F1 | Up & Down, i top e flop del GP Arabia Saudita 2021
U&D

Up & Down GP Arabia Saudita 2021


Avatar di Luca Manacorda , il 06/12/21

1 mese fa - Up & Down, i top e flop del GP Arabia Saudita 2021

Verstappen che fa un pensierino al remake di Suzuka 1990 lancia la velenosa puntata sul GP Arabia Saudita 2021
Benvenuto nello Speciale T&F, composto da 42 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario T&F qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!
 

Dopo questo caotico weekend, Gedda capire chi vincerà il titolo mondiale 2021. Liquidata la battuta più scontata, possiamo lanciarci alla scoperta del meglio e del peggio dell'esordiente GP Arabia Saudita, scovando tanta malinconia nelle storie che fanno da sfondo al duello senza esclusione di colpi tra Hamilton e Verstappen. 

Apriamo la puntata con il deludente tributo a Jean Todt, giunto al termine del suo mandato da presidente della FIA. Praticamente è successo che i piloti siano stati radunati sulla griglia di partenza per una foto di gruppo con il numero 1 del motorsport mondiale, ma l'iniziativa non li ha particolarmente interessati. Come potete vedere dall'immagine qui sotto, almeno 3/4 di loro si stavano facendo amabilmente i caz*i loro. Solo i 5 seduti alla destra, non del Padre ma di Stefano Domenicali, sembrano guardare verso l'obiettivo e stranamente tra questi c'è un signorile Daniel Ricciardo, uno che di solito si distrae e si mette a ridere anche solo se gli dici ''Mazepin'' (beh, forse in questo caso non ha tutti i torti). A completare il carico di amarezza di Todt ci ha pensato il responsabile dei social della FIA, che lo ha taggato con un nome perculante. JEAN SNOB(BATO) 

F1, GP Arabia Saudita 2021: il deludente tributo a Jean Snob F1, GP Arabia Saudita 2021: il deludente tributo a Jean Snob

TOP
Lewis Hamilton
: esce miracolosamente indenne da una domenica in cui il 90% degli altri piloti avrebbe come minimo dovuto sostituire due alettoni. Pazzesco soprattutto il tamponamento a Verstappen, quando finisce dentro alla Red Bull sbattendoci sempre con quell'ala anteriore con cui aveva già toccato in precedenza l'Alpine di Ocon. La sua Mercedes appare però praticamente indistruttibile e così il Luigino si porta a casa vittoria e giro veloce, completando la rimonta in classifica generale sul rivale. A chi pensa ancora che non ci sia qualcuno lassù che lo ama, consigliamo di osservare la foto qui sotto. DIVINO 
PS: ah no, dimenticavo che siamo in Arabia Saudita. DIACQUADIROSE

PILLOLE DI UP
Valtteri Bottas
: un bel weekend per Waltterio, che sabato ha centrato per la centesima volta consecutiva la qualificazione in Q3. Una striscia strabiliante a cui si sono poi aggiunti l'ottimo lavoro da seconda guida, almeno fino alla prima discutibile bandiera rossa, e il terzo posto riacciuffato in extremis. Non è la prima volta che Bottas supera in volata un avversario sotto alla bandiera a scacchi, era già successo con Stroll a Baku nel 2017. Gli allenamenti con la fidanzata ciclista professionista stanno dando i loro frutti e il finlandese si sente sempre più un velocista, tanto da aver preso la pericolosa abitudine di alzare le braccia sul traguardo. La prossima potrebbe essere quella di andare a rompere i maroni ai pusher per conto di Striscia La Notizia. VALTTORIO BRUMOTTAS

F1, GP Arabia Saudita 2021: Valttorio Brumottas F1, GP Arabia Saudita 2021: Valttorio Brumottas

Esteban Ocon: ha fatto rivivere a tutti noi la favola di Markus Winkelhock al Nurburgring 2007, ritrovandosi leader a sua insaputa alla ripartenza successiva alla seconda sospensione della gara. Nell'occasione rischia pure di giocare un ruolo fondamentale nella contesa mondiale, arrivando al contatto con Hamilton. Accoglie con una serie di imprecazioni il podio sfumato in extremis, ma al rientro al box Alpine non incassa l'attesa solidarietà dal team. La freddezza generale è causata dall'ennesimo gioco di parole pronunziato dal francese appena arrivato dai suoi meccanici, accompagnato dal ghigno che vedete in foto. LA RABBIA S'È UDITA?

VEDI ANCHE



F1, GP Arabia Saudita 2021: Esteban se la ride una volta F1, GP Arabia Saudita 2021: Esteban se la ride una volta

Antonio Giovinazzi: ma che bravo il Tony in quel di Gedda! Su una pista inedita e difficile raggiunge la Q3 e poi termina il folle gran premio al nono posto, mettendosi dietro la McLaren di Lando Norris. Una gran prestazione, ma la gioia scompare non appena gli viene posta la solita terribile domanda sul suo mancato rinnovo. ZEROALTREGARE

F1, GP Arabia Saudita 2021: la domanda che devasta Giovy F1, GP Arabia Saudita 2021: la domanda che devasta Giovy

FLOP
Michael Masi
: gestire la coppia Hamilton-Verstappen in pista è semplice quanto avere a cena un Pro Vax e un No Vax, ma il direttore di gara della FIA sta facendo di tutto per rendere la situazione ancora più esplosiva. La contrattazione con la Red Bull per la posizione in cui piazzare Verstappen alla seconda ripartenza mi ha ricordato quella volta che un mio amico discusse 35 minuti in spiaggia con un venditore senegalese per riuscire a comprare un portafoglio finto Gucci a 15€. Oh, alla fine per sfinimento ce l'hanno fatta entrambi, ma non è che ci han fatto questa gran figura: Masi con i milioni di telespettatori collegati, il mio amico con la Guardia di Finanza, chiamata nel frattempo da qualche bagnante preoccupato che la lunga trattativa finisse a manate in de feis. L'australiano è riuscito nell'impresa di far rimpiangere Charlie Whiting, buonanima, uno che pure si era preso insulti pesanti via radio da Vettel, giusto per ricordare quanto fosse stimato quando era in carica. Proprio l'ex direttore di gara pare sia apparso a Masi sottoforma di armadillo, come la coscienza di Zerocalcare, per commentare il suo recente operato. SEI CINTURA NERA DI COME SI SCHIVANO LE DECISIONI

Michael Masi che si distrae un attimo per prendere la pizza durante la mega sospensione della gara e al ritorno trova un...

Pubblicato da U&D - Il meglio e il peggio della Formula 1 su Domenica 5 dicembre 2021

PILLOLE DI DOWN
Sergio Perez
: avrebbe dovuto prendere parte alla rissa delle prime posizioni, invece in qualifica ha pensato bene di far segnare il suo peggior tempo proprio nella Q3, relegandosi a una terza fila che lo ha esposto a tutti i rischi di essere a centrogruppo nelle 27 partenze effettuate nel GP Arabia Saudita. E così Checo è rimasto vittima di un incidente che in un sol colpo ha seppellito le sue speranze di terzo posto nella classifica Piloti e di vittoria per la Red Bull nel Costruttori. Infuriati, i vertici della scuderia austriaca lo hanno abbandonato a bordo pista, mentre la Pirelli lo sbeffeggiava ricordandogli a grandi dimensioni il bottino di questo triste weekend. PORELLO Punti-ZERO

F1, GP Arabia Saudita 2021: tutta la tristezza di Porello Punti-ZERO F1, GP Arabia Saudita 2021: tutta la tristezza di Porello Punti-ZERO

Sebastian Vettel: lodevole come si batte a favore dei diritti delle donne della comunità locale, ma le sue iniziative spazientiscono evidentemente gli sceicchi, che offrono ricche ricompense a chi lo colpirà in gara. La sua Aston Martin si trasforma così in bersaglio, fino a seminare svariati detriti in pista. La taglia finisce nelle tasche di un fintamente dispiaciuto Tsunoda, che meglio di tutti esaudisce la richiesta alla base del premio in danaro. SEBECCAN VETTEL

I PREMI DI U&D
PREMIO 'PASTORONE APPROVA'
Max Verstappen
: ormai si è capito che per portarsi a casa questo titolo è pronto a tutto. Anche a far rivivere a ruoli invertiti a Hamilton i famosi fatti di Baku 2017, con la piccolissima differenza che là ci si stava preparando a una ripartenza, mentre qua erano in gara e lui doveva cedere la posizione. Cercare di farlo nel punto più comodo per avere poi il DRS e riprendersi il primo posto, e farlo frenando piuttosto bruscamente come evidenziato dalla telemetria, è sufficientemente criminale da fargli vincere il nostro premio più ambito. Come vi abbiamo mostrato nella foto copertina, per l'appuntamento finale di Abu Dhabi l'idea di imitare Senna a Suzuka nel '90 lo stuzzica, ma forse sarebbe troppo banale. Aspettiamoci magari un incidente nel giro di formazione, oppure un Helmut Marko che fa invasione di pista nudo nel momento migliore per far entrare la Safety Car. Roba che Piquet a Singapore 2008 levati subitamente. CHIAPPGATE

F1, GP Arabia Saudita 2021: premio 'Pastorone Approva' F1, GP Arabia Saudita 2021: premio 'Pastorone Approva'

L'ANGOLO PREDESTINATOH
È in modalità decisamente ''super'' il nostro Ciarlo Vinzani al termine di questo folle weekend che lo vede continuare a pronosticare in modo decisamente mazzoniano la vittoria finale di Super super Max Verstappen:
Che suuuuuuper garaaaaaaa! Incredibileh super super weekend. Alla fine vince Hamilton grazie alla penalizzazione di Super super Max che le ha provate tutte da super leone qual è. Super pista Jeddah che ci dà grandissime emozioni tutte in 4K di notte con le luci. Ora subito ad Abu Dhabi per la finale di questo mondiale per vedere l'incoronazione di Super super Max come nuovo re di questo sport. Andrà come Senna Prost o come Schumacher Villeneuve? L'importante è che su Sky sarà tutto in 4K.

LO SAPEVATE?
Giunto a Gedda con il nome modificato in Lapeeb El-Khan per ingraziarsi gli sceicchi, Lapo Elkann ha coronato il suo sogno di vivere un giorno da bandiera gialla. Presentatosi con un completo adatto al ruolo (foto sotto), il rampollo di casa Agnelli è stato messo a dura prova dalla lunghissima Virtual Safety Car che lo ha costretto ad essere sventolato per molti minuti consecutivi. Felice ma provato dall'esperienza, Lapo ha spiegato di voler ripetere l'esperienza nel meno impegnativo e più illustre ruolo della bandiera a scacchi. Di pregevole fattura il sofisticato sistema di leve e flap che lo hanno reso una specie di Icaro moderno, sventolante accanto le vetture di F1. ALATO ELKANN

F1, GP Arabia Saudita 2021: Lapo in modalità bandiera gialla F1, GP Arabia Saudita 2021: Lapo in modalità bandiera gialla

Vuoi vedere in anteprima i meme senza aspettare la puntata post GP? Cerchi materiale inedito di U&D? Vuoi interagire con noi anche lontano dai weekend di gara? Non perdere tempo e metti “Mi piace” alla pagina Facebook di U&D! La trovi cliccando qui -> U&D - Il meglio e il peggio della Formula 1E se ancora non ti basta, ora puoi seguire i U&D anche su Instagram, cliccando qui -> TopFlopF1


Pubblicato da Luca Manacorda, 06/12/2021
Tags
Gallery
T&F
Logo MotorBox