Anteprima

Mazda Takeri


Avatar Redazionale , il 13/02/12

9 anni fa - La Mazda Takeri anticipa la Mazda6 prossima ventura

La Mazda Takeri che sfila al Salone di Ginevra non è una semplice esercitazione di stile ma anticipa la  Mazda6 prossima ventura.

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE NOVITÀ DEL SALONE DI GINEVRA 2012, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE NOVITÀ DEL SALONE DI GINEVRA 2012, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

ANTIPASTO La Mazda è senza ombra di dubbio una tra le Case più prolifiche in materia di prototipi. Quasi scientificamente, a ogni Salone, neanche fosse un prestigiatore, tira fuori dal cilindro una concept e stupisce il pubblico con trovate a effetto. Spesso si tratta di semplici esercizi di design o di manifesti programmatici dello stile ma a volte sulla passerella sfila anche qualche proposta più concreta. E quest’ultimo è il caso della Mazda Takeri, che sfila al Salone di Ginevra prefigurando la prossima generazione della Mazda6.

FASCIO DI NERVI Sarà molto interessante vedere quanto il modello di serie saprà mantenere di questa Mazda Takeri, che spinge la filosofia estetica della Casa chiamata “Kodo – Soul of Motion”, in nuove direzioni. Gli elementi che meritano una sottolineatura sono tanti, specie nella parte anteriore della carrozzeria, a partire dal cofano che si protende morbidamente in avanti. Molto particolare è poi la zona da cui partono i montanti del parabrezza, in posizione che pare insolitamente arretrata.

VEDI ANCHE

MOSTRA I MUSCOLI Qua e là per la carrozzeria fanno da ritornello numerose nervature ed elementi dal taglio spigoloso, come i fari e le luci, che lanciano occhiatacce sinistre come i pistoleri del Far West. Il risultato d’insieme è sicuramente suggestivo e l’abitacolo non è da meno. A livello di arredi regnano semplicità e minimalismo, anche se l’impostazione è decisamente sportiva, con la consolle centrale e la strumentazione che sembrano degne di una muscle car.

UN FRENO AI CONSUMI Quanto alla dotazione tecnica, la Mazda parla della presenza di un nuovo motore turbodiesel SkyActive-D, con dispositivo di spegnimento e riavviamento automatico i-stop e cambio automatico sequenziale SkyActive-Drive. L’accoppiata promette grandi cose dal punto di vista dell’efficienza, complice anche il sistema i-Eloop, che recupera l’energia in frenata, la immagazzina in un condensatore a doppio strato e la usa poi per alimentare l’impianto elettrcio di bordo, sgravando il motore e abbattendone i consumi di oltre il 10%.


Pubblicato da Paolo Sardi, 13/02/2012
Gallery
Tutte le novità del Salone di Ginevra 2012, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox