Autore:
Luca Cereda

SECOND LIFE Comincia oggi la nuova vita della Mercedes Classe A. Evolutasi da piccola monovolume e berlina compatta sportiveggiante a trazione anteriore, la Mercedes baby cambia terreno di gioco sfida a muso duro concorrenti forti come Bmw Serie 1 e Audi A3. Vediamo quali carte ha da giocarsi.

NORMALE Per meglio inquadrarla cominciamo dalle misure, ora note nel dettaglio. La Mercedes Classe A 2012 è lunga 4,29 metri, larga 1,78 e alta 1,43. All’interno offre cinque posti anche in questo modello più basso e acquattato del precedente. Stilisticamente parlando, invece, i tratti salienti li avevamo già viste nel “video rubato” pubblicato settimane fa. Le nuove servono soltanto a focalizzare meglio il frontale molto corsaiolo, la griglia di forte impatto scenico e le due nette nervature sulla fiancata, emblema della conversione sportiva della Classe A.

OPPURE AMG Anche gli interni li avevamo già intravisti: le somiglianze con la sorella maggiore Classe B si fanno notare, soprattutto nella configurazione del cruscotto. Attesa nelle concessionarie per settembre, la Mercedes Classe A 2012 sarà proposta in tre allestimenti: Urban, Style  e AMG Sport. Quest’ultima (la A 250 Sport) si caratterizza per la mascherina Matrix, il baffo rosso, le pinze freno rosse, i cerchi da 18’’ e una maggiore affinità stilistica con la concept, oltre a specificità tecniche come l’avantreno e l’assetto sviluppati dalla AMG e il motore da 211 cavalli.

QUI BENZINA Tornando invece alla Mercedes Classe A 2012 vulgaris, questa avrà motori benzina 1.6 e 2.0 litri di cilindrata con potenze da 122 e 156 cavalli (oltre al già citato 2.0 da 211 cv della Sport). Il 1.6 è dotato del Camtronic, una tecnologia Mercedes che debutta a livello mondiale: grazie alla regolazione della corsa delle valvole sul lato di aspirazione, la quantità di gas freschi nella fascia di carico parziale viene limitata, riducendo così – a detta della Casa- i consumi.

QUI DIESEL Sul fronte diesel le motorizzazioni disponibili saranno due 1.8, da 109 cv e 250 Nm di coppia (A 180 cdi) e da 136 cv e 300 Nm di coppia (A 200 cdi), oltre al più nerboruto 2.1 quattro cilindri da 170 cv e 350 Nm di coppia della A 220 cdi. Tutte le versioni sono offerte di serie con cambio manuale a 6 marce, che ha come alternativa solo automatica il 7G-DCT a 7 marce (chiaramente optional). Prevista in futuro anche una versione 4matic. 


TAGS: mercedes classe a 2012 Tutte le novità del Salone di Ginevra 2012, l'elenco aggiornato