Anteprima:

Mercedes Classe GL


Avatar Redazionale , il 09/12/05

15 anni fa - Born in the Usa.

Si scrive GL ma si potrebbe tranquillamente leggere XL. A Stoccarda s'inventano una nuova famiglia di Suv che per il momento (e per fortuna ) affiancherà, senza sostituirla, la mitica Classe G. Il filone è quello delle off-road di taglia extra large, pensate per gli Usa, costruite negli Usa e che negli Usa trovano il loro mercato principale.

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE AUTO EURO5 , composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE AUTO EURO5 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

TAGLIA FORTE Per confezionare la sua ultima Suv alla Mercedes hanno fatto davvero le cose in grande. D'altro canto, l'obiettivo dei vertici di Stoccarda è dichiarato: con questo modello vogliono farsi largo nel mercato nordamericano delle fuoristrada full-size e con un simile intento non si può certo avere il braccino corto. Metro alla mano, la nuova nata misura 5.088 mm di lunghezza, 1.920 di larghezza e 1.840 di altezza, con un passo di 3.075 mm.

UN TIPO QUADRATO Anche se è affetta da gigantismo, la nuova GL mostra da subito il suo stretto legame di sangue con la Classe M. La somiglianza è evidente soprattutto nel frontale, con il classico trittico di prese d'aria nel paraurti e l'ampio motivo a U che parte dalla mascherina e solca il cofano spiovente. La fiancata mantiene un taglio obliquo ma il maggior sviluppo in lunghezza e la posizione verticale del montante, non più proteso in avanti, danno alla linea della GL un'impronta più elegante e meno sportiva rispetto alla M. La stessa sensazione la regala anche la coda, in cui le forme leccate e un po' leziose della sorella minore lasciano il posto a un disegno più geometrico e rigoroso.

SENZA LEVA Il family feeling è evidente pure nell'abitacolo dove si ritrovano le forme sobrie e pulite di sempre. Un tocco di sportività viene dalla particolare carenatura circolare degli strumenti che richiama la foggia delle bocchette dell'aria. Ancora una volta manca la classica leva del cambio sul tunnel centrale: tutte le Classe GL sono infatti previste con il cambio automatico sequenziale a sette marce 7G-Tronic con Direct Select.

A TUTTO VOLUME Il principale punto di forza di questa Mercedes si annuncia l'abitabilità. Per la GL si parla di sette posti "veri", con l'ultima fila di sedili ripiegabili elettricamente fino a scomparire e lasciare una superficie di carico perfettamente piatta. Con l'abitacolo in configurazione a cinque posti la capacità dichiarata per il bagagliaio è da record, con un volume utile di 1.240 litri, pronti a diventare 2.300 rinunciando anche ai tre posti centrali. In questo caso è possibile caricare oggetti lunghi fino a 2.128 mm.

SI FA IN QUATTRO In tema di gamma motori, per la GL si parla per il momento di quattro unità, due a benzina e due a gasolio. Quanto a queste ultime, la versione d'accesso è la 320 CDI, che monta il V6 3.2 da 224 cv, affiancata dalla 420 CDI, V8 da 306 cv e da 700 Nm di coppia. Sul fronte benzina, lo schema V8 fa da comun denominatore; alla base (si fa per dire...) c'è la 450 da 4,6 litri e 340 cv, affiancata dalla 500, spinta invece dal 5,5 litri da 388 cv. Per tutte le versioni la trazione è integrale permanente di tipo 4-Matic.

A FINE ESTATE La Classe GL debutterà a gennaio al Salone di Detroit per arrivare in primavera sul mercato americano e a fine estate su quello europeo. E' quindi presto per parlare di prezzi ma qualche indicazioni si può comunque già avere sul fronte degli equipaggiamenti. Della dotazione standard dovrebbero far parte tra le altre cose le sospensioni pneumatiche Airmatic, il climatizzatore automatico, il controllo elettronico della stabilità Esp con una speciale funzione capace di vigilare anche su un eventuale rimorchio e il pacchetto Off-Road Pro.

VECCHIA E NUOVA Contrariamente a quanto temuto dai cultori del genere, la GL non rimpiazzerà per ora la Classe G, ancora ineguagliata dalle più giovani sorelle in fatto di charme e doti fuoristradistiche. La veterana del listino di Stoccarda, con i suoi 26 anni di onorato servizio, potrebbe a questo punto arrivare al trentesimo anno di attività prima della meritata pensione.


Pubblicato da Paolo Sardi, 09/12/2005
Gallery
Tutte le auto Euro5
Logo MotorBox