Pubblicato il 05/07/21

Il weekend bis al Red Bull Ring è stato un replay di sette giorni prima solo per quanto riguarda il dominatore della gara, un Max Verstappen in fase di trasformazione. In mezzo a sorprese, scontri e delusioni, dalla direzione gara sono fioccate una marea di penalizzazioni. Attendiamo dunque 5 secondi anche noi e poi partiamo alla scoperta del meglio, ma soprattutto del peggio, del fine settimana del GP Austria 2021.

Apriamo la puntata aggiornandovi sulle scaramucce tra Red Bull e Mercedes che stanno finendo per coinvolgere anche la Ferrari. Al Red Bull Ring era in programma un'importante riunione tra i team e i vertici della F1, ma Chris Horner si è fatto a lungo attendere. Toto Wolff, offeso, ha chiesto a Mattia Binotto di andare a chiamare il rivale. Nel paddock si è così visto il team principal Ferrari arrivare sotto al motorhome della Red Bull urlando ''Chris! Chriiiis! Allora!''. Ne è seguito uno scambio di battute che ai più attenti non suonerà nuovo. Horner: ''E allora, checcè?'' Binotto: ''E allora abbiam detto alle 10, sono le 10:07'' Horner: ''Devi gridare così?!? Qui la gente mi conosce'' Binotto: ''Dai sbrigati! Scendi che dobbiamo anche parlare di motori, dai'' Horner: ''Vabbè, finisco di mangiare la peperonata e scendo''. Laconico il commento di Wolff quando è stato aggiornato da Binotto su ciò che era avvenuto: ''Peperonata? Alle 10 del mattino??? E a mezzogiorno? Topi morti???'' TRE UOMINI E UNA GARA

F1, GP Austria 2021: la peperonata di Horner

TOP
Lando Norris
: esaltato dal tifo arancione che sì, è per Verstappen, ma alla fine va cromaticamente benissimo anche per la McLaren, è ormai una presenza fissa sul podio del Red Bull Ring, conquistato tre volte negli ultimi quattro gran premi disputati. Diciamolo forte e chiaro: FerLando non è più una sorpresa, ma una solida realtà. Sfiora la pole position, supera Hamilton in pista e arriva a un passo - a o una penalità di 5 secondi - dal secondo posto. E così il team decide di celebrarne il risultato con la più immediata rappresentazione della sua salita nelle gerarchie in pista. SCALANDO NORRIS

F1, GP Austria 2021: scaLando

PILLOLE DI TOP
Max Verstappen
: terza vittoria consecutiva, seconda gara in cui gli avversari non l'hanno visto manco col binocolo e prima concreta fuga in classifica generale. MV Megusta si trova benissimo nei panni di dominatore e sembra che ormai si sia scambiato il ruolo con Hamilton. Non notate anche voi una certa somiglianza??? MAXIS HAMILTAPPEN

F1, GP Austria 2021: Maxis Hamiltappen

Valtteri Bottas: un weekend di inaspettate gioie per il Waltterio, incredulo quando si è sentito dire via radio che era libero di attaccare il compagno di squadra. Il finlandese si è preso il secondo posto, ma non ha realizzato veramente ciò che era accaduto in pista fino a quando non è stato Verstappen a fargli notare che il pensierino che aveva lasciato sulla sedia del vincitore in conferenza stampa aveva il nome sbagliato. SORPRESO

F1, GP Austria 2021: la sorpresa sbagliata

Sainz & Leclerc: certo, un quinto e un ottavo posto non sono proprio piazzamenti esaltanti per un team come la Ferrari, ma i due Carli in gara ci hanno fatto divertire, dimostrando che la strategia alla Ciro Immobile di sembrare azzoppati in qualifica per poi correre come se nulla fosse in gara ha funzionato perfettamente. Carlitos e Sciarl sono stati bravi anche a reagire con grinta alla delusione dopo la scoperta che la nuova batteria promessa dal team non era destinata al miglioramento della power-unit della F21, ma solo al loro incitamento. RED RULL DI TAMBURING

F1, GP Austria 2021: i Carli e le nuove batterie

George Russell: la rincorsa al primo punto con la Williams prosegue senza successo per lo sfortunato Giorgino, protagonista di un ottimo weekend. Dopo l'undicesimo posto in Austria, è stato visto assorto nei pensieri filosofici, mentre sorseggiava un cocktail Negroni ben camuffato all'interno della borraccia. TIRO A CAMPARI

FLOP
Sergio Perez
: una domenica di rabbia e maleducazione per Checo che scambia la rossa Ferrari di Leclerc per la muleta del torero e decide di infilzarla ripetutamente, chiudendo sesto e pluripenalizzato. Sicuramente il messicano era nervoso per l'escursione sulla ghiaia agevolata da Norris a inizio gara, ma ancora di più ha pesato sul suo equilibrio psicofisico aver dovuto indossare per tutto il weekend gli scomodi e discretamente orribili lederhosen austriaci, oltre ad essere seguito come un'ombra da due musicisti provenienti dalla sagra del wurstel di Graz che gli hanno suonato a tutto volume nelle orecchie canti tipici locali per tre giorni, fino a farlo sbroccare malamente a pochi minuti dal via. SONO CHECO, NON SORDO

PILLOLE DI FLOP
Esteban Ocon
: colleziona l'ennesimo weekend di melma dopo il prezioso rinnovo di contratto con l'Alpine. Una delusione a cui si somma l'eliminazione della Francia dagli Europei di calcio, ma Ocon si consola pensando al conto in banca e lascia il circuito molto più sereno rispetto al connazionale che ha sbagliato il rigore decisivo contro la Svizzera. KYLIAN MVABBÉ

F1, GP Austria 2021: Kylian Mvabbé

Sebastian Vettel: difficile pensare a un weekend di compleanno peggiore di quello vissuto dal Sebbb. Arrivato al Red Bull Ring, viene perculato dall'Aston Martin per la sconfitta della Germania con l'Inghilterra. Al sabato viene abbandonato al suo destino in pista e finisce per ostacolare Alonso, beccandosi 3 posizioni di penalità e svariate minacce dalla criminalità organizzata asturiana. Infine domenica, al termine di un gippì vissuto nelle retrovie, quel Raikkonen che considerava un amico - e probabilmente ingaggiato dai già citati criminali spagnoli - attenta alla sua vita nel corso dell'ultimo giro. Ed ecco che un Vettel ormai esausto ieri sera alzava bandiera bianca in segno di resa. MI ARRENDO AL RING

F1, GP Austria 2021: Sebbb si arrende

Yuki Tsunoda: non si capisce come sia possibile che al secondo weekend consecutivo di gara si sia dimenticato come è disegnato l'ingresso della corsia box al Red Bull Ring. Si becca due penalità dagli steward e svariate combo di improperi in dialetto stiriano da un furente Helmut Marko, davanti al quale prova invano a giustificarsi citando un suo connazionale divenuto famosissimo in Italia. SONO GIAPPONESE

F1, GP Austria 2021: Yuki si giustifica

I PREMI DI T&F
PREMIO 'PASTORONE APPROVA'

Kimi Raikkonen: la zona punti era ormai troppo lontana per Iceman e Russell si stava tenendo stretto quell'undicesimo posto dal sapore di beffa, così l'Ermetico di Espoo all'ultimo giro ha deciso bene di attentare alla vita dell'amico Vettel, probabilmente per i motivi citati in precedenza, ma anche un po' per frustrazione. Una manovra che gli vale il nostro premio più ambito, ma anche una certa diffidenza da parte del tedesco, ancora intontito dall'episodio. AHIMAN

F1, GP Austria 2021: premio Pastorone Approva

L'ANGOLO PREDESTINATOH
Come sempre, le battaglie in pista fanno alzare i decibel di Ciarlo Vinzani, che si esalta per le manovre del suo sfortunato pupillo e seppellisce le speranze dell'ex dominatore del Circus, ritenuto ormai prossimo all'addio nonostante il contratto appena rinnovato:
La Formula 1 rimane in Austria e il divertimento raddoppia. Un weekend INCREDIBILEH che consegna il mondiale a SUUUUPER SUPER MAAAAX che distrugge Lewis Hamilton senza possibilità di replica. Ora sicuramente the Hammer lascerà a fine stagione non essendo più un pilota vincente. Gara pazza con tantissimi RUOTA A RUOTAAAAAH con il PREDESTINATOH protagonista anche un po' sfortunato. Il giovane freme per la lotta mondiale con l'olandese volante Super Max e come dargli torto?

CONTRATTI E SPONSORIZZAZIONI
Il momento difficile di Lewis Hamilton è proseguito con un weekend intero in cui ha mancato l'ingresso nei primi tre sia in qualifica sia in gara. Il treccinato più veloce al mondo si può consolare con il rinnovo biennale firmato con la Mercedes e valido per le stagioni 2022-2023. La notizia è arrivata sabato mattina e ha seguito il fresco accordo di sponsorizzazione siglato con la Milka. Il britannico, come testimonia la foto, si è presentato al Red Bull Ring con i colori della celebre cioccolata, andando a sostituire la precedente testimonial, la mucca lilla. Hamilton ha battuto la candidatura al ruolo di un altro campione del mondo di F1. MILKA HAKKINEN

SPAVENTI
Chiudiamo la puntata con questa simpatica immagine di Andrea Stella, ex ingegnere di pista di Fernando Alonso ai tempi della Ferrari, che mostra ancora stupito all'amico Binotto l'ampiezza del salto sulla sedia che ha visto fare a Frederic Vasseur quando nelle cuffie del muretto Alfa Romeo è riecheggiato il ''What the fuck did you tell me now?!?'' con cui Raikkonen ha replicato all'avviso di rispettare i limiti della pista in curva 10. SALTA ROMEO

F1, GP Austria 2021: spavento Alfa

Vuoi vedere in anteprima i meme senza aspettare la puntata post GP? Cerchi materiale inedito di T&F? Vuoi interagire con noi anche lontano dai weekend di gara? Non perdere tempo e metti “Mi piace” alla pagina Facebook di Top & Flop! La trovi cliccando qui -> T&F – I Top & Flop della Formula 1 E se ancora non ti basta, ora puoi seguire i T&F anche su Instagram, cliccando qui -> TopFlopF1


TAGS: f1 gp austria Top & Flop T&F