Autore:
Luca Cereda

AI CONFINI DELLA REALTA’ Sulle prime il nome autorizzerebbe a viaggiare con la fantasia. E anche la prima immagine, così com’è, ci porta dritti-dritti nello spazio. Se non fosse che il nome “Disco Volante” dice agli appassionati di motori qualcosa di più del significato che hanno due parole accostate un all’altra, saremmo già sintonizzati sulle Guerre Stellari, o qualcosa del genere. E invece si tratta di una mitica Alfa Romeo che rivive, oggi, grazie al lavoro di un carrozziere. Al salone di Ginevra ci sarà anche questa Disco Volante 2012 by Touring Superleggera.

DA.. COMPETIZIONE Cos’è Touring Superleggera? Volendo semplificare, un carrozziere milanese che da 80 anni realizza mini serie e one-off sulla base di auto supersportive. E la Disco Volante? Una versione speciale dell’Alfa Romeo 1900 realizzata in serie limitata (una coupé e tre spyder), nel lontano 1952, proprio dalla carrozzeria Tournig-Superleggera. Mettendo insieme le due premesse capirete già – a grandi linee- cosa vi aspetta nel sequel contemporaneo, la Disco Volante 2012 che vedremo a Ginevra. Ma manca ancora un terzo elemento, ovvero la base: la nuova Disco Volante verrà realizzata sulla meccanica dell’Alfa Romeo 8C Competizione.

ALLUMINIO E CARBONIO Sarà dunque una coupé due posti a motore anteriore, la Disco Volante 2012, sarà spinta da un V8 4.7 litri da 450 cavalli e monterà un cambio MTA a 6 rapporti con palette al volante. Quanto alla carrozzeria, che riveste il telaio spaceframe dell'8C Competizione, è battuta a mano in alluminio, come nella migliore tradizione dell’atélier milanese, e completata con elementi in carbonio.


TAGS: Tutte le novità del Salone di Ginevra 2012, l'elenco aggiornato