mondiale 2020 regala molti spunti a @FormulaHumor, al quale la Ferrari offre come al solito involontari ma succosi assist. Il weekend corto di Imola inizia celebrando il ritorno dopo 14 anni della F1 a Imola. Un tracciato che però nel frattempo ha continuato ad ospitare gare di categorie inferiori...
@FormulaHumor - 
#UnCordialeSaluto e BENTORNATI su un circuito in cui la F1 non corre da un sacco, mentre le categorie minori sì! Avvantaggiate per oggi sono quindi le Williams, Haas e la Ferrari di Vettel.

In qualifica, la Red Bull risolve a tempo di record un problema emerso sulla monoposto di Verstappen. La Ferrari binottiana starebbe probabilmente ancora ''cercando di capire'', per dirla alla Crozza:
@FormulaHumor - 
Meccanica: ''Ci vogliono 15 minuti''
RedBull: *apre capitolo della relatività*
Ferrari: ''Dobbiamo vedere dai dati se è davvero la candela, aprendo il motore in fabbrica, lunedì''

La presenza di Alonso a Imola è accompagnata dalle polemiche circa la sua possibile partecipazione al test per giovani piloti in programma ad Abu Dhabi dopo l'ultimo gippì dell'anno. Ecco come potrebbe presentarsi lo spagnolo per risolvere il problema:

Parte il GP Emilia Romagna e subito si crea una netta frattura tra i primi tre e il resto del gruppo:
@FormulaHumor - 
Il primo dietro Verstappen è comunque ancora a Monza

Bottas cambia le gomme, riesce inizialmente a tenere dietro Verstappen ma intanto Hamilton guadagna i secondi necessari per l'overcut. Un lavoro poi reso ancora più semplice dal breve regime di Virtual Safety Car. È tempo di citazioni cinematografiche:
@FormulaHumor - 
''Il suo è culo, la mia è classe, caro il mio coglionazzo.'' - Hamilton, Imola 2020

Infine, il bel gippì di Vettel viene rovinato da un pit-stop lunghissimo. Siccome siamo in periodo di passaggio alle gomme invernali, è inevitabili un confronto tra i meccanici della Ferrari e il gommista di fiducia:
@FormulaHumor - 
Il mio gommista ieri ci ha messo meno, e doveva fare 2 macchine, comunque.

L'ANGOLO PREDESTINATOH
Il terzo gran premio in Italia scatena Ciarlo Vinzani che non perde occasione per ringraziare Imola, la sua storia e le sue emozioni. Tormentoni che ci hanno accompagnato per tutto il weekend, alternandosi ai consueti urli verso i piloti più gettonati, con la solita discriminazione in casa Ferrari:
Super gara! INCREDIBILEH il ritorno di Imola che porta la storia in F1 e tante emozioni. Alla fine non poteva che vincere the Hammer e nulla poteva WOODMAAAAANN anche se autore di una pole super super FUCSIAHHH, sfortunato super Super Max che va fuori per una foratura. Tarda ad arrivare ancora la prima vittoria stagionale del PREDESTINATOH che comunque fa una grande gara a differenza del compagno, che ormai si sente troppo fuori dalla squadra e non riesce a dare il massimo. Ora speriamo che Imola resti in F1, perché la F1 ha bisogno di storia, al presente ci pensa Sky F1 4K.

QUI GATTO CI COVA
A volte, l'andamento di una stagione può essere ben riassunto dal comportamento di un gatto. È ciò che è accaduto venerdì a Imola quando, in barba ai divieti di accesso al circuito e alla bolla di sicurezza instaurata per prevenire i casi di Covid-19, un gatto ha bellamente pascolato per il paddock. Ebbene, è successo che il simpatico felino abbia visitato il box Mercedes, fermandosi volentieri a farsi fare due coccole da Hamilton, transitando poi vicino a Vettel durante le interviste, ignorandolo completamente. Insomma, un po' come le gioie in questa stagione. Si è poi venuti a sapere che la bestiola è di proprietà di un meccanico della Ferrari, il quale gli ha anche dato un nome vagamente evocativo. MATTIA BIGATTO

F1, GP Emilia Romagna: Mattia BiGAtto, il gatto che snobba Vettel

NEL CASO AVESTE ANCORA DEI DUBBI...
Fortunatamente è ormai raro, ma mi capita ancora di incontrare qualche negazionista che non crede nel potere devastante di Alonso di modificare l'andamento delle cose. Ecco allora che, su segnalazione del nostro Alberto Saiu, vi riporto da una testata straniera un giudizio dello Sciamano espresso alla vigilia del GP Emilia Romagna: ''Fernando Alonso crede che George Russell sia il miglior giovane pilota in F1, sorprendendolo 'ogni weekend' e facendo 'zero errori'''. BIEN

F1, GP Emilia Romagna: la devastante previsione di Alonso su Russell

Vuoi vedere in anteprima i meme senza aspettare la puntata post GP? Cerchi materiale inedito di T&F? Vuoi interagire con noi anche lontano dai weekend di gara? Non perdere tempo e metti “Mi piace” alla pagina Facebook di Top & Flop! La trovi cliccando qui -> T&F – I Top & Flop della Formula 1 E se ancora non ti basta, ora puoi seguire i T&F anche su Instagram, cliccando qui -> TopFlopF1


TAGS: f1 Top & Flop T&F GP Emilia Romagna