Logo MotorBox
WRC 2024

Ogier boccia il nuovo sistema di punteggio del WRC: "È triste"


Avatar di Luca Manacorda , il 25/04/24

2 mesi fa - Il vincitore del Rally Croazia critica il punteggio adottato dal WRC

Anche Ogier boccia il nuovo punteggio del WRC: "È davvero triste"

Anche il vincitore del Rally Croazia critica il punteggio adottato dal WRC a partire da quest'anno
Benvenuto nello Speciale WRC 2024, composto da 30 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WRC 2024 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Il nuovo sistema di punteggio adottato dal WRC a partire da quest'anno continua a far discutere. Il risultato del Rally Croazia ne ha evidenziato le stranezze e dai piloti si sono alzate le prime decise critiche. Particolarmente delusi sono i portacolori della Toyota, protagonisti di una doppietta nel difficile appuntamenti dei Balcani che però ha portato davvero ben pochi benefici a livello di punteggio.

PUNTEGGIO CHE CONFONDE Dopo Elfyn Evans, che ha evidenziato come non ci sia nessuna effettiva ricompensa per chi termina nelle prime posizioni in casi come quelli dell'ultimo weekend, anche Sebastien Ogier si è scagliato contro il nuovo punteggio. I casi che fanno più discutere sono quelli di Ott Tanak, quarto nella classifica finale ma secondo solo al francese come punti raccolti (20 contro 21), e quello di Adrien Fourmaux, finito fuori dalla top 10 dopo un errore commesso domenica mattina ma che lascia la Croazia con un discreto bottino di 13 punti nonostante il 17° posto finale. ''Penso che tutti si sentano strani perché è il terzo fine settimana dopo quattro rally in cui nessuno capisce cosa sta succedendo con i punti'' ha dichiarato al sito DirtFish.com l'otto volte iridato.

WRC 2024, Rally Croazia: Sebastien Ogier (Toyota) WRC 2024, Rally Croazia: Sebastien Ogier (Toyota)

VEDI ANCHE



PUNTI A TUTTI, COME CON I BAMBINI Ogier quest'anno partecipa con un programma part-time al Mondiale WRC 2024, dunque non è direttamente interessato ai problemi legati al nuovo punteggio. Eppure nella sua disamina il francese è andato giù pesante: ''In Francia abbiamo uno spettacolo chiamato 'L’École des fans'. È per i bambini. Dai punti a tutti, gli dai sempre un 10 perché vuoi renderli felici. Questo è fondamentalmente quello che è successo nel WRC. È incredibilmente sbagliato. È davvero uno scherzo''.

PREOCCUPAZIONE PER I TIFOSI Nella sua forte critica al punteggio, Ogier sottolinea come la situazione che si crea confonda anche gli appassionati che non riescono a capire con immediatezza chi raccoglie più punti: ''È davvero triste vedere che dai punti a tutti e che non c’è differenza. E poi il risultato non viene affatto messo in evidenza dai punti. Quindi, alla fine, ci sarà un campione. Ma non lo so, chiunque sarà, sembrerà strano. Non è più naturale. Quindi questa è la parte triste''. La FIA sta monitorando gli effetti del nuovo punteggio, introdotto per ravvivare la giornata della domenica, ma al momento non sono previsti all'orizzonte dei cambiamenti.


Pubblicato da Luca Manacorda, 25/04/2024
Tags
WRC 2024