Autore:
Marco Rocca

COME LE PEUGEOT La storia si ripete: addio monovolume, benvenuta SUV. Così si presenta la nuova Citroen C3 Aircross, il modello che manda in pensione la vecchia C3 Picasso e che abbiamo incontrato al Salone di Francoforte 2017. Parliamo, quindi, di un SUV (o crossover, visto che è solo a trazione anteriore) di segmento B che se la giocherà con Nissan Juke, Mazda CX-3, Ford EcoSport, Suzuki Vitara e Opel Mokka, solo per citarne alcune. Le misure? Presto detto: 4,15 metri di lunghezza per 1,74 di larghezza per 1,63 metri di altezza.  

A EFFETTO VENEZIANA Diamo un'occhiata ora allo stile, uno dei suoi punti forti. La Citroen C3 Aircross eredita il nuovo frontale Citroen con linee arrotondate e luci sviluppate su due livelli, quello della C3 per capirci. I fari diurni a LED sono integrati nella calandra nella parte alta, gli anabbaglianti nella parte inferiore. Stile deciso anche per il posteriore, dove risaltano i fari a effetto 3D composti da 3 cerchi luminosi. Ma parlando di una SUV non potevano mancare le protezioni sottoscocca (in plastica simil alluminio) e passaruota bordati in plastica grezza. Avete notato, poi, il terzo finestrino a strisce bianche? In policarbonato lo chiamano “a effetto veneziana” ed è stato mutuato dalla concept C-Aircross.

STILE DI FAMIGLIA In abitacolo la Citroen C3 Aircross riprende il discorso iniziato con la C4 Cactus e portato avanti dalla C3. Plancia dal design minimalista con schermo da 7 pollici, maniglie a impugnatura di valigia, il motivo dei quadrilateri stondati che ritorna sulle bocchette e sui pannelli porta e sedili asciutti e snelli, che però sono comodi e ben sostenuti. Bella sorpresa l’arrivo dell’head up display a colori. Rispetto alla Cactus, il minimalismo degli interni è più soft visto che i vetri posteriori si possono abbassare con la semplice pressione di un tasto. Niente apertura a compasso. Meno male. Non so se ci avete fatto caso, ma non ci sono gli Airbumb sulle fiancate. Strano visto che si tratta di una SUV, ma tant'è.

SPAZIO ALLO SPAZIO Uno dei punti di forza della nuova Citroen C3 Aircross è lo sfruttamento dello spazio. L’altezza generosa permette anche a chi sfoggia capigliature "afro" di non avere problemi. Furba la panca scorrevole che aumenta lo spazio utile per le ginocchia o incrementa lo spazio nel bagagliaio. E a proposito di bagagliaio sappiate che sulla C3 Aircross si parte da un minimo di 410 litri sino a un massimo di 1.289 litri. Passando per i 520 litri con la panca posizionata tutta in avanti. Per la cronaca, la panchetta scorre di 15 cm.

QUI SICUREZZA Anche alla voce sicurezza la piccola Citroen C3 Aircross ha da dire la sua. All’appello ci sono ben 12 sistemi di aiuto alla guida. Qualche esempio? Park Assist, frenata d’emergenza, avviso di superamento involontario della linea di carreggiata, sistema di sorveglianza dell’angolo morto, drive Attention Aler e il Coffee Break Alert, solo per citare i più importanti. Non manca poi la compatibilità con i protocolli Android Auto, Apple Car Play e MirrorLink.

COME DICO IO Super assortite le personalizzazioni, con ben 85 combinazioni: 8 colori per la carrozzeria (Natural White, Ink Black, Misty Grey, Cosmic Silver, Passion Red, Breathing Blue, Soft Sand, Spicy Orange) 3 tinte per il tetto (Ink Black, Natural White, Spicy Orange) e 4 Pack Color (Orange, Grey, Natural White, Black). Non finisce qui perché volendo si possono anche abbellire le ruote con una collezione di copricerchi da 16’’oppure cin cerchi in lega diamantati da 16’’ o 17”.

QUI MOTORI I motori sono tutti straconosciuti. Lato benzina ci sono i PureTech 1.2 turbo da 130 cv o da 110 cv (anche con cambio automatico EAT6) oltre al più piccolo da 82 cavalli. A gasolio invece troviamo il 1.6 BlueHDi da 100 o 120 cavalli. Entrambi solo manuali. Più avanti arriveranno anche le versioni a GPL.

A TUTTO GRIP Parlando di trasmissione, come detto in apertura, la Citroen C3 Aircross è prodotta solo ed esclusivamente a trazione anteriore. Beneficia, però, del Grip Control (in abbinamento agli pneumatici Mud & Snow), un sistema che lavorando in combinazione con il controllo di trazione e l'ABS, pinza le ruote con meno grip per assicurare la miglior tenuta possibile su ogni fondo. 5 i programmi selezionabili: sabbia, fuoristrada, neve, esp off. Ciliegina sulla torta è l’Hill Assist Descent che regola automaticamente la velocità in discesa. Non si parla ancora di allestimenti e prezzi che saranno in linea con la concorrenza. Arriverà in concessionaria ad inizio 2018.


TAGS: citroën suv compatto salone di francoforte 2017 c3 aircross Citroen francoforte 2017