Pubblicato il 03/08/20

Lo scoppiettante - in tutti i sensi - finale di gara è solo una parte dei temi che il GP Gran Bretagna lascia in eredità ai nostri T&F. Un sempre impegnatissimo Hamilton apre una puntata con piazzamenti inspiegabili, crisi famigliari e tanti, tanti piloti vittime di un destino avverso. E allora via, controlliamo la pressione degli pneumatici e partiamo alla scoperta delle verità più recondite del weekend di Silverstone.

Apriamo la puntata con un nuovo caso di spionaggio che coinvolge Racing Point e Ferrari, denunziato in anteprima sul nostro nuovo profilo Instagram (TopFlopF1, followatelo per altro materiale inedito). La scuderia di Lawrence Stroll c'ha preso gusto nel cercare di copiare dettagli dalle altre auto, tanto che il CEO Otmar Szafnauer qui viene pizzicato mentre indaga dentro al cofano di una 488, probabilmente per passare informazioni all'Aston Martin. Il fatto che non abbia capito che il motore è posteriore aumenta i dubbi sulla tesi che la RP20 possa essere stata sviluppata tutta in autonomia, senza passaggio di informazioni dalla Mercedes. AUSTIN SZAFPOWERS, LA SPIA CHE CI PROVAVA

F1, GP Gran Bretagna 2020: il goffo tentativo di spionaggio di Szafnauer

TOP
Lewis Hamilton
: amareggiato per la cena in solitudine di mercoledì sera (foto sotto, Rosberg ha dato buca dopo aver letto la lista dei presenti...), il tabbozzissimo Luigino prosegue la sua opera di martellamento nei confronti di cose e persone. In settimana regala 45' di ramanzina telefonica a Grosjean, colpevole di non impegnarsi abbastanza nelle manifestazioni contro il razzismo. Poi, dopo aver reso nere le Frecce d'Argento della Mercedes, inizia a trivellare i maroni anche ai gestori del circuito per far cambiare il nome da Silverstone a Blackstone in vista della gara di domenica prossima. Quando si accendono i motori, abbatte la resistenza di Bottas e con pole position e vittoria su tre ruote dà un'altra sistemata a statistiche sempre più impressionanti, staccando ad esempio Senna nel numero di gare comandate dall'inizio alla fine, ora 20. Infine, festeggia lo scampato pericolo nel finale di gippì imitando un noto comico siciliano (foto copertina). LEWISALDO BAGLILTON

F1, GP Gran Bretagna 2020: la cena in solitario di Hamilton

PILLOLE DI TOP
Max Verstappen
: sfiora il successo dopo una gara passata nella terra di nessuno che sta tra le Mercedes e il resto del gruppo. Insolitamente altruista, in piena estate si preoccupa più del prossimo che di se stesso, consigliando ad Helmut Marko di non stare sulla griglia di partenza nelle ore centrali della giornata e ricordando ai suoi ingegneri di bere spesso. STUDIO APERTO

Charles Leclerc: prima del weekend, chi si presentava in ricevitoria con la folle idea di giocarsi un suo piazzamento sul podio veniva portato fuori di peso come uno Sgarbi cacciato dal Senato. The Young Pope cancella in un sol colpo la cappellata del GP Stiria e il weekend appannato di Budapest, ottenendo prima un sorprendente quarto posto in qualifica e poi addirittura il podio in gara, al volante di una vettura paragonata più spesso a un mezzo agricolo che a una monoposto. NON SO SPIECARLO

F1, GP Gran Bretagna 2020: il sorprendente terzo posto di Leclerc

Daniel Ricciardo: perseguita in maniera quasi molesta la coppia McLaren per tutta la gara, finché Sainz e Norris non gliela danno. La posizione, s'intende. STALKER

Lando Norris: gara gagliarda per FerLando, ingarellato nelle battaglie per le posizioni ai piedi del podio. Il quinto posto finale farà sicuramente felice la piccola tifosa che ha disegnato il suo casco per questa gara. Iniziativa lodevole la sua, che ha ispirato anche gli uomini del Cavallino Rampante: ricordando la celebre frase di Enzo Ferrari ''Date a un bambino un foglio di carta, dei colori e chiedetegli di disegnare un'automobile, sicuramente la farà rossa'', il team di Maranello ha deciso di sviluppare alcuni modelli di macchinine disegnate da giovani tifosi. Bene, tre di questi hanno avuto prestazioni in galleria del vento migliori della SF1000. Gli uomini di Binotto stanno ora cercando di adattarne uno al regolamento tecnico, per portarlo in pista già nei prossimi gippì. SF6ANNI

F1, GP Gran Bretagna 2020: Norris e il casco che hanno ispirato gli ingegneri Ferrari

FLOP
Lance Stroll
: con Perez fuori dai giochi causa Covid-19, portare la restante Racing Point a podio a Silverstone sarebbe dovuta essere una formalità anche per il canadese, considerando le prestazioni della Mercedes su questo circuito. PaStrollone riesce invece nell'impresa di chiudere al nono posto una gara che nel finale ha visto pure due piloti messi fuori gioco dalle forature. Disperato, babbo Lawrence è stato notato intavolare un'accesa trattativa con Jos Verstappen per l'acquisizione di Max come figlio adottivo, facendosi passare al contempo da Perez un paio di contatti di bande messicane (nella foto sotto, al centro noterete l'infiltrato sovrappeso dei Los Trigligeridos) per organizzare il rapimento del deludente Lance. NIÑO NANNA, NIÑO OH, QUESTO BIMBO A CHI LO DO

F1, GP Gran Bretagna 2020: il corpulento infiltrato messicano tra i meccanici di Stroll

PILLOLE DI FLOP
Romain Grosjean: la strategia Haas gli regala una mezz'ora di notorietà. Inizialmente Romano ci sguazza anche bene, poi quando le gomme cominciano a lasciarlo tira fuori il peggior campionario fatto di manovre di difesa pericolose, lamentele via radio e progressivo crollo delle prestazioni, terminando penultimo e staccatissimo. Insomma, tutto quello che lo ha reso il pilota più bersagliato sui social, oltre che da Hamilton. ROMAN GROSGIAN BERSAGLIO UMAN

F1, GP Gran Bretagna 2020: alcuni esempi di commenti social rivolti a Grosjean

Kimi Raikkonen: è un peccato che l'ultima stagione dell'ermetico di Espoo scorra via senza pubblico sulle tribune e al volante di una monoposto poco competitiva. Mentre viaggia da solo in ultima posizione in mezzo alla campagna britannica, al poeta finlandese torna in mente il Passero solitario: ''Passero solitario, alla campagna. Cantando vai finchè non more il giorno''. Nel video sotto, sentiamo esattamente cosa va cantando il passero Iceman, in una riedizione malriuscita di una celebre manovra di Hamilton a Hockenheim. GIAKIMI LEOPARDONEN

I PREMI SPECIALI DI T&F
PREMIO 'PASTORONE APPROVA'
Alex Albon: 
l'estate non è un buon periodo per le seconde guide Red Bull e il buon AA fa di tutto per sollecitare gli appetiti da orco mangiabambini di Helmut Marko, ma il modo in cui si fionda dentro Magnussen e lo spara verso la via di fuga emoziona un po' tutti noi fans del grande Pastorone. Purtroppo non gli riesce il colpo perfetto dato che la Haas non si cappotta, ma l'anglothailandese sembra determinato a voler fare incetta del nostro premio più ambito prima di perdere il sedile, come conferma il botto nelle libere del venerdì. ALEX MALDONALBON

F1, GP Gran Bretagna 2020: premio Pastorone Approva

PREMIO 'MAINAJOLYON'
Nico Hulkenberg: 
pensateci. Avete ormai riposto nel cassetto la F1, quando improvvisamente venite chiamati dalla vostra ex squadra. Corsa affannosa per arrivare in Gran Bretagna, pratiche burocratiche, test anti Covid, monoposto mai guidata su cui siete pure scomodi, gente che vi prospetta il primo podio in carriera come ricompensa a questa rocambolesca situazione. E poi... e poi manco prendete parte alla gara, con la RP20 che non ne vuole sapere di avviarsi e uscire dal box. Più MaiNaJolyon di così... 

PREMIO 'BIEN'
Valtteri Bottas
: entrambe le Mercedes hanno una foratura nel finale di gara, ma solo una finisce senza punti. Di chi è? Di Waltterio ovviamente. Un déjà-vu di quanto visto venerdì, quando entrambi i SUV che hanno portato la coppia piloti del team campione del mondo a Silverstone sono partiti con il serbatoio in riserva per colpa di uno sciopero dei benzinai del Northamptonshire: uno è arrivato a destinazione, l'altro si è fermato dalla parte opposta rispetto al paddock. Ovviamente si trattava di quello che trasportava Bottas, subito ribattezzato con perfidia dai meccanici di Hamilton: VAIAPPIEDI BOTTAS

F1, GP Gran Bretagna 2020: Valtteri Bottas prosegue a piedi

SENTI CHE BEL RHUMOR
Il Cavallino Rampante si prende gran parte dell'angolo dei T&F dedicato alle perle di FormulaHumor. Il weekend in pista è andato molto meglio del previsto per la Ferrari, perlomeno lato Leclerc, ma sui social il team di Maranello è stato protagonista di un fail clamoroso, pubblicando venerdì un'immagine con la monoposto di Vettel photoshoppata grossolanamente sul circuito di Silverstone. L'immagine ha ovviamente scatenato Formula Humor e i suoi follower, che hanno rilanciato così:

La grande prestazione di Albon in qualifica (12° tempo) suggerisce una giusta osservazione:
@FormulaHumor - 
Non male il tempo di Albon per uno che guiderà l'AlphaTauri

Si è parlato molto dell'assetto scarico adottato dalla Ferrari per ovviare alle carenze velocistiche della SF1000, tanto da arrivare a situazioni paradossali:
@FormulaHumor - 
La SF1000 Silverstone Edition è così scarica che se apre il DRS aumenta il carico al posteriore.

Infine, chiudiamo con un nuovo inciampo del distrattissimo social media manager della Ferrari:

L'ANGOLO PREDESTINATOH
Torna il nostro Ciarlo Vinzani, ancora alle prese con problemi al suo profilo Twitter, ma sempre scatenato in telecronaca. L'emozionante finale di gara alza pericolosamente il livello dei decibel nello studio di Rogoredo, ma è il mancato rientro in pit-lane di The Hammer a rovinargli la domenica:
Super weekend INCREDIBILEH in Inghilterra, dove The Hammer il re nero vince su tre ruote una gara piena di colpi di scena. Colpo di scena che potrebbe essere la penalizzazione giusta che la FIA dovrebbe dare ad Hamilton per questioni di sicurezza. Problemi anche per Woodman che però finisce fuori dai punti. Super super Max sul podio insieme al PREDESTINATOH che con una super gara manda in pensione un Vettel troppo lento per essere vero. La F1 è sempre più dei giovani campioni del presente e del futuro. Presente e futuro che potete vedere solo su Sky in 4K HDR, perché il futuro siamo noi.

LO SAPEVATE?
Torniamo al rocambolesco weekend del povero Hulkenberg. Come detto, il tedesco è potuto entrare nel blindatissimo paddock della F1 una manciata di minuti prima del via delle PL1, ma la motivazione è sorprendente: Nico giovedì sera ha festeggiato dopo essere stato contattato dalla Racing Point, scolandosi 2 pinte di birra e 7 Jagermeister, in onore del suo numero 27. Presentatosi venerdì mattina in circuito, ha superato il test anti Covid ma non l'etilometro. Hulk ha così dovuto attendere che il suo tasso alcolemico si azzerasse. HULKOLICO

F1, GP Gran Bretagna 2020: Nico Hulkenberg alle prese con il difficile alcol test

VECCHIE CONOSCENZE
Approfittando del ritorno della F1 in Gran Bretagna, il sempre braccatissimo Vijay Mallya ha deciso di fare una capatina in circuito per salutare la sua ex squadra, la Racing Point ex Force India e futura Aston Martin or ''whatever the fuck it's called'', per dirla alla Raikkonen. Per sua sfortuna, le norme anti Covid non gli hanno permesso un regolare accesso e così, ancora una volta, l'uomo d'affari indiano si è dovuto ingegnare con i travestimenti. Nella foto, lo vediamo trasportato sotto copertura - letteralmente - dai meccanici della scuderia, con la sagoma del telo che tradisce le inconfondibili forme del buon VJ, poi saltato fuori una volta raggiunto il garage pronunciando una frase resa nota da uno spettacolo di Aldo, Giovanni e Giacomo. TEL CHI EL TELUN

F1, GP Gran Bretagna 2020: l'ingresso sotto copertura di Vijay Mallya

Vuoi vedere in anteprima i meme senza aspettare la puntata post GP? Cerchi materiale inedito di T&F? Vuoi interagire con noi anche lontano dai weekend di gara? Non perdere tempo e metti “Mi piace” alla pagina Facebook di Top & Flop! La trovi cliccando qui -> T&F – I Top & Flop della Formula 1 E se ancora non ti basta, ora puoi seguire i T&F anche su Instagram, cliccando qui -> TopFlopF1


TAGS: f1 gp gran bretagna Top & Flop T&F