Prossimamente

Lotus Exige S Roadster


Avatar di Andrea  Rapelli , il 08/03/12

9 anni fa - A Ginevra la Exige S...coperta

La Exige S si evolve in un'interessante versione scoperta presentata in anteprima al salone di Ginevra. Look rasoterra, sguardo sfuggente ma deciso: si chiama Lotus Exige S Roadster.

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE NOVITÀ DEL SALONE DI GINEVRA 2012, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE NOVITÀ DEL SALONE DI GINEVRA 2012, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

EVOLUZIONE In attesa dell'avvento della nuova gamma, ad Hethel si concentrano ancora su quel che c'è. La Lotus Exige S Roadster, interessante evoluzione en plein air della Exige S ammirata a Francoforte, dimostra che l'evoluzione incessante delle Lotus attuali non è assolutamente una scelta di ripiego.

VITAMINICA Il frontale dice già molto sulle performance della Lotus Exige S Roadster: prese d'aria affette da gigantismo, sguardo sfuggente ma deciso. E un look davvero rasoterra che culmina, nella parte posteriore, con doppio scarico centrale e un generoso estrattore che fa molto F1.

VEDI ANCHE



MORBIDEZZE Se alle inevitabili durezze dell'assetto – tra l'altro disponibile anche fornito di Race Pack, con taratura votata alla pista – bisogna far l'abitudine, la Lotus Exige S Roadster offre, per la prima volta nella storia della casa, la capote in morbido tessuto realizzata interamente ad Hethel. Semplice e veloce, assicurano in Lotus, da togliere e installare.

POMPATA E FELICE Il bello della Lotus Exige S Roadster? Sta quasi tutto sotto il cofano. Comunicazioni ufficiali sulla potenza non ce ne sono, ma è ragionevole supporre che il 3.500 V6 – lo stesso che equipaggia la Evora S – con compressore riesca ad esprimere i 350 CV che già spingono la versione chiusa. Con prestazioni di assoluto riguardo: 0-100 in 4 secondi netti, velocità massima pari a 233 km/h. E il plus della scelta della trasmissione: di serie c'è un manuale a 6 marce ma, pagando, potrete divertirvi con il Serial Precision Shift, trasmissione automatizzata con paddle al volante.

LIGHTNESS Ricordate il motto del compianto Colin Chapman? “Simplify and add lightness”. Che, tradotto, significa: semplificate e puntate sulla leggerezza. In questo la Lotus Exige S Roadster sembra quasi un'utilitaria, perché sulla bilancia fa segnare solo 1.100 kg. Che le consentono pure di essere benevola nei confronti di ambiente e portafoglio: i consumi dichiarati si fermano a quota 10,1 l/100 km, mentre le emissioni di CO2 non superano i 236 grammi.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 08/03/2012
Gallery
Tutte le novità del Salone di Ginevra 2012, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox