Anteprima:

Mercedes Classe M 2008


Avatar Redazionale , il 19/03/08

13 anni fa - Ora ha un look più sportivo

Con l'arrivo del nuovo model year la Suv di Stoccarda si aggiusta il look e si fa un po' più sportiva. Migliora anche la dotazione di serie mentre resta immutata l'offerta dei motori, con la ML 63 AMG a fare da punta di diamante della gamma.

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE AUTO EURO5 , composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE AUTO EURO5 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

A RAFFICA Il 2008 ha visto la Mercedes partire in quarta. La Casa di Stoccarda è stata infatti tra le più attive nei saloni d'inverno, in cui ha presentato numerose novità. E, tra i modelli confermati, molti hanno subito comunque aggiornamenti e ritocchi al maquillage. L'ultima ad accomodarsi al trucco è stata la Classe M, che per il 2008 sfoggia un look più grintoso e una dotazione quanto mai completa.

PRIMADONNA La nuova mascherina a tre listelli è protagonista più che mai della scena, affiancata da fari più ampi ed elaborati e messa meglio in evidenza dalle forme inedite del paraurti. Quest'ultimo riesce a regalare inoltre un'impressione di maggior larghezza al frontale, piazzando i fendinebbia alle due estremità. Anche il paraurti posteriore si rinnova leggermente, mentre poco più sopra le luci guadagnano un trasparente fumé per le frecce.

OCCHIO VIGILE Le barre portatutto sul tetto sono solo la più evidente novità nella dotazione standard 2008, che vanta però ben altri fiori all'occhiello. In particolare, sul fronte sicurezza, spicca il sistema Pre-Safe, che tramite un radar "fiuta" il rischio d'incidente, cerca di allertare il pilota e prepara l'auto a eventuali manovre d'emergenza. Non meno importanti sono i poggiatesta attivi Neck-Pro, a loro volta comuni a tutte le versioni.

VEDI ANCHE



HIGH- TECH All'interno dell'abitacolo si nota soprattutto il nuovo volante multifunzione a quattro razze. A un occhio più attento non sfuggono nemmeno i pannelli delle porte ora rivestiti in pelle e la potenziata piattaforma multimediale, che comprende anche in kit vivavoce Bluetooth e la presa per collegare un eventuale lettore MP3. Per i melomani dal timpano sensibile si segnala la presenza tra gli optional di uno stereo Harman Kardon Logic 7 da ben 610W, mentre per chi non sa più come far svagare i passeggeri posteriori, la soluzione viene del sistema d'intrattenimento con lettore DVD e due schermi da 8" sul retro dei poggiatesta anteriori.

MR MUSCOLO Questo per quanto riguarda la gamma della Classe M vulgaris, che si compone di cinque motori, tutti V6 o V8, a benzina o gasolio, con potenze comprese tra i 190 e i 388 cv e leggermente rivisti per limare un po' i consumi. Un discorso a parte merita invece la punta di diamante della famiglia, ovvero la ML 63 AMG, che fa vantare a Mercedes ben due primati assoluti: quello della Suv più potente e di maggior cilindrata dell'intera produzione di serie. Tutto ruota attorno al V8 6.2 da 510 cv e 630 Nm, capace di far schizzare questo peso massimo da 0 a 100 in 5 secondi netti e di fargli superare i250 km/h, non fosse per l'inflessibile centralina elettronica che tarpa le ali all'allungo.

GIU' DA GUERRA Acquattata su cerchi da 20 pollici gommati 295/40, la ML 63 AMG si riconosce dalle altre versioni da qualsiasi lato la si guardi. Nel frontale tengono banco la mascherina nera a listelli cromati, così come cromate sono anche le cornicette dei fendinebbia circolari e le doppie coppie di terminali di scarico. Completano l'elenco dei segni particolari le luci a Led e i paraurti con protezioni metalliche integrate. Anche l'abitacolo si distingue, con un volante molto sagomato e dotato anche delle levette che permettono di selezionare manualmente i sette rapporti del cambio AMG SpeedShift 7G-Tronic. Altrettanto sportivi sono i sedili AMG, rivestiti in nappa e Alcantara, riscaldabili e regolabili elettricamente.

AD HOC Per gestire una meccanica così esuberante, la trazione integrale ha una taratura ad hoc, con una ripartizione base della coppia motrice 40:60 tra le ruote anteriori e quelle posteriori. Anche l'assetto della ML 63 è dedicato, con sospensioni pneumatiche Airmatic accoppiate ad ammortizzatori AMG e al sistema adattivo ADS, che, tra le altre cose, tiene a bada il rollio. All'altezza della situazione si annunciano infine i freni, ventilati e ampiamente forati che promettono un'ottima resistenza alle sollecitazioni.


Pubblicato da Paolo Sardi, 19/03/2008
Gallery
Tutte le auto Euro5
Logo MotorBox