Anteprima:

Opel Astra Sports Tourer


Avatar di Luca Cereda , il 16/06/10

11 anni fa - La Opel Astra Sports Tourer arriverà in Italia a novembre dopo il debutto parigino.

Le prime foto ufficiali della station wagon media di Opel. Tante le somiglianze con la Insignia, il che è da considerarsi un pregio. La Opel Astra Sports Tourer arriverà in Italia a novembre dopo il debutto parigino.

Benvenuto nello Speciale SALONE DI PARIGI 2010, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI PARIGI 2010, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

BIS Dalla pancia della Insignia arriva la versione Sports Wagon della Opel Astra, come la matrioska piccola che esce da quella più grande. Tra le due tante le somiglianze, ma ad accomunarle è soprattutto il buon risultato finale: un design riuscito (stando a quanto si evince dalle prime foto), elegante e moderno. La potremo vedere dal vivo però solo al prossimo Salone di Parigi, a settembre, mentre il debutto in Italia è previsto per novembre.

PANORAMICA Il trequarti posteriore della Opel Astra Sports Tourer è l'inquadratura privilegiata per apprezzarne tanto le linee, quanto le similitudini con la sorella maggiore: identico profilo affusolato del padiglione, stessa svasatura a lama sulle portiere (ma tracciata in senso opposto), lunotto in scala ridotta. La coda ha luci ben sagomate agli spigoli e nel complesso traccia un disegno sportivo senza minare la pulizia delle linee. 

VEDI ANCHE



CARICO Passando dalla forma alla sostanza, il bagagliaio della Opel Astra Sports Tourer ha un volume di carico che va da 500 a 1550 litri. Ripiegando i sedili posteriori attraverso il sistema FlexFold – che permette di completare l'operazione direttamente dal bagagliaio, premendo un pulsante posto a lato dei compartimenti di carico – si ottiene così un piano di carico da 1.835 mm, buono per sdraiare anche gli sci vecchia maniera.

SPORT O TOUR Dal punto di vista tecnico merita invece una menzione il telaio Flexride, che adatta il comportamento delle sospensioni alla configurazione wagon, monitorando frenata, accelerazione e comportamento in curva, e leggendo la modalità di guida impostata: sport o tour. La configurazione sport implica un comportamento più dinamico della vettura, sospensioni più rigide, accelerazione e sterzo più immediate e – nelle versioni dotate di cambio automatico – l'inserimento della marcia superiore ritardato.

MOTORI La gamma motori prevede otto opzioni tra diesel e benzina, con potenze oscillanti tra 95 e 180 cavalli e al top del listino il 2.0 CDTI da 180 cavalli. Su tutte le versioni sarà previsto l'indicatore di marcia, mentre il sistema start&stop verrà introdotto in corso d'opera e debutterà sulla versione ecoFLEX , equipaggiata col parsimonioso 1.3 CDTI da 95 cavalli.


Pubblicato da Luca Cereda, 16/06/2010
Gallery
Salone di Parigi 2010, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox