Anteprima

Audi A6 2009


Avatar Redazionale , il 22/08/08

13 anni fa - Si rifà il trucco e ha nuovi motori

Look più grintoso, motori più potenti ma meno assetati di carburante e tanta tecnologia per semplificare la vita a bordo. Sono le armi sui cui punta la vice-ammiraglia di Ingolstadt per confermarsi leader del suo segmento anche nel prossimo anno.

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE AUTO EURO5 , composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE AUTO EURO5 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SU LA GUARDIA Nemmeno ad agosto quelli dell'Audi abbassano la guardia. Dopo essersi sudati un posto al vertice del segmento E, ora sono pronti a difendere le loro quote di mercato con le unghie e con i denti. E così, ai saloni d'autunno, con in testa il Mondial de l'Automobile di Parigi, si presenteranno con un nuovo model year dell'A6, rivista ed evoluta in molti particolari.

MANO LEGGERA La sagoma resta quella del modello attuale, ancora à la page e apprezzata tanto nel Vecchio Continente quanto nei cosiddetti Paesi Emergenti. I designer sono intervenuti sul frontale conmano leggera, ritoccando appena l'immancabile calandra single-frame, il paraurti, le prese d'aria frontali e i fendinebbia. Nemmeno in coda si segnalano stravolgimenti, con aggiustamenti misurati al cofano bagagliaio e con l'arrivo, nella parte bassa, di un nuovo diffusore che integra i terminali di scarico. Lungo la fiancata, invece, spicca un listello cromato che fa da eye-liner per la modanatura sottoporta.

VEDI ANCHE



NON SOLO PER SPORT Molti sforzi sono fatti per mettere piùin rilievo la sportività di quest'Audi, esaltata pure dalla nuova fanaleria posteriore a Led. Per chi non si accontentasse della grinta del model year 2009, a Ingolstadt propongono anche un pacchetto S Line, con cerchi da 18", assetto ribassato di 30 mm e, all'interno, sedili sportivi. Per rendere più cattiva l'A6 ci sono poi, a richiesta, anche proiettori con luci di posizione a loro volta a Led, un dettaglio sempre più in voga sulle Audi. Passando all'interno dell'abitacolo, che volendo (e pagando...) si può avere con quattro posti anziché cinque, occorre armarsi di lente d'ingrandimento per riconoscere la nuova grafica degli strumenti e per accorgersi delle modifiche al manopolone che comanda il sistema MMI che accentra sul tunnel centrale molti comandi secondari.

HIGH TECH Numerose novità si concentrano invece sotto la pelle, lontano da sguardi indiscreti. Le sospensioni sono ottimizzate nella taratura, con ammortizzatori anteriori nuovi di zecca. In ogni caso, i più esigenti possono ordinare anche quelle pneumatiche adattive con tre programmi di gestione. Tra gli altri gadget high tech spiccano il cruise control adattivo ACC e diversi dispositivi di assistenza alla guida, come l'Audi Lane Assist (che aiuta a mantenere l'auto all'interno della sua corsia in velocità) e l'Audi Side Assist (che accende una luce vicino allo specchio retrovisore quando un altro mezzo occupa l'angolo cieco della visuale del pilota).

A TUTTA FORZA Tra i vari tecnici della Casa, quelli però che hanno fatto più straordinari sono sicuramente i motoristi. La nuova gamma si articola infatti attorno a uno stuolo di unità a benzina e a gasolio, a trazione anteriore o integrale quattro e con cambi manuale, automatico Tiptronic o Multitronic CVT. Per tutti, indistintamente, si parla di una riduzione dei consumi, mediamenti di circa il 12%. Sul lato a benzina, apre le danze il due litri TFSI da 170 cv, mentre la punta di diamante è il V8 4.2 FSI da 350 cv. Le novità più succose (anche se forse non per la clientela italiana) si concentrano nella fascia intermedia. Qui si trovano infatti un V6 2.8 FSI con alzata variabile delle valvole AVS da 190 o 220 cv e un nuovo tre litri TFSI. In quest'ultimo caso la T non sta per turbo, poiché a dopare questo V6 provvede un compressore volumetrico. Con una potenza massima di 290 cv e una coppia di 420 Nm stabile tra i 2.500 e i 4.850 Nm, l'A6 3.0 TFSI, dotata di trazione integrale quattro e cambio Multitronic, scatta da 0 a 100 in 5,9 secondi e non supera i 250 km/h solo perché a quel punto la centralina tira i remi in barca.

BEVE POCO Sul fronte a gasolio, il motore d'accesso è il due litri common-rail da 136 cv, proposto anche su una versione 2.0 TDIe in cui la e sta per efficienza in materia di consumi. Grazie aun'altezza da terra inferiore di 20 mm e vari accorgimenti aerodinamici che portano il Cx a un valore di solo 0,28, l'A6 in parola può percorrere quasi 18,9 km con un litro, emettendo 139 g di CO2 al km. Lo stesso motore è declinato anche con 170 cv. Salendo poi verso il vertice della famiglia turbodiesel s'incontrano il V6 2.7 TDI da 190 cv e il 3.0 TDI da 240 cv, con coppia massima rispettivamente di 380 e 450 Nm. L'A6 2009 arriverà nelle concessionarie prima della fine dell'anno, in una varietà di 13 colori, di cui cinque inediti.


Pubblicato da Paolo Sardi, 22/08/2008
Gallery
Tutte le auto Euro5
Logo MotorBox